Varese, arrestati rapinatori minorenni

I giovani hanno agito insieme ad un ragazzo di 13 anni che, non essendo imputabile, è stato affidato ai genitori. Alle vittime avevano sottratto con violenza 15 euro

Arrestati a Varese due rapinatori. Età: 14 anni. Bottino: 15 euro.

Il fatto è avvenuto nel tardo pomeriggio di ieri nella periferia cittadina. I due giovanissimi, insieme ad un ragazzo di 13 anni, hanno incontrato due coetanei nei pressi della fermata dell’autobus di corso Moro: qui li hanno spintonati e poi, cercando un pretesto per capire le loro abitudini, li hanno seguiti salendo sullo stesso pullman.

Quando le vittime, giunte a destinazione in prossimità di un centro sportivo, sono scese dal bus, il trio ha messo in atto il piano. Gli adolescenti hanno circondato gli altri due e, minacciando di picchiarli e di sottoporli ad ulteriori future ritorsioni qualora li avessero incontrati in centro città, hanno intimato loro di aprire i portafogli, riuscendo così ad afferrare, con violenza, le tre banconote da 5 euro in essi contenute.

Ma i baby rapinatori non si erano accorti che qualcuno li stava osservando.

La mamma di una delle vittime infatti si trovava proprio alla fermata dell’autobus dove stava aspettando suo figlio e ha notato la scena. La donna si è insospettita per l’atteggiamento che il gruppetto ha assunto nei confronti del figlio e del suo amico. Appena ha realizzato l’accaduto ha chiamato il 113.

Le pattuglie hanno raggiunto in pochissimi minuti la zona individuando i tre giovani che stavano tornando a piedi verso il centro cittadino. Gli agenti li hanno bloccati e hanno rinvenuto, nelle loro tasche, le banconote appena sottratte.

I due quattordicenni sono stati arrestati per il reato di rapina aggravata in concorso tra loro e, per questo, sono stati accompagnati nel centro di prima accoglienza Beccaria di Milano.

Il terzo, poiché tredicenne e quindi non imputabile, è stato invece affidato ai genitori.

I tre minorenni sono tutti residenti a Varese: sono in corso indagini al fine di verificare la loro responsabilità per fatti analoghi accaduti nei giorni scorsi.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.