Pregliasco spegne le speranze "Scordatevi i pranzi fuori nel 2021"

"Durante le feste è stato concesso qualche strappo, ma pranzi, cene e ritrovi vanno dimenticati fino al vaccino", afferma il virologo dell’Università Statale di Milano

Dedicate a coloro i quali ritengono si sia toccato il fondo nel 2020 e che la limitazione delle libertà individuali possa essere finalmente lasciata alle spalle con l'avvento del nuovo anno arrivano in direzione opposta le parole di Fabrizio Pregliasco. Il virologo dell’Università Statale di Milano, direttore sanitario dell’Istituto Galeazzi di Milano e presidente dell’Anpas invoca infatti l'uso del pugno di ferro.

Tutto quello che è stato fatto sino ad ora, almeno secondo l'opinione del medico, non pare essere stato sufficiente a ridurre in modo da lui ritenuto considerevole la oramai abusata curva dei contagi: e allora stop a ritrovi e ad raduni fino a data da destinarsi. Insomma, il 2021 non ci porterà nulla di buono, di questo pare essere convinto il professore. Intervistato da La Stampa, Pregliasco dichiara: "I numeri di questi giorni non consentono di stare tranquilli e prefigurano una terza ondata. Che speriamo non sia un’ondona".

"La curva rallenta troppo lentamente per cui è urgente intervenire con nuove misure", aggiunge Pregliasco, che poi tira in ballo anche lo spauracchio della "variante inglese". E tutte le limitazioni che gli italiani hanno dovuto rispettare a Natale? "Il colore rosso è stato necessario perché a dicembre la popolazione non era abbastanza attenta. Durante le feste è stato concesso qualche strappo, ma pranzi, cene e ritrovi vanno dimenticati fino al vaccino", sentenzia il direttore sanitario dell’Istituto Galeazzi. I limiti dovranno restare tali ancora a lungo, almeno fino alla fine del 2021, perché"la vaccinazione non darà risultati a breve".

I paramentri che stabiliscono i "colori" delle Regioni devono intanto essere rivisti, in quanto la situazione in ogni singolo territorio è cambiata rispetto a mesi fa. La Lombardia, colpita duramente lo scorso inverno, adesso ha una maggiore resistenza, rispetto invece al Veneto. "Non c’è un manuale per il lockdown e bisogna procedere per tentativi, ma sarebbe bene che dopo il 7 tutte le regioni aderissero a regole più rigorose", continua Pregliasco. Il tasso di positività del 14,1% dimostra, a detta del professore, che "feste non hanno portato bene e che la situazione sta peggiorando. Dall’8 dicembre, nonostante le chiusure, gli italiani si sono frequentati troppo". Insomma, la colpa è sempre dei cittadini. E l'influenza stagionale? Di quella non si parla? Pregliasco liquida l'argomento:"Quella al momento sembra tenue grazie alle mascherine".

Sì alla parziale riapertura delle scuole, dal momento che l'istruzione dei ragazzi "ha pari dignità rispetto ai servizi essenziali e ai luoghi di lavoro", ma il livello di guardia deve restare alto. "Se non modifichiamo i nostri costumi ci attendono tanti altri morti", profetizza il virologo. Quanto ai vaccini, Pregliasco si dimostra positivo anche per quanto riguarda il siero di AstraZeneca: "Mi sembra avanti". I vaccini, secondo il direttore sanitario dell’Istituto Galeazzi, bloccheranno l'infezione e porteranno ad una riduzione delle spese sanitarie. Grazie a loro, potrà riprendere anche il turismo. "Il vaccino è sicuro e renderlo obbligatorio sarebbe una sconfitta del buon senso. Io ho già preso la prima dose per dimostrare che faccio quello che dico", conclude Pregliasco.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

DRAGONI

Dom, 03/01/2021 - 13:06

CONSIGLI A GIUSEPPI DI EMANARE UN DPCM CHE VIETI AGLI ITALIANI DI MORIRE DI COVID-19!!

Ritratto di mbferno

mbferno

Dom, 03/01/2021 - 13:12

Potrei anche capire se ad un pranzo al ristorante,allo stesso tavolo fossero sedute famiglie diverse,ma se 4 componenti uno stesso nucleo familiare,invece di pranzare a casa propria,fossero seduti al tavolo del ristorante,mi potrebbe spiegare,questo esimio Pregliasco,quale sarebbe la differenza,che aggraverebbe la situazione? A me sembra che si siano tutti messi d'akkordo per far FALLIRE l"Italia. Del resto,nell'olimpo komunista i fallimenti sono la regola da seguire,all"ordine del giorno. Il successo non è contemplato,puzza di fassismo e rassismo.

jaguar

Dom, 03/01/2021 - 13:15

Un paio di domande a Pregliasco: una volta vaccinati come sapremo se il vaccino è efficace? E quanto durerà l'eventuale protezione del vaccino, qualche settimana, mese o anno? Insomma non è sufficiente proclamare niente questo e niente quello, cominci a parlare più chiaramente del vaccino, se ne ha le competenze .

RightViktoria

Dom, 03/01/2021 - 13:55

Se dopo la prima dose parla così, non oso procrastinare cosa dirà dopo la seconda!!!

tersicore

Dom, 03/01/2021 - 14:05

Tutti quelli che si divertono a terrorizzare la gente, anche se lo fanno solo per avere visibilità, mi fanno paura come la facevano i famigerati “untori”, poiché creano un clima avvelenato, angoscia e depressione nelle persone, il che danneggia il sistema immunitario esponendolo alle infezioni, mentre il buonumore fa esattamente il contrario. Resta il fatto che con o senza restrizioni, la mortalità causata dal Covid, calcolata sul totale della popolazione di ogni Paese, si aggira intorno allo 0,06%, ovvero meno dell’1 per mille! Più o meno come per l’influenza. Ciò significa che le restrizioni non hanno alcun peso e sono solo ubriacature di potere!

SemprePiùBasito

Dom, 03/01/2021 - 14:06

Invece di scordarmi i pranzi fuori nel 2021 vorrei scordarmi di questo Governo innetto che prende per il cxxo il Popolo Italiano.

Dordolio

Dom, 03/01/2021 - 14:09

Jaguar, alle sue domande - e lei credo lo sappia già - la bugiardina AIFA in accompagno al vaccino risponde NON LO SAPPIAMO... Quanto al resto detto da Pregliasco poteva venir esposto diversamente: “Tutti i baristi e ristoratori si cerchino un altro lavoro”. Oppure - visto il loro mestiere - cerchino di trovare un posto alle mense dei poveri presso le quali essi stessi poi consumeranno i pasti. Quanto alle città d’arte gli alberghi finiranno col chiudere tutti probabilmente. Visto che non verrà mai più nessuno. O trasformarsi in centri di accoglienza per migranti, dato che ne arrivano sempre di più e non sanno dove metterli. Trattamento piena pensione, si intende. Chi poi pagherà lo sappiamo naturalmente tutti.

Ritratto di COVìPDdì..

COVìPDdì..

Dom, 03/01/2021 - 14:26

dopo i tanti dpcm (tutti RIGOROSAMENTE ANTI-COSTITUZIONALI) attendiamo con fiducia la riscrittura dell'art.1... li TaGlia è un REGIME SFASCIOCOMUNISTA fondato sulla DITTATURA SANITARIA

Ritratto di mbferno

mbferno

Dom, 03/01/2021 - 14:33

@SemprePiuBasito....ben detto!

Ritratto di mbferno

mbferno

Dom, 03/01/2021 - 14:34

@Dordolio...prospettiva terrificante!

tiromancino

Dom, 03/01/2021 - 14:39

Grazie Pregliasco, com'è umano lei

fabioerre64

Dom, 03/01/2021 - 14:39

"Durante le feste è stato concesso qualche strappo..." a parte che nessuno può "concedere" niente, quali sarebbero le "concessioni" e gli strappi che ci sono stati durante le feste?! L'unico strappo che vedo io sono le bottiglie che si è scolato questo signore.

sbrigati

Dom, 03/01/2021 - 14:46

Fintanto riusciranno a terrorizzare la gente con statistiche "aggiustate", ci sarà sempre chi chiederà misure più restrittive.

ilrompiballe

Dom, 03/01/2021 - 14:58

Per quello che capisco, in Italia c'è una vasta corrente di opinione che ritiene che si possa vivere "a sbafo" vita natural durante. Cari signori, anche in tempo di guerra bisognava uscire dai rifugi per procacciarsi il cibo. Andando avanti tra divieti e chiusure non ne usciremo, se non morti di inedia.

Ritratto di Spiderman59

Spiderman59

Dom, 03/01/2021 - 15:03

Agli attenti lettori di questa testata segnalo che il luminare della scienza, del quale si ha immagine fisica in testa all'articolo, è la stessa persona che, alla fine di Marzo, affermava con certezza assoluta: «Sud Italia nuova frontiera dell'epidemia, si prepari al peggio», mettendo così in allarme persone purtroppo sofferenti di meccanismi psicologici incontrollabili come ansia e paura. Per fortuna gli avvenimenti successivi a tale funesta dichiarazione lo hanno sconfessato ampiamente. Un altro caso di ridicola chiaroveggenza.

Ritratto di mbferno

mbferno

Dom, 03/01/2021 - 15:06

@fabioerre64...concordo,specialmente sullo strappo delle bottiglie,e sono tante.

silvano45

Dom, 03/01/2021 - 15:19

Conte. ministri, commissari. esperti del cts. comitati vari. esperti del ministero e consulenti del governo una miriade di stipendiati che dilagano in tv e sui giornali che hanno rotto le scatole creato confusione forse perchè anche loro molto confusi. Nei paesi seri non governati da cialtroni parla una sola voce e mantengono la stessa linea

AlvinS83

Dom, 03/01/2021 - 15:34

Ti piace il tuo posto vero? Il potere dà alla testa e la paura di perderlo fa delirare

Ritratto di asimon

asimon

Dom, 03/01/2021 - 15:34

al cosidetto virologo arriva dagli italiani un coro di pernacchie

Ritratto di Gabriele184

Gabriele184

Dom, 03/01/2021 - 15:44

Ecco un altro terrorista sanitario che alimenta il regime... Caro Pregliasco.. nel 2021 dimenticheremo te, e tutti i colleghi che hanno profetizzato tante sciocchezze! Nel Nord Italia l'epidemia si spegnerà con la primavera per aver raggiunto l'immunità di gregge.. quindi per cause naturali.. ma ovviamente il merito sarà dato al vaccino...

Dordolio

Dom, 03/01/2021 - 15:52

@mbferno. Racconto un episodio recente che non ha avuto echi di cronaca. Una squadra giunta a Venezia per dei contrattempi legati al proprio incontro sportivo si è trovata a dover pernottare. NESSUN albergo di qualsiasi fascia di prezzo era disponibile, e nemmeno un ristorante. Per trovare da mangiare e un letto dove dormire (erano una quarantina di persone) si è dovuto attivare IL SINDACO in persona. Sto parlando di Venezia, non del deserto del Gobi. Chiunque conosca la città prenderebbe questa storia come una barzelletta che non fa nemmeno ridere tanto pare assurda. Ebbene: è successo veramente. L’avvenire probabilmente non sarà diverso.

Dordolio

Dom, 03/01/2021 - 16:06

Forse Gabriele184 ci ha QUASI azzeccato. Qualche virologo onesto vi aveva anche accennato. Le pandemie di questo tipo nel passato si sono sempre estinte da sole. Si pensi alla Spagnola: per capirne qualcosa dal punto di vista virologico si sono dovuti esumare dal Permafrost in anni recenti dei cadaveri, per estrarne il virus ancora presente. Altro il discorso per malattie ENDEMICHE e non EPIDEMICHE (cioè con costanza di diffusione). Bisognerà vedere però se la cosa verrà realizzata da chi comanda, perchè significherebbe perdere i privilegi legati alla dittatura sanitaria in essere. Anche il probabile piano di “reset” che si è innescato rischierebbe di fallire. Non credo che chi ha degli immensi vantaggi dall’attuale stato delle cose lo accetterebbe.....E la gente ha dimostrato di poter accettare e tollerare di tutto e di più.

bernardo47

Dom, 03/01/2021 - 16:53

Voleva dire fino alla vaccinazione di tutti......e non certo del singolo. Quindi panini o manicaretti fatti in casa! Ristoratori cambino mestiere.......?

stefano.f

Dom, 03/01/2021 - 17:09

E questo, da dove lo hanno tirato fuori?

bernardo47

Dom, 03/01/2021 - 17:14

Per quanto mi riguarda vivo bene anche senza i ristoranti.......

stefano.f

Dom, 03/01/2021 - 17:22

A prescindere dal fatto che questo, con la tuta da ginnastica,(almeno avesse il buongusto di indossare una camicia e una giacca...comunque) ,conta meno di zero...il programma è chiaro: è da marzo 2020 che hanno dichiarato che ci saranno 3 ondate .Hanno anche indicate le date. Pertanto le tabelle di marcia devono essere rispettate. Anche il vaccino,probabilmente un comunissimo vaccino antifluenzale semplicemente adattato al nuovo virus nulla di che. Vediamo dove vogliono arrivare ))))) certamente qualcosa gli sta invece andando storto ........

stefano.f

Dom, 03/01/2021 - 17:23

Di quali feste sta parlando che è tutto chiuso qui ancora da novembre?

RolfSteiner

Dom, 03/01/2021 - 17:28

Ricordo che i comunisti non hanno mai preso il potere per via democratica. MAI. Lo ricordo a qualche sinistrato se ha voglia di leggere i libri di storia, ammesso che, con tutta la "loro" cultura, sappiano leggere.

releone13

Dom, 03/01/2021 - 17:30

Quindi la colpa è sempre nostra....adesso ci sono i saldi.... ma i negozi saranno aperti solo in settimana con orario ridotto... e chiusi nel fine settimana.....e quando ci andrà la gente????tutti insieme alla fine del lavoro.....aprono le piste da sci.... ma nel week end saremo zona rossa... per cui non può andarci nessuno.....i piano vaccini era in divenire.... e così è rimasto..... ma mi domando.....quando si va sotto il palazzo a tirarli fuori con la forza???????

Dordolio

Dom, 03/01/2021 - 17:30

Anche io non vado mai al ristorante bernardo47. Nè vado dal barbiere, non frequento discoteche, profumerie, sartorie, e una quantità di esercizi che non mi interessano affatto. Ma c’è gente che ci campa con un “indotto” di gente spesso sconosciuta che ne ha fatto un lavoro onesto. Con delle famiglie. Tra la gente che mi è familiarmente vicina c’è un noto ristoratore, importante per qualità e posizione senza essere stellato. Non lavora più, ovviamente, o quasi. Quando ho saputo quanto paga di affitto col locale chiuso e quanto bene o male pagherà di tasse senza guadagnare e quanti sono quelli che vivono dietro la sua attività (cuochi, camerieri ecc...) sono quasi caduto dalla sedia. Non ho voluto chiedere - per pudore - che farà nell’avvenire prossimo venturo.

Ritratto di sr2811

sr2811

Dom, 03/01/2021 - 17:33

Ma il vaccino per l'influenza dove "morivano migliaia di persone" anche se ora non se ne sente più parlare che cosa ha risolto se non le tasche di chi lo produce?

jaguar

Dom, 03/01/2021 - 17:36

Dordolio 14:09, eh già, sarebbe interessante leggere il bugiardino del vaccino, sempre che ci sia.

Ritratto di abraxasso

abraxasso

Dom, 03/01/2021 - 17:50

Speriamo solo che l'epoca degli illusionisti, che ci governano e dei virologi, che li consigliano, finisca presto.

Dordolio

Dom, 03/01/2021 - 17:51

Jaguar.... C’E’.... Non credo che qui mi ammetterebbero il link ma se lei va nel sito dell’AIFA con due click se lo può leggere in assoluta tranquillità. Lo faccia come - ho scoperto - già molti hanno fatto...

Ritratto di abraxasso

abraxasso

Dom, 03/01/2021 - 17:54

Ma esiste qualcuno, in Italia, che non sia o virologo o dirigente?

Uoll

Lun, 04/01/2021 - 15:19

Menagramo d'un menagramo