Pirozzi va dalla Merkel e le regala felpa e scarponi

Il sindaco di Amatrice vola a Berlino invitato dalla cancelliera e le porta in regalo un paio di scarponi, una felpa e una medaglia della città terremotata

Pirozzi va dalla Merkel e le regala felpa e scarponi

Il sindaco di Amatrice Sergio Pirozzi vola a Berlino e si prepara a incontrare la cancelliera tedesca Angela Merkel per una visita intrapresa insieme al nuovo commissario straordinario per la ricostruzione dopo il sisma del Centro Italia del 24 agosto scorso, Paola De Michele.

E come è buon costume fra ospiti, il primo cittadino del Comune simbolo di quella tragedia non va in Germania a mani vuote: Pirozzi porterà con sé tre doni simbolici che definisce "simboli della mia terra". In valigia il sindaco porta una felpa, considerata "non solo un capo di abbigliamento ma un modo di essere, un simbolo dell'appartenenza"; la medaglia della rinascita con l'incisione Post fata resurgo; e un paio di scarponi, "simbolo della gente che lotta, che non si arrende e che non ha paura".

La cancelliera tedesca aveva sin da subito dimostrato grande solidarietà con le popolazioni colpite dal sisma, finanziando con alcuni milioni di euro la ricostruzione dell'ospedale Grifoni, che dovrebbe essere pronto entro il 2020. Dopo la visita del Segretario di Stato del Ministero Federale dell'Ambiente della Repubblica Federale Tedesca, Gunther Adler, il primo agosto scorso, la Merkel è rimasta impressionata dalla figura di Pirozzi e lo ha così invitato a Berlino per un incontro.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti