Quel refuso di Vespa che fa impazzire la Rete

Per lanciare su Twitter la puntata di "Porta a Porta" il giornalista confonde Loris con Floris

Un tweet di maniera per promuovere la propria trasmissione. Ma quello vergato sul web da Bruno Vespa conteneva un refuso molto particolare. Annunciando la partecipazione al salotto del legale di Veronica Panarello, la donna accusata dell'omicidio e del proprio figlio Loris, il conduttore ha scritto: «Tra poco a “Porta a Porta” i retroscena dell'interrogatorio della mamma di Floris rivelati dall'avvocato della donna» (nella foto), chiamando involontariamente in causa il collega e «rivale» Giovanni Floris. Un refuso innocente che in rete diventa però una gaffe a tutti gli effetti. Decine e decine i commenti ironici sono spuntati sui social network per prendere in giro Vespa per l'errore di digitazione, chiamando anche in causa un'improbabile faida tra i due mezzibusti.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.