Riaperti in Cina i mercati degli animali vivi, da cui è partito il Covid-19

Finita l'emergenza in Cina, hanno riaperto anche i mercati che vendono e macellano sul posto animali vivi come gatti, cani, pipistrelli. Proprio quelli da cui era partita l'epidemia di Covid-19

Sembra quasi uno scherzo di cattivo gusto, una di quelle fake news che ci sia augura vengano smentite il prima possibile. Invece purtroppo è tutto vero. Gli animali vivi, tra cui cani, gatti, serpenti, scorpioni e pipistrelli, sono di nuovo in vendita nei mercati alimentari cinesi che sono stati riaperti dopo che il Paese ha dichiarato vittoria al coronavirus.

Girando per le bancarelle, si vedono nuovamente gabbie piene di cani e gatti stipati e in attesa di macellazione, che viene effettuata all’aperto senza alcuna norma igienica. Non è un brutto incubo ma una triste realtà che a prescindere dall’orrore che può provocare in ognuno di noi, è stata la fonte da cui si è scatenato il Covid-19 che sta mettendo in ginocchio il mondo. La Cina aveva ordinato la chiusura dei suoi “mercati bagnati”, (chiamati in questo modo per il sangue degli animali macellati che spesso viene bevuto come prelibatezza, che scorre a fiumi per le strade dei mercati attirando insetti di ogni genere, e creando situazioni igieniche facilmente immaginabili ndr), a gennaio dopo che erano emerse prove inequivocabili che il coronavirus era stato trasmesso agli esseri umani tramite pipistrelli e altri animali vivi venduti nei mercati.

Ora che la Cina afferma di aver fermato il virus, i mercati hanno ripreso gli affari come al solito, incuranti del pericolo che questo può portare. "I mercati sono tornati a funzionare esattamente come prima del coronavirus", ha detto un corrispondente del Daily Mail che ha girato per i mercati che hanno riaperto a Dongguan. "L'unica differenza è che le guardie di sicurezza cercano di impedire a chiunque di scattare foto, forse per evitare di far uscire la notizia, cosa che non sarebbe mai successa prima del virus, visto che il mercato veniva considerato 'caratteristico'”. Un altro corrispondente a Guilin, una città nel sud-ovest della Cina, ha fotografato un cartello che pubblicizza pipistrelli, serpenti, ragni, lucertole e scorpioni in vendita come rimedi contro alcune malattie comuni e sui social hanno cominciato nuovamente a circolare le immagini dei tradizionali cibi cinesi, che molto tristemente speravamo di non rivedere più.

In ogni caso nonostante la Cina affermi di aver sconfitto il Covid-19, molti sono scettici sull’onestà di tale affermazione ma soprattutto sui numeri dichiarati durante la pandemia e molti scienziati sono concordi nell'affermare che se questi mercati umidi, come quello di Wuhan, non vengono chiusi al più presto e dichiarati illegali, potrebbero diventare il terreno fertile per la prossima pandemia.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Giorgio5819

Mar, 31/03/2020 - 10:17

"hanno riaperto anche i mercati che vendono e macellano sul posto animali vivi come gatti, cani, pipistrelli. "... se confermato, questo la dice lunga sulla mentalità di questa gente... non sono ancora soddisfatti di quello che hanno causato .

daniele2220

Mar, 31/03/2020 - 14:02

ANCORA NON SI RENDONO CONTO DI QUELLO CHE HANNO FATTO,VA PUNITA LA CINA PER QUELLO CHE HANNO FATTO NON SI PUO'FAR FINTA CHE NON FOSSE SUCCESSO NIENTE!!!

daniele2220

Mar, 31/03/2020 - 14:04

A QUESTA CINA VA MESSA UNA BELLA SANZIONE CHE LA MANDA IN CRISI ECONOMICA COSI'VOGLIO VEDERE SE SI COMPORTA ANCORA COSI'

Scirocco

Mar, 31/03/2020 - 14:28

Si vede che ai Cinesi la prima mazzata di corona virus non è bastata quindi visto il comportamento ne vogliono una seconda più potente. Chiudiamo qualsiasi rapporto con questo paese e cerchiamo di non acquistare nulla con scritto Made in PRC!

Ritratto di UnoNessunoCentomila

UnoNessunoCentomila

Mar, 31/03/2020 - 15:46

Ma che schifo di persone sono?

damvido

Mar, 31/03/2020 - 16:32

ancora con questa storia dei pipistrelli, e tutti a crederci;ormai e' risaputo che la storia dei pipistrelli e' solamente una scusa. loro mangiano " strano" da sempre, e non da ieri.