Preso Daniele Cutrì, uno dei fratelli dell'ergastolano evaso a Gallarate

L'uomo si era reso irreperibile dopo la sparatoria davanti al Tribunale

L'esterno del tribunale di Gallarate, dove è avvenuta la sparatoria
L'esterno del tribunale di Gallarate, dove è avvenuta la sparatoria

I carabinieri di Varese hanno catturato oggi Daniele Cutrì, fratello di Domenico, l'ergastolo evaso lunedì durante una sparatoria davanti al tribunale di Gallarate.

Nello scontro a fuoco tra un commando e le forze dell'ordine era rimasto colpito gravemente un terzo membro della famiglia, Antonino, che è poi morto in ospedale. Due agenti sono rimasti lievemente feriti.

Il 23enne Daniele era rimasto irriperibile fino a oggi, in fuga come Domenico. Nell'evasione avrebbe avuto un ruolo anche la fidanzata di Antonino Cutrì, scomparsa nei giorni scorsi insieme al figlio di cinque anni.

La Procura di Busto aveva già fermato quattro persone e spiegato che altri avrebbero avuto un ruolo logistico nella vicenda. Per i quattro le accuse sono di procurata evasione, detenzione e porto di armi da guerra e clandestine.

Commenti