Porto Torres, sindaco M5s in bermuda alla cerimonia per i Caduti: divampa la polemica

Il primo cittadino di Porto Torres, Sean Wheeler, si è presentato all’evento per commemorare i 1700 soldati morti nel settembre del ’43 con la fascia tricolore sopra ad una camicia a maniche corte e ad un bermuda

Porto Torres, sindaco M5s in bermuda alla cerimonia per i Caduti: divampa la polemica

Non si placano le polemiche per il discutibile abbigliamento del sindaco di Porto Torres, in provincia di Sassari, mostrato durante la solenne cerimonia della 76esima commemorazione dei 1700 militari della Corazzata Roma e dei Cacciatorpedinieri Vivaldi e Da Noli caduti nel settembre 1943, a 16 miglia a largo della città sarda.

Come mostra un filmato girato da "L'Unione Sarda", il primo cittadino del M5s, Sean Wheeler, si è presentato all’evento tenutosi nella baia di Balai, davanti alla piazza dei "Caduti 9 Settembre 1943", con la fascia tricolore sopra ad una camicia a maniche corte e a un bermuda.

Gli abiti, non certo consoni alla cerimonia in ricordo di uno dei capitoli più dolorosi della storia della seconda guerra mondiale, hanno fatto bisbigliare il parterre di autorità.

Per la commemorazione erano presenti le più alte autorità militari e civili, i rappresentanti dell’associazione nazionale marinai d’Italia, dell’associazione reduci e familiari dei caduti della corazzata Roma e CC.TT. Da Noli e Vivaldi e delle varie associazioni d’arma.

L’indignazione per lo sconcertante abbigliamento del sindaco è subito divampata anche sul web. Molti cittadini, infatti, considerano l’abbigliamento di Wheeler non solo inadeguato ma anche irrispettoso ed offensivo per i familiari delle vittime.

Un mare di commenti critici hanno invaso i social, Facebook in particolare. Alla stragrande maggioranza degli utenti non è piaciuto il comportamento del sindaco di Porto Torres. Qualcuno ha parlato di "pessimo esempio" da parte di un rappresentante delle istituzioni.

Non manca chi ha rimarcato il significato simbolico della fascia tricolore, che non è un semplice ornamento da mettere su un vestito o un segno da sfoggiare per rimarcare la propria carica , ma "un simbolo legato alle trasformazioni cui la carica di primo cittadino sta andando incontro nell'ordinamento italiano, dunque va usata con consapevolezza e decoro" secondo una circolare del Viminale di alcuni anni fa, nella quale si invitava a "un uso corretto e conveniente della fascia tricolore", nella consapevolezza "della dignità e del decoro della carica, e tale da non scalfire la realtà dello Stato come elemento di unità giuridica".

"Sindaco, ammetta l'errore. Le occasioni formali richiedono abbigliamento adeguato. Saluti", afferma un altro utente. Ovviamente, sulla questione sono intervenuti anche esponenti politici.

Tra questi, i deputati di Fratelli d'Italia delle commissioni Difesa di Camera e Senato Salvatore Deidda, Wanda Ferro, Isabella Rauti e Giovanna Petrenga che hanno dichiarato che è “vero che l'abito non fa il monaco” ma comunque bisogna stare attenti a come ci si comporta “quando si ricopre la carica di sindaco e si presenzia a cerimonie ufficiali, rappresentando il proprio Comune e lo Stato, bisognerebbe avere almeno il buon gusto di indossare un abbigliamento consono alla solennità del momento”.

Gli esponenti di FdI sottolineano che “quello del sindaco di Porto Torres, Sean Wheeler che si è presentato in bermuda, polo e fascia tricolore alla commemorazione dei 'Caduti della Corazzata Roma e dei Caduti del Mare' è un brutto scivolone. Molti cittadini si sono giustamente indignati per l'abbigliamento del loro primo cittadino che speriamo abbia ora il buon gusto di scusarsi immediatamente, imparando per le prossime volte il rispetto, anche formale, per simili occasioni".

Duro il commento di Giorgia Meloni che mette nel mirino non solo il sindaco ma anche il Presidente della Camera Roberto Fico, “colpevole” in un’altra occasione di aver dissacrato l’inno nazionale con un suo gesto che non è passato inosservato: “Quiz: "Indovina chi è il grillino". Vi do un suggerimento: è il sindaco di Porto Torres, ha la fascia tricolore e si è presentato in bermuda alla commemorazione dei caduti del mare. Se dopo Fico con le mani in tasca durante l'Inno e il 2 giugno dedicato ai rom pensavamo di aver visto tutto, è evidente che ci sbagliavamo di grosso”.

Non meno tenero l’attacco contro il sindaco da parte del Partito sardo d'Azione di Porto Torres: "Censuriamo pubblicamente in nome del decoro istituzionale, l'abbigliamento con il quale il sindaco di Porto Torres si è presentato questa mattina alla cerimonia in ricordo dei caduti della Corazzata Roma. È stato evidente, l'imbarazzo di tutte le autorità civili e militari presenti alla cerimonia”. Il partito, inoltre, esprime il “dissenso nei confronti di chi deve dare l'esempio del rispetto del ruolo che ricopre, in quanto non rappresenta se stesso, ma un'intera comunità".

L'assessore regionale agli Enti locali, Quirico Sanna, ha usato l’ironia per commentare l’abbigliamento del primo cittadino, impegnandosi pubblicamente ad andare a portargli di persona dei pantaloni lunghi.

Il sindaco Wheeler ha provato a replicare alle accuse con un messaggio replicato su Facebook dicendosi dispiaciuto se qualcuno si sia sentito ferito dall'abbigliamento. "Chi mi conosce sa come la penso, a chi non mi conosce lo scrivo ora. Per me rispetto ed educazione hanno dei significati profondi e possono prendere tante sfumature, ma sicuramente non si misurano con l'abito che si indossa".

Una difesa che appare molto debole, soprattutto in considerazione della mancanza di rispetto verso quanti hanno perso la vita per la Patria e dei familiari che, adistanza di tempo, non dimenticano i propri cari.

Commenti