"Forse ti sfugge un passaggio... ". Bassetti annienta Galli

L'infettivologo del San Martino di Genova, Matteo Bassetti, risponde a Draghi sulle riaperture: "Gli sfugge un passaggio"

"Forse ti sfugge un passaggio... ". Così Bassetti annienta Galli

"Forse a Galli sfugge un passaggio: se i contagi non funzionano, abbiamo il sistema dei colori. Non è che dal 26 aprile viene spento il sistema dei colori". Non le manda di certo a dire l'infettivologo del San Martino di Genova Matteo Bassetti e, nel corso di un intervento al programma televisivo L'Aria che tira, ha risposto per le rime al collega Massimo Galli circa la spinosissima questione delle riaperture. "Non è cambiato niente rispetto a quello che abbiamo fatto per tutto l'inverno. - ha continuato Bassetti - Chi passa il tempo a lavorare insieme alla propria regione forse ha una maggiore idea rispetto a chi invece lavora contro la propria regione".

La polemica di Galli sulle riaperture

Se prima erano i contagi il terreno di scontro tra i virologi nostrani, ora la bagarre si consuma a suon di botta e risposta sulle riaperture del prossimo 26 aprile. Ad infiammare la (nuova) polemica ci ha pensato l'infettivologo del Sacco Massimo Galli che ieri, in occasione di un'intervista al Fatto Quotidiano, ha criticato duramente le scelte del governo Draghi circa l'allentamento "condizionato" delle attuali restrizioni anti Covid. "Sotto casa mia qui a Milano c'è un mercatino all'aperto, poco fa (ieri mattina, ndr) ci sono passato ed era strapieno come non succedeva da mesi - ha detto il direttore del reparto di Malattie Infettive del Sacco - Il punto è che con l'annuncio di venerdì è stato dato un messaggio di 'liberi-tutti' che proprio non ci potremmo ancora permettere. Almeno fino a una migliore copertura dei settantenni con la prima dose e degli ottantenni con la seconda. Mi sembrano obiettivi ancora lontani". Poi la frecciatina al premier: "Se devo essere franco non avrei pensato prevalesse così velocemente - ha proseguito Galli-. Ma sono in profondo disaccordo con tutta la strategia adottata dall'Italia. Mi duole dirlo, perché su Mario Draghi, come milioni di italiani, riponevo molte aspettative, ma sulla pandemia non ne ha azzeccata ancora una".

La stoccata di Bassetti

A rendergli pan per focaccia, ci ha pensato l'infettivologo del San Martino di Genova che, incalzato dalle domande de la conduttrice e giornalista Myrta Merlino, non si è lasciato sfuggire l'occasione per replicare al collega. "Forse a Galli sfugge un passaggio: se i contagi non funzionano, abbiamo il sistema dei colori. - ha detto rivolgendosi al professor Massimo Galli - Non è che dal 26 aprile viene spento il sistema dei colori". Quindi la stoccata: "Chi come me passa la propria vita a lavorare insieme alla propria regione forse ha una maggiore idea rispetto a chi invece lavora contro la propria regione".

"Io guardo alla realtà che mi trovo di fronte ogni mattina, - ha chiarito Bassetti - Ho quasi 15 posti liberi su 24, quindi vuol dire che i reparti si stanno progressivamente svuotando e i ricoveri delle persone più anziane stanno diminuendo anche grazie all'effetto della vaccinazione. Non è tutto finito, ci saranno altre settimane difficili, ma io guardo i numeri e questi numeri li discuto con la mia Regione, con la quale e per la quale lavoro. Altri forse lavorano più per sé e meno per le loro Regioni e i loro ospedali".

Commenti