Rovigo, abito arabo e pistola ​fanno irruzione in una chiesa

Quattro adolescenti a Rovigo hanno "replicato" a Rovigo l'attacco jihadista di Rouen: uno scherzo con la pistola che poteva costare una denuncia per procurato allarme

Rovigo, abito arabo e pistola ​fanno irruzione in una chiesa

Uno di loro si è vestioi con una tunica bianca e il copricapo islamico, poi hanno fatto irruzione nella chiesa di Rovigo, il tempio della Rotonda. Aveva in mano una grossa pistola e il volto travisato da una bandana blu. Una scena tragicamente simile a quella di Rouen, dove il parroco è stato sgozzato da due jihadisti.

L'irruzione con la pistola

Quando il sacrestano di Rovigo si è trovato di fronte i ragazzi, dice il Gazzettino, è sbiancato. Ma era solo uno scherzo. I quattro ragazzi, residenti a Rovigo, hanno organizzato la messinscena senza pensare alle conseguenze che avrebbero potuto scatenare. L'allerta terrorismo è massima, e non si può giocare di questi tempi con una pistola. Una signora, quando li ha visti e riconosciuti, li ha sgridati. E così i ragazzi sono scappati, fuggendo così anche alla denuncia per procurato allarme.