Portland, nove infermiere dello stesso reparto incinte contemporaneamente

Partoriranno tra aprile e luglio. In ospedale si parla di "baby boom"

Pura coincidenza? Nell'ospedale di Portland, nello stato di Maine, Stati Uniti, nove infermiere del reparto "Labor & Delivery" sono rimaste incinte contemporaneamente.
La notizia sta facendo il giro del mondo, come la foto di Facebook scattata il 23 marzo scorso che le ritrae tutte, tranne una, in dolce attesa, nella corsia di reparto, con tanto di camice e cartello con il mese di nascita del bebè.
Partoriranno tutte tra aprile e luglio. Alcune di loro sono già mamme e altre lo stanno per diventare per la prima volta.
L'ospedale in cui lavorano ha fatto sapere di aver già predisposto un piano per quando le infermiere andranno in maternità. Al momento, però, pare non ci sia nessun problema di carenza del personale e che, anzi, complici tra loro, le infermiere si stanno aiutando l'un l'altra.

Come si legge sull'Huffington Post, che ne dà notizia, non è la prima volta che in un ospedale statunitense accade una cosa del genere. Ad agosto dello scorso anno, in tre diversi reparti di terapia intensiva del "Banner Desert Medical Center" di Mesa, in Arizona, erano incinte ben sedici infermiere in contemporanea.
"Credo di aver iniziato una tendenza!" scrive scherzando sul sito dell'ospedale "Maine Medical Center" Grenier, la prima delle infermiere rimasta incinta. Le altre si chiamano Rachel Stellmach, Brittney Verville, Lonnie Soucie, Amanda Spear, Samantha Giglio, Nicole Goldberg, Nicole Barnes e Holly Selby. Come si legge sempre sul sito del centro sanitario, questo "baby boom", come è stato definito, è diventato un'esperienza di legame non solo tra le donne in dolce attesa, ma tra tutto il personale della struttura.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.