"Mettiti la mascherina...": scoppia la rissa in treno

Sono volati insulti e minacce: “Ti spacco la faccia”. Passeggero aggredito sul convoglio, è intervenuto il capotreno

"Mettiti la mascherina...": scoppia la rissa in treno

Attimi di tensione per una rissa sfiorata a bordo di un treno Frecciargento partito il 1° giugno da Roma e diretto a Lecce. I protagonisti di quanto avvenuto sono un uomo e una donna, barese lui, campana lei.

Rissa sfiorata in treno

Nel primo pomeriggio il passeggero toglie la mascherina per bere e parlare al telefono. Apriti cielo: la donna che siede vicino a lui, dopo essersi trattenuta per qualche istante, ha perso letteralmente la pazienza e ha iniziato a urlargli contro di mettere la mascherina. “Ti devi mettere la mascherina, sennò te ne vai aff… in macchina” esplode la signora, aggredendolo e insultandolo. Quando lei si alza per avvicinarsi, l’uomo la spinge per allontanarla e qui partono anche le minacce verso l’inadempiente che le dà della maleducata.

Alla fine è dovuto intervenire anche il personale di Trenitalia per cercare di placare gli animi e riportare un po’ di calma. Il povero controllore si è trovato così in mezzo alla rissa e, con non poca fatica, ha provato a ripristinare la situazione. Dopo circa un’ora finalmente tutto è tornato alla normalità. Anche perché è intervenuto il capotreno che ha chiesto sia le generalità dei due infervorati protagonisti, che delle altre persone presenti nel vagone. Qualora la donna volesse sporgere denuncia, queste potranno essere contattate e ascoltate dalle autorità, in qualità di soggetti presenti al momento del fatto.

Cosa dice la legge

Effettivamente, le norme prevedono l’uso obbligatorio della mascherina a bordo di tutti i mezzi pubblici, treni compresi. Sul sito del governo, in risposta a una domanda, si legge che “è obbligatorio l’uso della mascherina o di altri dispositivi di protezione delle vie respiratorie. Nel dettaglio le regole relative ai mezzi pubblici sono indicate nell’allegato 14 del dpcm 17 maggio 2020″. Lo stesso è riportato anche sul sito di Trenitalia che, oltre alla mascherina, impone ai passeggeri anche l’uso dei guanti. Chi sceglie invece i treni Italo può fare a meno di questi ultimi, la mascherina e il distanziamento sociale bastano.

C’è da dire che un testimone avrebbe detto che l’uomo indossava la mascherina fin dall’inizio e che l’aveva tolta solo per qualche minuto. Di parere diverso la donna che assicura il contrario, e cioè che avrebbe tolto la protezione più volte nel corso del viaggio. Tantissimi i controlli in Campania, effettuati nelle stazioni ferroviarie, negli aeroporti e in quelle portuali.