Cronache

In questura per la protezione internazionale, la arrestano

Sul capo di una 49enne ghanese pendeva un ordine di carcerazione a seguito di una condanna per droga. La scoperta all'ufficio immigrazione della questura a Napoli

In questura per la protezione internazionale, la arrestano

Va in questura a chiedere la protezione internazionale, gli agenti scoprono che deve scontare una condanna a quasi due anni di detenzione e la arrestano.

È accaduto a Napoli, dove una donna di nazionalità ghanese di 49 anni, ha “scoperto” di essere latitante a causa di una vecchia condanna per reati connessi al traffico di sostanze stupefacenti.

La sentenza, emessa il 1 dicembre del 2015, aveva disposto la condanna a ventitré mesi di carcere (oltre che a una multa per oltre 10mila euro) a carico della donna. L’ordine di carcerazione era stato inizialmente sospeso, il 3 dicembre di quello stesso anno. La sospesione poi era stata revocata - dai magistrati della procura della Repubblica in seno al tribunale di Benevento - nel marzo del 2016. Ma della 49enne ghanese, da quel momento, s’era persa ogni traccia.

Fino alla mattinata di ieri quando lei s’è presentata all’ufficio immigrazione della questura di Napoli per proporre istanza di protezione internazionale. Gli agenti non hanno potuto fare altro che dare esecuzione al provvedimento della magistratura sannita e arrestare la donna.

Commenti