Il rom che rubò da Mattielli arrestato di nuovo per furto

È stato arrestato dai carabinieri in in flagranza di reato. Cris Caris, 31 anni, era stato protgonista del tentato furto in casa Mattielli che costò una condanna e la morte di Ermes Mattielli

Il rom che rubò da Mattielli arrestato di nuovo per furto

I carabinieri hanno arrestato due nomadi per un furto in baita a Nogarole, in Veneto. Uno di questi è Cris Caris, 31 anni, uno dei due rom che tentò di rubare nella proprietà di Ermes Mattielli. Il nomade insieme a Blu Helt, un complice, vennero feriti gravemente dai 14 colpi di pistola che sparò Mattielli. Il tribunale ha estinto l'accusa inferta al 62enne pari a 5 anni e 4 mesi per tentato omicidio.

Il 31enne è stato bloccato insieme al padre, Enzo Caris, 56 anni mentre erano intenti a rubare in una baita di via Pela, dove erano riusciti ad accedere forzando la porta. Secondo la ricostruzione dei carabinieri padre e figlio erano dediti a furti nelle case di montagna, alla ricerca di attrezzi da lavoro. I due dopo aver girovagato per i comuni di Valdagno, Recoaro e Trissino, si sono diretti a Nogarole. Prima hanno abbandonato la Fiat Panda su cui viaggiavano si sono diretti nella casa che aveva scelto come obiettivo. I militari dopo diverse segnalazioni sono intervenuti: hanno pedinato i due malviventi e poi sono entrati in azione arrestandoli in flagranza di reato.

Commenti