Pregliasco ora ha le idee chiare "Ecco cosa accadrà fra 7 giorni"

Secondo il virologo Fabrizio Pregliasco "la curva è in crescita lineare e non ci sarà il picco ". Frenata sui vaccini: "Aspettare mesi per gli effetti"

Gli effetti del lockdown differenziato cominciano a vedersi. Ne è convinto Fabrizio Pregliasco, virologo dell'Università degli Studi di Milano e direttore sanitario dell'Irccs Galeazzi. Se per il ministro della Salute Robero Speranza ci sono i segnali per pensare che si stia arrivando all’appiattimento della curva, per il virologo non siamo vicini al famigerato plateau. "Non ci sarà un picco: grazie alle misure adottate e al lockdown progressivo - spiega Pregliasco all'Adnkronos Salute - nelle regioni rosse e arancioni ad oggi stiamo vedendo un incremento non più esponenziale ma lineare. E se le cose andranno avanti così, ci aspettiamo un calo per la prossima settimana". Insomma, L'emergenza non è scavallata, ma quasi. Ho visto dati che mi rasserenano ad esempio nel numero di chiamate d'ambulanza in Lombardia, si vede un evidente decremento da alcuni giorni", spiega Pregliasco a Buongiorno, su Sky Tg24.

"Contagi in calo, ma no ad abbassare la guardia"

Ma il direttore dell'Irccs Galeazzi frena sulla possibile de- escalation nelle regioni più colpite dal giro di vite per frenare i contagi, invitando a non abbassare la guardia."Più lavoriamo bene adesso - dice - più saremo sereni a Natale. Penso che forse nelle prossime settimane potrebbe essere avviato un allentamento nelle province meno colpite. Ma ritengo sia opportuno assumere una decisione univoca e condivisa su questo tema, in modo da non generare incomprensioni". Una posizione in linea con l'atteggiamento prudenziale del ministro della Salute.

Anche se i contagi hanno rallentato i cosidetti tempi di raddoppio, secondo Roberto Speranza, sono comunque in costante e lieve aumento, e il tasso di positività per tamponi effettuati oscilla ancora troppo per cantar vittoria. "È una situazione - spiega Pregliasco - che vede Lombardia, Campania e Piemonte ancora coinvolte pesantemente, però si vedono plurimi segnali di raffreddamento della crescita. Questo è un aspetto positivo che a mio avviso dimostra l'efficacia delle disposizioni e il fatto che noi cittadini, un po' obtorto collo e con la sofferenza dei lavoratori delle attività colpite, stiamo lavorando al meglio". E sulla questione festività natalizie apre a una speranza: "Natale sobrio, magari meno impegnato dal punto di vista degli obblighi e delle disposizioni".

"Il vaccino di Moderna più maneggevole"

Pregliasco ridimensiona gli entusiasmi sugli ultimi annunci sui vaccini in sperimentazione. "Si tratta di dati interessanti. Ma dobbiamo avere ben chiaro che questi vaccini non sono stati ancora autorizzati, e che per vedere gli effetti delle vaccinazioni dovremo aspettare dei mesi". Il vaccino di Moderna, per il virologo, è più maneggevole dal punto di vista della catena del freddo, rispetto a quello di Pfizer che necessita di temperature più basse. "I risultati clinici - spiega - sono interessanti, sono elementi che vanno ancora ulteriormente valutati ma credo siamo ormai all'ultima raccolta di dati. L'effetto di sanità pubblica delle campagne di vaccinazione con questi vaccini e di altri in arrivo lo vedremo nel corso del 2021, perchè servirà l'organizzazione, la logistica, il coinvolgimento delle persone, anche quella quota del 30% di italiani scettico sul vaccino".

"Test fai-da-te utili per ridurre l'ansia"

Parlando poi dei tamponi, Pregliasco ha detto che "I fai-da-te sono un elemento complementare. I tamponi molecolari rimarranno il riferimento per eseguire una diagnosi a livello ospedaliero, ma i test aiuteranno a ridurre quell'ansia da parte dei cittadini che, spesso abbiamo visto nel recente passato, ha determinato code inenarrabili per eseguire i tamponi. Questo test potrebbe rendere meno ansiogena l'attesa del tampone".

I rimedi anti contagio, però, rimangono quelli già da ora a disposizione di tutti. "Ritengo comunque che l'obbligo dell'uso delle mascherine anche all'aperto vada mantenuto almeno fino a Natale: insieme a igiene e distanziamento è infatti un'arma importante per ostacolare la diffusione del virus". Misure di prevenzione utili per contrastare il Covid, ma anche gli altri virus influenzali per cui sta iniziando la campagna vaccinale. "In alcune regioni, come la mia Lombardia, la campagna vaccinale contro l'influenza è partita un pò in ritardo. Spero si arrivi al 75% di copertura in tempo, considerato che l'influenza la aspettiamo in Italia da Natale in poi. Speriamo che anche in Italia si confermi una stagione benevola, come quella vista in Australia, magari complici le misure contro il coronavirus", aggiunge il virologo.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

antonmessina

Mar, 17/11/2020 - 10:41

perche su tutte le mascherine in vendita (a parte le fip ) c'è chiaramente scritto che bloccano le polveri ma non i virus ? allora a cosa servono oltre che a imbavagliarci?

Ritratto di Mariopp

Mariopp

Mar, 17/11/2020 - 10:45

Solo una precisazione. E' vero che adesso la crescita è linerare. Prima, però, non era esponenziale, era geometrica. E' una pignoleria, ma mi dà fastidio vedere gente che usa dei termini senza sapere bene cosa sono.

Ritratto di giangol

giangol

Mar, 17/11/2020 - 10:56

passa più tempo in tv che in laboratorio

cir

Mar, 17/11/2020 - 11:02

mi sembra piu' che logico.Stanno arrivando le tredicesime..il virus riprndera' quando saranno finite..

Curro

Mar, 17/11/2020 - 11:07

Certo che, fra tutti, si assiste ad un continuo scempio della matematica e statistica. Molti quando parlano di aumento esponenziale dei contagi è evidente che non sappiano cosa dicono. Costoro sanno davvero cosa sia una linea ad andamento esponenziale? Poi, magicamente, da un fantomatico andamento esponenziale la linea si dice assuma quello lineare. Non esistono solo le linee di distribuzione ad andamento esponenziale e lineare...

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mar, 17/11/2020 - 11:08

ma davvero? :-) ci sono quelli che sono indaffarati con i virus negli ospedali, poi ci sono quelli che pontificano senza andare mai negli ospedali a contenere il virus.... quanti sono i cosidetti virologi dell'ultima ora? :-) zangrillo? :-) oppure galli? :-) ma come avete visto, i babbei comunisti grulli non sanno distinguere i due aspetti di una stessa medaglia....

Jon

Mar, 17/11/2020 - 11:17

Ora la crescita e' Logaritmica..!! Quella Fasulla, ottenuta moltiplicando i tamponi ( min 3 sulla stessa persona), moltiplicando i CT del rilevamento, x 40 /45 , con cui si trovano spezzoni do virus vecchi , tutto per sostenere l'Allarme Mediatico, che e' un REATO PENALE GRAVE. GLI ASINTOMATICI NON SONO CONTAGIAT. ATTENTI GIORNALI!

rokko

Mar, 17/11/2020 - 11:21

antonmessina, se acquista una scatola intera di mascherine chirurgiche in farmacia (non quelle sul banco dei cinesi), vedrà che sulla confezione è riportato il tipo di mascherina (1 o 2) la norma uni di riferimento (UNI EN 14683:2019), che è consultabile liberamente dall'ente di standardizzazione, o scaricabile a pagamento. Se guarda la norma, può verificare che le mascherine di tipo 1 sono certificate per filtrare il 95% degli agenti (compresi virus e batteri), quelle di tipo 2 il 98%. Attenzione, che la certificazione vale solo in un verso, in "uscita", dunque le mascherine sono certificate per proteggere gli altri da chi le indossa. Per il verso opposto non c'è certificazione, ma essendo il materiale tessuto semplice, hanno comunque un certo potere filtrante, che tuttavia è inutile se l'esterno della mascherina si contamina, in quanto gli agenti depositati su tale faccia prima o poi passano all'interno.

jaguar

Mar, 17/11/2020 - 11:27

Ha le idee chiare come tutti i suoi colleghi?

Ritratto di ateius

ateius

Mar, 17/11/2020 - 11:30

si ma.. le mascherine coprono la bocca.- gli occhi restano scoperti.- certo se la indossano tutti c'è meno virus in giro.. ma la mascherine è diventata un feticcio.. che ha i suoi grandi limiti.- apro gli occhi.. e mi prendo il virus anche con quattro mascherine.-

Ritratto di ateius

ateius

Mar, 17/11/2020 - 11:45

@Rokko Thanks per la spiegazione.- ne deduco che un'efficace blocco alla trasmissione virus si otterrebbe se tutti indossassero il tipo ffp2.. essendo protezione in uscita.- se penso che agli arbori dell'epidemia gli "esperti" ci dicevano che era assolutamente inutile.- e molti di Noi sono rimasti fregati.-

franconulli

Mar, 17/11/2020 - 11:52

D qualche settimana seguo l'andamento del rapporto contagi/tamponi e forse il Prof. Pregliasco può fugarmi un dubbio. I dati che ci forniscono tutte le sere all 17 danno un numero di positivi e un numero di tamponi effettuati. Siamo sicuri che sia corretto rapportarli? Non esiste un ritardo di 24-48 ore almeno fra i tamponi effettuati e il loro risultato di positività/negatività? Questo cambierebbe sostanzialmente il rapporto positivi/tamponi giornaliero...

Nes

Mar, 17/11/2020 - 12:19

Non c'é un lockdown che tenga, le uniche misure che hanno permesso di ostacolare il virus sono state l'uso della mascherina, il distanziamento sociale e i disinfettanti e la pulizia delle mani. Per ora, solo questi piccoli accorgimenti hanno limitato di molto la divulgazione del covid-19.

beccaria

Mar, 17/11/2020 - 12:24

Non ne ha mai azzeccata una a cominciare dalle mascherine ed è sempre li a sentenziare in TV. Chissà se qualche volta fa un giro anche in corsia....ne dubito

agosvac

Mar, 17/11/2020 - 12:50

In nessuna mascherina è e sarà mai scritto che sono efficaci contro i virus semplicemente perché niente può filtrare un virus. Tutte le mascherine sono antibatteriche e sono nate per essere appunto antibatteriche.

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Mar, 17/11/2020 - 12:56

Incomincia a diventare una persona invadente e sgradevole.

Sicutnoxsilentis

Mar, 17/11/2020 - 13:05

Il thrilling sui vaccini Pregliasco ce lo poteva risparmiare. Questi virologi o pseudo tali non hanno ben chiaro che fermo restando il dovere di dire la verità, un briciolo di psicologia ci vorrebbe per un popolo stanco e spaventato

Malacappa

Mar, 17/11/2020 - 13:33

Senza essere un virologo te lo dico io cosa accadra' fra 7 giorni NIENTE.

giovanni951

Mar, 17/11/2020 - 13:41

idee chiare? ma dai....chi le ha?

FrancoM

Mar, 17/11/2020 - 14:05

Pregliasco è un semplice ricercatore, poi c'è il professore associato e il professore. Alla sua età molti sono prefessori da un pezzo. Forse è perché le su pubblicazioni scientifiche sono scarse. Allora, invece che fare il sapiente potrebbe ricercare un po' di più.

Ritratto di Gabriele184

Gabriele184

Mar, 17/11/2020 - 14:09

Ah.. ora ha le idee chiare? E le altre decide di volte in cui tutti i "virologi" hanno avuto le idee chiare in questi mesi? Siamo al ridicolo.. peccato che in questa tragedia non ci sia nulla da ridere! E.. attenzione.. che tra qualche mese scopriremo che la curva dei contagi è del tutto indipendente dai ridicoli provvedimenti di chiusure e limitazioni varie..

un_infiltrato

Mar, 17/11/2020 - 14:17

Proprio, come avrebbe detto il compianto Massimo Catalano di "quelli della notte": il picco potrebbe esserci, ma anche no!

Ritratto di asso_idefix

asso_idefix

Mar, 17/11/2020 - 14:40

Boh, il vero "picco" è quello delle profezie dei virologi, categoria che andrebbe premiata col Tapiro d'oro.

enricopaci

Mar, 17/11/2020 - 14:42

Forse il "prof." Pregliasco dovrebbe tornare a studiare matematica elementare, perchè evidentemente non sa cosa voglia dire "esponenziale". Crescita esponenziale è una cosa abnorme, la curva attuale è stata lineare semmai, ed ora sta divenendo logaritmica, e probabilmente tende ora a decrescere. Curva esponenziale sarebbe y = a ^ x, con x crescente, 1,2,3,4 .... partendo da a = 1000 viene fuori y = 1000, 1000000, 1000000000, ..... ma sicuro che è laureato ?

Ritratto di jasper

jasper

Mar, 17/11/2020 - 16:23

@Giangol: la TV è un laboratorio.

rokko

Mar, 17/11/2020 - 16:55

ateius, se tutti usassero le mascherine chirurgiche, economiche e non eccessivamente fastidiose da indossare, il livello di protezione complessivo sarebbe abbastanza buono. Non totale, ovviamente, occorrerebbe accompagnare la mascherina con il lavaggio delle mani frequente ed il distanziamento, ma comunque stia tranquillo che un effetto ci sarebbe. Purtroppo come può verificare anche leggendo i commenti qui, c'è chi è convinto che la mascherina chirurgica sia inutile perchè "non blocca i virus perchè troppo piccoli" (fesseria, perchè il virus non si libra in aria come una farfalla, ma viaggia in particelle di droplet ben più grandi e che vengono fermate dalle mascherine) e quindi cosa vogliamo, rassegniamoci a restare in balia dei super espertoni che non hanno mai letto una fava in vita loro.

rokko

Mar, 17/11/2020 - 16:58

ateius, le ffpt1, ffp2 o ffp3 sono tipi diverso di mascherina, protegge sia gli altri sia se stessi, ma sono difficili da tenere a lungo, sono pensate per operatori specializzati. Io parlavo delle chirurgiche normali, le tipo 1 o tipo 2, che sono certificati per la protezione verso gli altri ma non per la protezione di se stessi.

Ritratto di Ludovicus

Ludovicus

Mar, 17/11/2020 - 16:59

Ciarlatano.

vocepopolare

Mar, 17/11/2020 - 18:01

il 30% contro i vaccini? vedrete che saranno i primi a correre verso il vaccino....

vocepopolare

Mar, 17/11/2020 - 18:12

in questo paese siamo stati capaci di creare mostri da cui ora dobbiamo guardarci con attenzione. La filiera sanità regionale> aziende sanitarie> manager di nomina politica hanno impastato la politica e la medicina creando una miscela dove non è più riconoscibile la vera professionalità visto che in tanti si sono lanciati nel sottobosco politico per raggiungere più velocemente posti di comando e solidità economica. l'organizzazione sanitaria ha imbastito con la politica scambi vergognosi di cui noi utenti paghiamo il prezzo.

Ritratto di Ludovicus

Ludovicus

Mar, 17/11/2020 - 18:23

rokko: la informo che le mascherine in Italia le usano tutti da mesi oramai, perfino all'aria aperta, e che se qualcuno viene beccato a non usarla viene multato. E la stragrande maggioranza si adegua e infatti vanno in giro tutti mascherati come degli zombie. Quindi evitiamo di dire che il virus si diffonde perche' ci sono gli untori che vanno in giro senza mascherina, perche' non e' vero.

silvano45

Mar, 17/11/2020 - 18:25

Tra politici virologi esperti commissari passano più tempo in TV o sui giornali che a lavorare, nessuna azienda che si rispetti potrebbe essere diretta da simili persone.Per quanto riguarda la curva esponenziale logaritmica mascherina oggi si domani no e molte altre dichiarazioni forse sarebbe meglio prima di parlare pensare e vedere se il cervello è collegato perchè loro saranno professori ma la gente non è stupida.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 17/11/2020 - 19:16

@Mariopp - rpassa la matematica.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 17/11/2020 - 19:17

Tra tanti maghi Otelma, forse questo è tra i pochi che si salvano.