Escort, trans e ricatti in caserma: la vita dei carabinieri di Piacenza

Il sesso in caserma era un'ossessione: si ripagava con la droga sequestrata ai pusher e rivenduta. Spunta il racconto: "Urlava come una dannata, era un bordello"

La "squadra" di Giuseppe Montella è finita al centro delle indagini del nucleo di polizia tributaria della guardia di finanza: i magistrati ora parlano anche di "un'orgia" alla quale hanno partecipato "due escort" e che si sarebbe svolta nell'ufficio del comandante Marco Orlando mentre l'appuntato era assente. E, come riportato dal Corriere della Sera, sarebbe stato proprio lui a raccontare a un collega di Piacenza quanto accaduto. La serata sarebbe stata organizzata per festeggiare un compagno di lavoro, successivamente accompagnato nell'ufficio del comandante dove ad aspettarlo vi erano due prostitute: "Urlava come una dannata. Il cappello di Orlando, la giacca, ha buttato tutte le pratiche per terra. Era un bordello".

Il sesso era ormai una vera e propria ossessione. Un ex informatore della squadra, nel racconto che dà il via alle indagini, oltre a parlare ai magistrati di festini hard con una transessuale brasiliana, esce allo scoperto su "una ragazza ucraina o russa tossica che quando è in astinenza si rivolge a Montella che la fa andare in caserma e gli dà la droga dietro prestazioni sessuali". Il gruppetto più volte avrebbe fatto sparire parte della droga sequestrata per poi rivenderla con una rete di pusher, tenendo i soldi dello spaccio ben nascosti nella cassaforte comune.

Quello stile di vita...

Si vuole far luce anche sul tenore di vita dell'appuntato, che sarebbe ben superiore ai redditi dichiarati. Intanto la sua villetta con piccola piscina di Gragnano Trebbiense è finita sotto sequestro: qui, nel corso dell'emergenza Coronavirus e in pieno lockdown, avrebbe organizzato una grigliata con amici e parenti, dando loro alcuni consigli per evitare i posti di blocco lungo le strade. Il tutto brindando a base del costoso champagne Dom Perignon. Nei mesi d'indagine sarebbe emerso anche un traffico di anabolizzanti: "Stanno andando a prendere le punture, le bombe". Nell'orario di lavoro sarebbero andati pure a cenare al ristorante, con tanto di selfie in compagnia dei colleghi: "Abbiamo bevuto 4 bottiglie" e pagato "in nero".

Il carabiniere è stato intercettato anche mentre raccontava a un collega dei soldi tenuti nella cassaforte della caserma: "Volevo prendere una cassetta in banca, ma costa. Ho paura che a casa me li rubino". A ciò si aggiunge il fatto che la moglie Maria Luisa sarebbe riuscita a ottenere un pass per circolare nelle Ztl di Piacenza riservato a chi svolge funzione di ordine pubblico: nella richiesta, firmata dal comandante Orlando, la dicitura sarebbe "moglie del signor Montella". Inoltre, secondo gli inquirenti coordinati dal procuratore di Piacenza Grazia Pradella, sarebbero avvenuti ripetuti abusi e pestaggi di pusher che venivano costretti a rilasciare "false dichiarazioni spontanee", ovvero ammissioni di reati di spaccio mai commessi.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Popi46

Ven, 24/07/2020 - 12:20

Mi auguro che si tratti di un’unica mela marcia, che’ l’arma dei Carabinieri nel mio immaginario culturale è sempre stata un riferimento sicuro....Macerie anche su di loro? Sarà molto dura la ricostruzione di una società civile

andy57

Ven, 24/07/2020 - 12:52

ma in che paese siamo ? quegli inetti della guardia di finanza si accorgono solo ora che uno con uno stipendio di circa 2.000.000 euro ha intestato 11 auto e 16 moto e come lui ne esitono tanti altri . com'e' che se noi acquistiamo un auto costosa ci vengono subito a fare le pulci ?

andy57

Ven, 24/07/2020 - 12:54

possibile che abbiano un programma cosi' ignorante che non metta in primo piano queste anomalie o alcuni sono piu' protetti di altri e si preferisce non vedere

lorenzovan

Ven, 24/07/2020 - 13:19

popi..quando non si vuol aprire gli occhi sulle storture e sulle illegalita'..ma si giustificano in nome del sentimento di appartenenza e si nasconde semore tutto sotto al tappeto..o per bassa politica o per deficienze culturali..i disonest proliferano e sempre piu' audaci e sprezzanti.....

lorenzovan

Ven, 24/07/2020 - 13:20

andy 57...attento o ti accuseranno di essere anti italiano e comunista

cgf

Ven, 24/07/2020 - 13:25

Per arrestare ci vogliono accuse valide, MAGARI FOSSERO TUTTI COSÌ, certo che se arresti troppe risorsi a sinistra si arrabbiano, liberano i boss e poi fanno arrestare?

Anonimo51

Ven, 24/07/2020 - 13:34

Ho l'impressione che la scusa delle mele marce non regga piu' : ormai ce ne sono troppe. Sono altrettanto sicuro che non tutta l'Arma sia marcia, anzi la maggior parte dei militari merita rispetto e riconoscenza. Ciononostante, non si può affermare che tutte le caserme siano trasparenti, anzi in alcune ad entraci, anche per pratiche burocratiche, non e' un momento sublime. Si avverte in sospensione un aria di intimidazione e di comando che ti mette in difficoltà.

Ritratto di IL_CORVO

IL_CORVO

Ven, 24/07/2020 - 13:43

Aproffitare della divisa per delinquere e' spregevole,in antichita' per entrare nell'arma controllavano sino alla sesta generazione,ora prendono cani e porci

lorenzovan

Ven, 24/07/2020 - 13:52

cgf...ma vivi sulle nuvole..o ancora credi nella santita' degli altri? o pensi che certe cose..succedano solo nelle serie americane? ricordati TORTORA... anche li c'erano " prove valide"

mareblu30

Ven, 24/07/2020 - 14:15

chi mi assicura che nello sporgere una denuncia, non ho d'avanti un colluso.oggi faccio attenzione persino con chi parlo.

igiulp

Ven, 24/07/2020 - 14:32

In ogni occasione sociale, abbiamo continuato a svilire i valori dell'Arma facendo strame anche dei più buoni propositi di chi la vuol correttamente rappresentare. Che motivazioni ha ora un militare per ritenersi un "rappresentante delle istituzioni"? Nessuna. E i risultati sono questi.

Calmapiatta

Ven, 24/07/2020 - 15:17

Un paese in pieno collasso. Nessun controllo. Nessuno vedeva. Nessuno sentiva. Persone ormai prive, ammesso che lo abbiano mai avuto, di alcun senso morale. Questo non è un caso isolato, va messo a sistema con i centinaia di politici indagati, arrestati, condannati, con l'inefficienza dello stato, con l'assoluto disisnteresse verso il proprio lavoro, con la pretesa dei diritti e il rifiuto dei doveri. Questa è l'Italia.

Frank56

Ven, 24/07/2020 - 15:19

....purtroppo le mele marce esistono dappertutto,questo non deve mettere ombre sull'arma dei Carabinieri,che sucuramente è una delle forze più pulite che abbiamo,va comunque accertata la verità,e i colpevoli che in ogni caso infangano l'arma condannati e ovviamente espulsi,lasciando da parte la tesi delle infangature che qualcuno a scopo elettorale tira fuori

Una-mattina-mi-...

Ven, 24/07/2020 - 15:19

E IO CHE PENSAVO CHE QUELLO CHE MI ERA SUCCESSO CON I MIEI VICINI-DELINQUENTI PER QUASI 4 ANNI DI DENUNCE "STRANAMENTE INEFFICACI" E IMPUNITA' DI FATTO FOSSE UNA ECCEZIONE...

Ritratto di Soloistic69

Soloistic69

Ven, 24/07/2020 - 15:37

A questi maledetti che hanno infangato il buon nome dell'Arma gli regalerei un bell'ergastolo...

lorenzovan

Ven, 24/07/2020 - 16:52

forse ora capite meglio l'omerta' in certe regioni

lorenzovan

Ven, 24/07/2020 - 16:56

uno mattina mi...benvenuto nel mondo reale

lorenzovan

Ven, 24/07/2020 - 17:01

calmapiatta.,.anchre a te do il benvenuto nel ondo reale...quando lo scrivevo io..ero antitaliano.antipatriottico e vivendo all'estero avrei dovuto tacere..SE IO VIVO all'estero e' proprio percre avevo toccato con mano..e ben 55 anni fa ..come funzionava il sistema..e non essendo d accordo e nauseato..avevo preferito emigrare--...altri ..anni dopo..ci provarono con una assurda violenza...e invece di modificare il sistema..lo rinforzarono...

lorenzovan

Ven, 24/07/2020 - 17:06

voi npensate che un carabiniere che sio ribella e denuincia..fara mai carriera? illusi..come illusi a pensare che siano solo qualche mela marcia...

lorenzovan

Ven, 24/07/2020 - 17:09

soloistic...il buon nome l'arma se l'e' giocato da decenni..basta guatrdare certi nomi a certi vertici..Hanno vissuto su Salvo D Acquisto e sul maresciallo Rocca..a far da paravento

Andrea Balzarotti

Ven, 24/07/2020 - 18:35

E' tutto il sistema-paese ormai alla deriva da anni... la cultura, il buon gusto, il senso di responsabilità, il senso del dovere, il senso dell'onore, della Patria, sono stati denigrati, colpevolizzati, sbertucciati da almeno 50 anni da un clima sociale che dopo la sbornia di camice nere, si è preso quella per le bandiere rosse !