Roma, rimosso il cartellone anti aborto

Vincono le femministe del Pd: è stato rimosso il cartellone anti aborto piazzato dalla onlus ProVita

Roma, rimosso il cartellone anti aborto

Vincono le donne e Monica Cirinnà: il maxi manifesto anti aborto piazzato nei giorni scorsi in via Gregorio VII a Roma dalla onlus ProVita è stato rimosso.

"Abbiamo vinto, tutte e tutti", esulta la lista civica comunale Aurelio in Comune su Facebook, "Non possiamo non sottolineare come l'ampio ed unitario fronte che ha visto coinvolti - senza veti e steccati - associazioni, movimenti, forze politiche ed esponenti delle istituzioni capitoline e regionali, abbia permesso un'importante vittoria contro chi vuole mettere in discussione il diritto di scelta delle donne. Grazie!".

Contro il manifesto - piazzato in occasione del 40esimo anniversario della legge 194 per l'interruzione volontaria di gravidanza che ricorre il prossimo 22 maggio - si era sollevato un vero e proprio polverone. Soprattutto dalle femministe del Pd capeggiate da Monica Cirinnà, "mamma" della legge sulle unioni civili: “È vergognoso che per le strade di Roma si permettano manifesti contro una legge dello Stato e contro il diritto di scelta delle donne", aveva scritto ieri sulla sua pagina Facebook la parlamentare.

Commenti