Salerno, neonato bloccato in auto sotto il sole: salvato dai vigili del fuoco

Il piccolo ha rischiato di morire per asfissia, data l’alta temperatura all’interno della macchina, nonostante l'aria condizionata sia rimasta sempre accesa

È rimasto bloccato nell’auto, sotto al sole cocente, senza che i genitori riuscissero a farlo uscire. Momenti di terrore a Sapri, in provincia di Salerno, dove una famiglia napoletana in vacanza ha vissuto un incubo che sembrava non finisse mai. Il padre e la madre di un neonato avevano lasciato per pochi minuti il figlio in macchina, per sbrigare delle commissioni, con le portiere chiuse ma l’aria condizionata in funzione. Ritornati nel parcheggio si sono accorti che la vettura non si apriva più, neppure forzando le serrature dell’abitacolo e sono stati assaliti dal panico.

Disperati hanno chiesto aiuto ad alcuni passanti, che hanno avvisato i vigili del fuoco. I pompieri hanno sfondato uno dei finestrini della vettura, salvando così il neonato, ritornato tra le braccia dei genitori. Il piccolo ha rischiato di morire per asfissia, data l’alta temperatura all’interno della macchina, nonostante l'aria condizionata sia rimasta sempre accesa. I genitori del bambino sono stati redarguiti dai vigili del fuoco, che hanno evitato di sporgere denuncia, visto lo shock subito.

Segui già la pagina di Napoli de ilGiornale.it?

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.