Rimini, niente permesso di soggiorno: guineano aggredisce agenti

Allo straniero era stata respinta la richiesta di rinnovo di permesso di soggiorno dalla apposita commissione, che non aveva valutato un sufficiente livello di integrazione. Quando si è reso conto di aver ricevuto una semplice proroga di 6 mesi, il 23enne ha dato in escandescenze

Urla, insulti, minacce, poi calci e sputi contro un agente, l'idea di aver ricevuto una proroga del permesso di soggiorno della durata di soli sei mesi ha portato un guineano a creare disordini all'interno della questura di Rimini.

L'episodio si è verificato durante la mattinata di ieri, giorno in cui il 23enne avrebbe dovuto ritirare il documento in questione. Quando lo straniero, che pur risiedendo ufficialmente a Foggia da tempo viveva nella provincia di Rimini, giunse in Italia nel 2017, gli venne riconosciuto un permesso di soggiorno per motivi umanitari.

Un documento, tuttavia, valido per soli due anni ed in scadenza proprio lo scorso maggio. Riunitasi per valutare anche la sua condizione, la commissione aveva respinto la richiesta di rinnovo del guineano, che non era riuscito ad integrarsi nè ad ottenere un lavoro o una casa. Era invece arrivata esclusivamente la concessione di una proroga di 6 mesi, a causa del ricorso inoltrato dal suo legale.

Quando venerdì è arrivato il momento di ritirare la documentazione, l'africano ha dato in escandescenze. Rendendosi conto che il documento elettronico veniva sostituito da uno cartaceo e della durata di soli 6 mesi, ha scagliato tutto addosso al poliziotto che aveva seguito la pratica, urlandogli contro improperi e minacce in inglese e in italiano.

Le intemperanze del 23enne hanno attirato l'attenzione di un altro agente, e quelle del mediatore culturale che lo seguiva, il quale ha tentato invano di riportare il suo assistito alla calma. Alle intimidazioni e gli insulti ha fatto seguito un'aggressione fisica vera e propria, con sputi e calci nei confronti del poliziotto che gli aveva consegnato la proroga del permesso di soggiorno.

Finalmente bloccato, l'africano è stato tratto in arresto con l'accusa di resistenza, oltraggio, minacce e violenza a pubblico ufficiale.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di Lp700

Lp700

Sab, 19/10/2019 - 16:02

ricorso dal suo legale? con quali soldi? come al solito chi lavora deve gaparsi tutto, chi non fa una cippa tutto il giorno tutto gratis clandestini in primis, grazie Pd e progressiti del C.....

Brutio63

Sab, 19/10/2019 - 16:17

Espulsione immediata! Che venga portato nella sua ambasciata e consegnato in Carico al suo ambasciatore con divieto di uscita e braccialetto elettronico di controllo Gli ambasciatori stranieri devono farsi carico dei comportamenti dei loro cittadini

agosvac

Sab, 19/10/2019 - 17:08

Il permesso non glielo avrebbero dovuto dare visto che in Guinea non c'è stato di guerra! Ma forse è stato l'ex Governo di Renzi. O anche i precedenti governi PD.

timoty martin

Sab, 19/10/2019 - 17:09

Tra breve torneranno le ruspe e questi delinquenti verranno rispediti al mittente. Il nostro Paese deve essere liberato da questi parassiti violenti.

Ritratto di mbferno

mbferno

Sab, 19/10/2019 - 17:13

Come scrisse un famoso poeta "è tempo di migrar".....fora de b@ll

Ritratto di navigatore

navigatore

Sab, 19/10/2019 - 17:30

questa cricca di avvocaticchi, senza coltura e maturità, vivono sulle spalle di questa gentaglia, racimolando qualche soldo, ma non sempre lo ricevono....

Ritratto di cicciomessere

cicciomessere

Sab, 19/10/2019 - 17:47

Subito fuori a calci , a suo carico .

baronemanfredri...

Sab, 19/10/2019 - 18:01

ELKID PRIMA GLI AFRICANI? MA VAI DAL MEDICO

Sacramento

Sab, 19/10/2019 - 18:26

Ma certo, è un suo "diritto"!!. Evidentemente "qualcuno" gli ha scaldato la testa...

ziobeppe1951

Sab, 19/10/2019 - 20:04

baronemanfredi...18.01...ricordati che è un troll dell’estrema destra che fa il verso alla sinistra

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Sab, 19/10/2019 - 20:20

Mandatelo a casa di Elkid. Cos' magari diventano parenti, con qualche atto sessuale.

Ritratto di elkld

elkld

Sab, 19/10/2019 - 21:30

SAI COSA CE NE FREGA A NOI DEI VOSTRI PEZZI DI CARTA?! SAI COSA CE NE FACCIAMO NOI DEI VOSTRI FOGLI?! SIAMO LIBERI DI ANDARE DOVE CI PARE IL MONDO E’ DI TUTTI E NON ESISTONO CONFINI E BARRIERE... LASCIATE IN MEZZO ALLA STRADA DEGLI ESSERI UMANI, IN CONDIZIONI PIETOSE...DOVETE INVECE FINANZIARE MAGGIORMENTE LE COOPERATIVE I CENTRI SOCIALI E QUELLE ASSOCIAZIONI CHE SI ADOPERANO PER ACCOGLIERE, RECUPERARE E AIUTARE QUESTE PERSONE! A TALE SCOPO E’ NECESSARIO AUMENTARE LE TASSE IMPORRE UNA PATRIMONIALE E ASSOLUTAMENTE ESPROPRIARE LE SECONDE CASE SFITTE PER DARE ACCOGLIENZA AGLI AFRICANI OLTRE AD ASSEGNARE TUTTE LE CASE POPOLARI IN PRIMIS AGLI AFRICANI PERCHE’ PIU’ POVERI E BISOGNOSI. PER COME TRATTATE I MIGRANTI L’EUROPA DOVREBBE SANZIONARVI E PUNIRVI!

Reip

Sab, 19/10/2019 - 21:43

Bestie immonde! Schifosi sporchi maledetti loro e chi li ha fatti entrare!

Ritratto di Soloistic69

Soloistic69

Dom, 20/10/2019 - 00:47

Maledetti TROGLODITI

lappola

Dom, 20/10/2019 - 09:15

Non può stare in Italia. Però intanto sta in Italia per 6 mesi e ci costerà 6.300 euro, poi rinnoverà la domanda e starà ancora un anno provvisofinitivamente e ci costerà 12.600 euro. A meno ché nel frattempo non ci siano state le elezioni.