Pistoia, truffava anziani con finte polizze assicurative: arrestato

La Guardia di Finanza ha scoperto il raggiro perché i malcapitati, quando venivano fermati dalla Polstrada per dei semplici controlli, scoprivano di essere sprovvisti dell'assicurazione. L'uomo, secondo i finanzieri, avrebbe truffato in questo modo almeno 74 persone, per un totale di 340mila euro

La Guardia di Finanza di Pistoia ieri mattina ha tratto in arresto un assicuratore locale, al quale sono stati comminati gli arresti domiciliari con tanto di utilizzo di un braccialetto elettronico per essere sicuri che l'uomo rispetti la misura detentiva applicata nei suoi confronti. Secondo quanto riportato dal quotidiano locale La Nazione il broker ha truffato principalmente dei soggetti anziani, sicuramente tra le categorie più facili da manipolare e da raggirare, convincendoli a stipulare delle polizze assicurative che in realtà non venivano mai attivate, naturalmente dietro corrispettivo di cospicue forme di denaro. Il truffatore, per rendere ancor più credibile la faccenda, è persino arrivato a contraffare dei documenti, questo allo scopo di rassicurare le sue vittime che le polizze di investimento erano state regolarmente attivate presso le compagnie assicurative.

I malcapitati si sono accorti del raggiro solamente perchè avvisati dalla Polstrada - che li ha fermati per dei semplici controlli - che stavano circolando con dei mezzi di trasporto sprovvisti dell'obbligatoria copertura assicurativa Rc auto. Da qui le denunce alla Gdf di Pistoia, la quale dopo accurate indagini è riuscita a dare un nome ed un volto al truffatore: le fiamme gialle hanno scoperto almeno 74 casi, per un danno complessivo ammontante a qualcosa come 340mila euro, ed hanno fatto scattare le manette ai polsi dell'uomo.

La bontà dell'operato dei militari è stata sottolineata dal comando provinciale delle fiamme gialle, che si è voluto congratulare coi suoi uomini con una nota ufficiale: "L’attività ispettiva della Guardia di finanza di Pistoia si inquadra nel compito istituzionale di contrasto ai fenomeni di abusivismo assicurativo e finanziario, finalizzato alla tutela degli investimenti dei risparmi dei cittadini e alla prevenzione delle forme di truffa, in particolare nei confronti di persone anziane". Questo comunicato ha così rimarcato ancora una volta l'attenzione estrema delle nsotre forze dell'ordine nei confronti delle fasce più manipolabili della popolazione.

Ad inizio anno, stavolta nel messinese, la Gdf locale ha sventato un'altra truffa assicurativa: in questo caso a finire nel mirino delle fiamme gialle sono state due sorelle ed un loro complice, i quali esattamente come nel caso del pistoiese emettevano polizze assicurative false, sfruttando le loro abilità in campo informatico. Anche qui il tutto è venuto a galla "grazie" a degli incidenti stradali nei quali sono state coinvolte le vittime del raggiro, che hanno così scoperto di non essere coperti da nessuna assicurazione, come invece pensavano.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.