Rapinatori respinti da un tabaccaio fuggono col bus

I due giovani responsabili sono stati incastrati dalla testimonianza di un cittadino che li ha visti salire a bordo del mezzo pubblico

La collaborazione dei cittadini e il tempestivo intervento dei poliziotti si sono rivelati decisivi per la cattura dei rapinatori che, sabato 4 gennaio intorno alle 18, hanno assaltato una tabaccheria in via Islanda (quartiere Bozzano) a Brindisi. Il maldestro tentativo si è concluso con la fuga dei responsabili su un bus. Sono così finiti nei guai Marco Filomeno, 20 anni, già arrestato per tre furti perpetrati nel maggio 2019 e Antonio Palma, 22enne incensurato. I due giovani sono stati bloccati al culmine di un'operazione congiunta condotta dai poliziotti della Squadra Mobile brindisina al comando del vicequestore Rita Sverdigliozzi e dai colleghi della Sezione volanti diretti dal commissario Giancarlo Nigro. I malviventi, stando alle prime ricostruzioni, avevano progettato il colpo in maniera alquanto sommaria. Entrambi avevano il volto coperto. Filomeno era disarmato, mentre Palma possedeva una pistola giocattolo sprovvista di tappo rosso.

All'interno della rivendita di tabacchi, al momento dell'irruzione, erano presenti solo il titolare e un cliente. Secondo gli inquirenti Palma avrebbe puntato con fare maldestro la pistola contro l'esercente, mentre Filomeno scavalcava il bancone per impossessarsi del denaro custodito nel registratore di cassa. Ma la reazione del tutto imprevedibile del commerciante (già vittima di altre rapine) ha spiazzato i due. L'uomo, infatti, si è scagliato con violenza contro i rapinatori e, dopo una breve colluttazione, i malfattori si sono dati alla fuga abbandonando il locale a mani vuote. Proprio in quegli attimi su via Islanda transitava un autobus della Stp. I giovani, pensando di farla franca, sono saliti a bordo del mezzo pubblico ignari, tuttavia, della presenza di un testimone che riferiva tutto ai poliziotti, nel frattempo accorsi presso l'attività commerciale.

Immediata, dunque, una nota di ricerca diramata alle pattuglie in servizio. Grazie alla sinergia fra le forze dell'ordine e i cittadini, gli agenti hanno intercettato e poi bloccato il bus all'angolo fra via Belgio e via Germania. Tranquillizzati e fatti scendere i passeggeri, i militari hanno arrestato in flagranza di reato i fuggitivi che non hanno opposto alcuna resistenza. A bordo del pullman è stata poi rinvenuta la pistola giocattolo. Anche sulla base delle immagini riprese dal sistema di videosorveglianza della tabaccheria, il pubblico ministero di turno del Tribunale di Brindisi ha disposto il trasferimento in carcere dei rapinatori. Come già detto, Filomeno era noto alla giustizia. A suo carico la Procura brindisina aveva emesso lo scorso dicembre una richiesta di rinvio a giudizio per due rapine con pistola taser perpetrate il 17 maggio. La prima ai danni di un'area di servizio Eni. La seconda, invece, all'interno del Punto Snai di via Spagna.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Venditore

Lun, 06/01/2020 - 12:05

Come scrisse De Andrè nella Domenica delle Salme: "Tentò la fuga in tram".