Economia

Ecco chi rischia di perdere la pensione all'estero

Avranno tempo quattro mesi per dimostrare che sono ancora in vita attraverso il modulo in arrivo da Citibank NA

Ecco chi rischia di perdere la pensione all'estero

I pensionati italiani che risiedono nel Continente americano, nei Paesi scandinavi, negli Stati dell'Est Europa e Paesi limitrofi, in Asia, Medio ed Estremo Oriente avranno quattro mesi di tempo per dimostrare che sono ancora in vita attraverso la compilazione del modulo di attestazione che arriverà loro da Citibank NA. Il saperli vivi e vegeti è infatti essenziale per l'Istituto nazionale di previdenza sociale. Più che altro perché non è molto facile ricevere informazioni relative a eventuali decessi, e quindi è decisamente meglio chiedere ai diretti interessati se sono ancora in vita. Il rischio è quello che vengano pagate pensioni a persone ormai defunte. L’accertamento di vita o meno viene fatto dall'Istituto di credito che esegue i pagamenti al di fuori del territorio nazionale per conto dell'Inps, conosciuto con il nome di Citibank NA.

Il modulo da compilare

A partire da febbraio 2022 avranno tempo fino al 7 giugno 2022 per compilare e restituire i moduli richiesti. In mancanza di attestazione il pagamento della rata di luglio avverrà in contanti nelle Agenzie di Western Union. Qualora non dovesse essere riscosso o non vi sia l’attestazione entro il 19 luglio, il pagamento della pensione verrà sospeso a partire dalla rata successiva. In ogni caso ci saranno quattro mesi di tempo per dare segnali di vita e, se il pensionato è ancora vivo, può fare tutto con calma, senza precipitarsi negli uffici appositi, cosa che in periodo di Covid è sconsigliata. Per facilitare i pensionati l’Inps e il Ministero degli Affari Esteri hanno deciso di progettare un modo che permette loro di entrare in contatto con gli uffici consolari attraverso un servizio di videochiamata.

Cosa devono fare i pensionati

Il pensionato riceverà per posta ordinaria da Citibank NA il modulo di richiesta di attestazione dell'esistenza in vita, contenente anche le generalità anagrafiche, il numero Inps e il codice Citibank NA identificativi del soggetto interessato. Il pensionato dovrà compilare il modulo indicando anche il recapito telefonico e l'indirizzo di posta elettronica, apporre sul documento la propria firma autografa con tanto di data di sottoscrizione e infine copia digitale del modulo e di un documento d'identità all'indirizzo di posta elettronica istituzionale dell'ufficio consolare del Paese di residenza. L’ufficio contatterà quindi la persona tramite l'indirizzo e-mail, se presente sul modello, utilizzando una videochiamata, attraverso gli applicativi ad oggi più diffusi come per esempio Skype, Zoom, Microsoft Teams, Webex o WhatsApp, se sul modello è presente il recapito telefonico.

In questo modo l’ufficio consolare potrà verificare direttamente se il pensionato è ancora in vita, oltre alla corrispondenza dei dati contenuti nel modulo, già arrivato tramite posta elettronica insieme alla copia digitale del documento d'identità. Il pensionato dovrà esibire l'originale del documento durante la videochiamata. Se il funzionario dell'Ufficio consolare è abilitato, attesta l'esistenza in vita attraverso il Portale Agenti messo a disposizione da Citibank NA. Il funzionario dovrà comunque invitare il pensionato a spedire per posta ordinaria il modulo originale, con data e firma, all'indirizzo dell'ufficio consolare, in modo che l’atto possa essere conservato. Qualora il funzionario non sia abilitato al Portale Agenti, durante la videochiamata dovrà invitare il pensionato a spedire per posta ordinaria il modulo originale di attestazione, con data e firma, all'indirizzo dell'ufficio consolare, così che possa completare la validazione del modulo con le consuete modalità. In seguito l'ufficio consolare invierà, tramite posta ordinaria, l'originale del modulo a Citibank NA, all'indirizzo "PO Box 4873, Worthing BN99 3BG, United Kingdom".

Anche in periodo di Covid

Come detto in precedenza i pensionati avranno quattro mesi di tempo per assolvere ai propri obblighi. Al loro posto potranno farlo anche i soggetti qualificati che, ai sensi delle legislazioni locali, sono autorizzati ad attestare l'esistenza in vita dei pensionati. Se il diretto interessato non può produrre l'attestazione standard, Citibank NA accetta anche i moduli di certificazione di esistenza in vita emessi da autorità locali (testimoni accettabili), le cui liste, distinte per Aree geografiche, si possono consultare sul sito di Citibank NA alla pagina web dedicata al servizio. Su proposta dell’Inps, il Ministero degli Affari Esteri ha emanato una circolare che invita le strutture consolari a considerare gli adempimenti relativi all'accertamento dell'esistenza in vita tra quelli considerati servizi urgenti, indifferibili e garantiti ai pensionati residenti all'estero anche in caso di chiusura a causa dell'emergenza sanitaria.

Commenti