Salerno, denuncia il marito che violentava lei e alcune prostitute

La donna era costretta a subire rapporti sessuali contro la sua volontà. In più veniva picchiata e minacciata continuamente, anche in presenza della figlia minore

Ha raccontato la sua storia ai magistrati del Tribunale di Nocera Inferiore, nel Salernitano. Una donna di Scafati ha messo nei guai il marito, accusato di violenza sessuale e maltrattamenti nei suoi confronti. L’uomo, un 36enne, era stato già coinvolto in un’indagine per rapine e abusi ai danni di alcune prostitute del luogo, reati consumati negli anni precedenti.

La moglie, stanca dei soprusi del marito, ha avuto il coraggio di rendere pubbliche le sue sofferenze. La donna era costretta a subire rapporti sessuali contro la sua volontà. In più veniva picchiata e minacciata continuamente, anche in presenza della figlia minore. In un’occasione, addirittura, l’uomo le puntò una pistola contro facendole credere che l’avrebbe sparata.

Il 36enne attualmente è già detenuto in carcere per detenzione e spaccio di droga. La moglie non ha denunciato immediatamente il marito, perché temeva possibili ritorsioni nei suoi confronti e verso la bambina. Solo quando scoprì che l’uomo era indagato per violenza sessuale nei confronti di alcune prostitute ha deciso di rivolgersi ai carabinieri e di raccontare la sua vicenda.

Segui già la pagina di Napoli de ilGiornale.it?

Commenti
Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Lun, 04/11/2019 - 10:55

Le prostitute dicono sempre la verità? O girano le frittate come fanno i Gesuiti?