Cronache

Rho, filma straniero senza biglietto e viene aggredita

Camilla, esasperata da una situazione che vede ripetersi ormai quotidianamente sui treni sui quali viaggia da quando aveva 15 anni, ha ripreso la scena di uno straniero alticcio e senza biglietto che si rifiuta di scendere dal convoglio nonostante l’invito dei controllori. L’uomo, quando si rende conto della cosa, la aggredisce e le strappa il cellulare di mano

Rho, filma straniero senza biglietto e viene aggredita

Aggredita per aver filmato, sul treno diretto a Rho, uno straniero senza biglietto.

La vittima è Camilla Giocondi, una ragazza residente a Milano, mentre il convoglio su cui si è verificato il fatto mercoledì sera era quello in partenza alle 18:34 dalla stazione di Magenta. Preso il treno per far ritorno verso casa, la donna ha assistito alla scena di 3 controllori che tentavano di far scendere dalla carrozza uno straniero alticcio e sprovvisto di titolo di viaggio.

Per questo motivo Camilla estrae lo smartphone ed inizia a riprendere tutto. “Prendo il treno da quando ho 15 anni e ho assistito a tante situazioni simili. Non sono razzista ma spesso si tratta di extracomunitari o rom che si mettono a questionare e rallentano il viaggio di tutte le persone oneste che pagano il biglietto. Così ho deciso di documentare quanto stava accadendo.”, commenta la donna, come riportato da “Il Giorno”.

L’extracomunitario siede tranquillamente sui gradini e non muove un muscolo per rispettare le disposizioni degli uomini in divisa, che lo invitano a scendere dal convoglio. Tuttavia agita le braccia e protesta, lamentando il fatto di non aver fatto in tempo a comprare il biglietto. A queste parole il commento di Camilla a lui rivolto è essenziale ed esaustivo. “Guarda che noi paghiamo il biglietto: 3 euro e 60 centesimi per andare fino a Rho. Lo paghi prima il biglietto. Non lo paghi quando sei sul treno, facendo finta di niente. Perché sennò ai viaggiatori girano anche i c*******”.

Nelle immagini spunta un altro extracomunitario, che si propone per pagare di tasca propria il biglietto, e far così finalmente ripartire il treno, ancora fermo. L’africano ora può stare tranquillo sui suoi gradini, ma l’immagine di Camilla che lo riprende col cellulare gli fa andare il sangue alla testa. Si scaglia contro la ragazza, la spintona e le porta via il telefono. Fortunatamente intervengono i controllori ad impedire il peggio ed a far allontanare la donna, a cui restituiscono successivamente lo smartphone. “Mi sono seduta più avanti e poco dopo sono venuti a chiedermi come stavo. Ero arrabbiata e ho deciso di sporgere denuncia alla Polfer, che nel frattempo era stata allertata dal personale viaggiante.” All’arrivo a Rho, tuttavia, dell’africano senza biglietto non c’era più alcuna traccia. Esasperata da questa situazione ho voluto filmarla e condividerla sui social, perché non c’è nessuno che faccia rispettare le regole. Anche i controllori sono allo sbaraglio. L’unica cosa che possono fare è invitare la persona in questione a scendere dal treno”.

Sui social c’è chi solidarizza con la ragazza e chi, come c’era da attendersi, la accusa addirittura di essere razzista. Laconico il commento di Camilla. “Sapevo che pubblicando il video su Facebook sarebbe successo. Ma mi sono sentita in dovere di denunciare la situazione”.

Commenti