Salerno, trovato morto il giovane escursionista disperso sui monti

A scoprire il cadavere del ragazzo, finito accidentalmente in una scarpata, sono stati gli uomini del Soccorso alpino e speleologico della Campania

Il suo corpo senza vita è stato ritrovato sul monte Accellica, nel Salernitano, dove si era diretto per un’escursione insieme ad alcuni amici. È finita in tragedia la ricerca del giovane di Eboli disperso da due giorni. A ritrovare il cadavere del ragazzo, finito accidentalmente in una scarpata, sono stati gli uomini del Soccorso alpino e speleologico della Campania.

I soccorritori hanno imbracato il corpo dello sfortunato giovane e lo hanno riportato a valle. 24 ore di ricerche, andate avanti anche durante la notte, che non hanno sortito l’effetto sperato. Adesso si dovrà ricostruire la dinamica dell’incidente per stabilire la causa della morte del ragazzo.

Secondo le prime testimonianze, grazie al racconto degli amici, l’obiettivo degli escursionisti era quello di raggiungere la cima del monte, ma ad un certo punto hanno deciso di separarsi. La giovane vittima aveva pensato di fare un altro percorso, ma dopo poco si sono perse le sue tracce. Avvisati i soccorsi sono cominciate le ricerche terminate, purtroppo, con il ritrovamento del cadavere del ragazzo.

Segui già la pagina di Napoli de ilGiornale.it?

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.