Fratello e sorella pestati dal branco: fermata baby gang italo-magrebina

L'aggressione intorno alle 2:00 del mattino. I due fratelli, un 17enne ed una 14enne, stavano passeggiando per strada quando sono stati circondati e malmenati da una banda di minorenni. Fermati cinque ragazzi, alcuni italiani altri magrebini

Tanta paura per due fratelli di Monza, aggrediti e rapinati in pieno centro storico a Rimini da una baby gang composta da italiani e stranieri.

L'episodio nella notte che intercorre fra sabato e domenica scorsi. Secondo quanto ricostruito dai quotidiani locali, le due vittime, un 17enne ed una 14enne, si trovavano all'altezza di via Garibaldi quando sono stati raggiunti ed accerchiati da un gruppo di ragazzi. Questi li hanno immediatamente aggrediti, tempestandoli di colpi, ed i due fratelli hanno cominciato a gridare, in cerca di aiuto.

Le urla dei giovani hanno fortunatamente allarmato alcuni residenti, che hanno subito contattato le forze dell'ordine locali. Quando gli agenti della questura hanno raggiunto la zona segnalata, tuttavia, del branco di criminali non vi era più alcuna traccia. I ragazzi si erano infatti già dati alla fuga, non prima però di essere riusciti a strappare una collanina d'oro dal collo del 17enne.

Feriti e sotto choc, i fratelli sono stati soccorsi ed accompagnati all'ospedale di Rimini, dove hanno ricevuto entrambi 10 giorni di prognosi. Le dichiarazioni da loro fornite hanno consentito ai poliziotti di rintracciare facilmente alcuni membri del branco. Sono cinque i giovani fermati e tradotti in questura: si tratta di minori di età compresa fra i 13 ed i 17 anni, alcuni nordafricani, altri italiani. I ragazzi sono stati deferiti a piede libero e successivamente affidati alle loro famiglie, convocate dagli agenti. Continuano le ricerche degli altri componenti del gruppo.