Salerno, arrestati pusher marocchini irregolari: pronta l’espulsione

I due spacciatori magrebini, sprovvisti di documenti di identificazione, erano senza fissa dimora oltre che irregolari sul territorio nazionale. In attesa del processo per direttissima avviato l’iter per l’espulsione

Nell’ambito dell’intensificarsi delle operazioni di pattugliamento del litorale della provincia di Salerno, specie con l’incremento delle presenze dovute al turismo, sono finiti in manette due marocchini irregolari di 28 e 29 anni.

Gli agenti di polizia impegnati nei controlli hanno riscontrato, infatti, degli strani movimenti nei pressi di uno stabilimento balneare del litorale di Eboli. I due stranieri, dietro pagamento di denaro, avevano infatti consegnato un sospetto involucro a dei giovani avvicinatisi a loro in automobile. Appurato che si trattava di hashish, dopo aver intercettato e fermato l’automobile sopra menzionata e sottoposto a perquisizione i giovani che si trovavano all’interno dell’abitacolo, è scattato il blitz contro i due pusher nordafricani.

Una volta fatto ritorno sul luogo dello spaccio, i poliziotti hanno così potuto fermare e perquisire i due magrebini, che avevano addosso delle dosi preconfezionate di hashish. In totale sono stati sequestrati circa 9 grammi di droga, oltre a 780 euro in contanti, proventi dell’attività di vendita illecita. Durante le operazioni di identificazione è emerso, inoltre, il fatto che i due marocchini fossero senza fissa dimora, sprovvisti di documenti di riconoscimento ed irregolari sul territorio nazionale.

Sono stati pertanto tratti in arresto con l’accusa di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio, in attesa del processo per direttissima. Nel frattempo, sono state avviate tutte le pratiche per provvedere all’espulsione dal nostro paese.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

CALISESI MAURO

Gio, 09/08/2018 - 21:07

Se io avessi fatto la stessa cosa al loro paese forse rischierei la forca. Questo deve valere anche per loro qui'. La nostra gioventu' viene distrutta da tale gente ... e noi muti come pecoroni zitti!!

Divoll

Ven, 10/08/2018 - 00:51

I magrebini in Italia non ci devono proprio stare, ne' regolari ne' irregolari. Nei loro paesi non ci sono ne' guerre ne' persecuzioni.