Record di tamponi e i contagi salgono a 19mila. Giù i morti:91

Aumentano i contagi in Italia: 3mila in più nelle ultime 24 ore. Diminuiscono i decessi. Superati i 5mila casi in Lombardia

Aumenta ancora il numero dei nuovi contagi in Italia nel bollettino diramato dal ministero della Salute venerdì 23 ottobre. Nelle ultime 24 ore sono stati 19.143 i casi di coronavirus registrati (ieri erano stati 16.079). In calo il numero delle vittime: oggi 91 (ieri erano state 136). Registrato il numero record di tamponi effettuati: 182 mila contro i 170mila di giovedì 22 ottobre. A preoccupare è la situazione in Lombardia. I nuovi casi positivi sfiorano quasi le 5mila unità, mentre sono 2.280 in Campania e 2.032 in Piemonte. Gli attualmente positivi sono 186.002 (+16.700) con 10.549 pazienti ricoverati con sintomi (+855) e 1.049 in terapia intensiva (+57). Sono in isolamento domiciliare 174mila pazienti mentre sono 2.352 le persone guarite o dimesse. Tasso di positività stabile, olter il 10%.

ALTO ADIGE

Nuovo dato record di contagi giornalieri in Alto Adige. Sono 269 i nuovi casi registrati nelle ultime 24 ore su 2.824 tamponi esaminati nei laboratori dell'azienda sanitaria. Le persone testate positive dal 24 febbraio - il giorno del primo caso accertato in Provincia di Bolzano - sono 5.549. In totale i soggetti sottoposti al tampone sono 110.930, 1.587 solo giovedì 22 ottobre. Non si registrano decessi (in totale 296). Dieci iricoveri in più che attualmente sono 124. I pazienti covid ricoverati nei normali reparti degli ospedali sono 96, altri 10 si trovano in strutture private convenzionate e ulteriori 8 in terapia intensiva. Aumentano le persone in isolamento domiciliare che oggi sono 6.055, ovvero 500 in più rispetto a ieri. Le persone guarite sono 2.940.

FRIULI VENEZIA GIULIA

Oggi sono stati rilevati 340 nuovi contagi (5.301 tamponi eseguiti) e un decesso in Friuli Venezia Giulia. Lo ha comunicato il vice governatore con delega alla Salute, Riccardo Riccardi. Le persone risultate positive al virus in regione dall'inizio della pandemia ammontano in tutto a 7.415, di cui: 2.476 a Trieste, 2.630 a Udine, 1.476 a Pordenone e 775 a Gorizia, alle quali si aggiungono 58 persone da fuori regione. I casi attuali di infezione sono 2.501. Salgono a 19 i pazienti in cura in terapia intensiva e a 88 i ricoverati in altri reparti. I decessi complessivamente ammontano a 369, con la seguente suddivisione territoriale: 200 a Trieste, 82 a Udine, 76 a Pordenone e 11 a Gorizia. I totalmente guariti sono 4.545, i clinicamente guariti 24 e le persone in isolamento 2.370.

VENETO

Ancora boom di contagi in Veneto, che registra un balzo di 1.550 contagi in 24 ore, il dato più alto dall'inizio dell'epidemia. I casi totali di infetti salgono così a 41.140. Si contano anche 7 vittime in più, per un conteggio complessivo di 2.308 morti. Lo riferisce il bollettino della Regione. Salgono anche i numeri dei ricoveri nei reparti non critici , 600 (+12), e delle terapie intensive, 70 (+4).

LOMBARDIA

"La linea epidemiologica sta salendo. Oggi in Lombardia ci sono 5.000 positivi in più. Il virus ha ripreso a circolare". Sono le parole con le quali il governatore Attilio Fontana ha iniziato la conferenza stampa a Palazzo Lombardia. Nella Regione oggi sono stati registrati 4.916 casi. "A Milano città i nuovi contagiati sono attorno ai 1.000. In tutta la regione ci sono stati circa 350 ricoveri in più e le terapie intensive raggiungono complessivamente quota 170 (ieri erano 156)", aggiunge. Sollecitato sulla possibilità di un lockdown nazionale, Fontana ribadisce che "finchè non si arriva a condizioni drammatiche, bisogna fare di tutto per evitarlo".

TOSCANA

In Toscana sono oggi 1.290 i nuovi positivi (1.059 identificati in corso di tracciamento e 231 da attività di screening) su un totale di 27.901 casi, registrati dall'inizio dell'epidemia. I nuovi casi sono il 4,8% in più rispetto al totale del giorno precedente. L'età media dei 1.290 casi odierni è di 46 anni circa (il 13% ha meno di 20 anni, il 29% tra 20 e 39 anni, il 32% tra 40 e 59 anni, il 17% tra 60 e 79 anni, il 9% ha 80 anni o più).
[Made with Flourish]

EMILIA ROMAGNA

Dall'inizio dell'epidemia, in Emilia-Romagna si sono registrati 44.365 casi di positività, 888 in più rispetto a ieri, su un totale di 15.978 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. Dei nuovi positivi, sono 472 gli asintomatici individuati nell'ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Prosegue l'attività di controllo e prevenzione: complessivamente 182 persone (tra i nuovi positivi) erano già in isolamento al momento dell'esecuzione del tampone e 278 sono state individuate nell'ambito di focolai già noti. L'età media dei nuovi positivi di oggi è 44,8 anni. Sui 472 asintomatici, 134 sono stati individuati grazie all'attività di contact tracing, 46 attraverso i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione, 1per screening sierologico, 4 con i test pre-ricovero. Per 287 casi è ancora in corso l'indagine epidemiologica. La provincia con più contagi è quella di Bologna (164), a seguire Reggio Emilia (130), Piacenza (118), Rimini (116), Modena (89), Ravenna (62), Parma (54), Ferrara (55), il territorio di Forlì (43), quello di Imola (35) e l'area di Cesena (22). I tamponi effettuati sono stati 15.978, per un totale di 1.449.195. A questi si aggiungono anche 2.855 test sierologici.

LAZIO

"Su oltre 22mila tamponi, oggi nel Lazio si registrano 1.389 casi positivi, 11 decessi e 88 guariti. È stata superata la soglia dei 10mila guariti. Il rapporto tra i tamponi e i positivi è del 6%". Sono i dati diffusi dall'assessore della Regione Lazio alla Sanità, Alessio d'Amato, al termine della videoconferenza della task-force regionale per il Covid-19 con i direttori generali delle Asl e aziende ospedaliere, policlinici universitari e l'ospedale pediatrico Bambino Gesù.

MARCHE

Nuovo record di casi positivi nelle Marche. Dopo i 321 casi di ieri su 1.707 campioni esaminati, oggi i contagi sono stati 453 su 2.224 tamponi testati. Si tratta del maggior aumento giornaliero da inizio emergenza e anche del maggior numero di test effettuati. Il servizio sanità della regione ha comunicato che nelle ultime 24 ore sono stati testati 4.317 tamponi: 2.224 nel percorso nuove diagnosi e 2.093 nel percorso guariti. Dei 453 nuovi casi 127 sono stati registrati in provincia di macerata dove i contagi salgono a 1.982, 92 ad Ancona (2.738), 42 a Pesaro Urbino (3.413), 70 a Fermo (964), 111 ad Ascoli Piceno (1.173) e 11 fuori regione (375).

ABRUZZO

Sono 7.325 i casi positivi registrati in Abruzzo dall'inizio dell'emergenza. Rispetto a ieri si registrano 234 nuovi casi, di età compresa tra 2 e 90 anni. Il bilancio dei pazienti deceduti registra 2 nuovi casi e sale a 503. Dei nuovi casi, 114 sono riferiti a tracciamenti di focolai già noti. I positivi con età inferiore ai 19 anni sono 46, di cui 12 in provincia dell'Aquila, 4 in provincia di Pescara, 10 in provincia di Chieti e 20 in provincia di Teramo. Lo comunica l'Assessorato regionale alla Sanità.

CAMPANIA

"Oggi abbiamo 2.280 positivi su 15.800 tamponi, cioè il 14,5% di contagi sui tamponi rispetto al 12,8% di ieri". Lo ha detto il governatore della Campania Vincenzo de Luca in una diretta Facebook.

BASILICATA

Sono 112 i tamponi risultati positivi sui 1.434 processati ieri 22 ottobre. Lo comunica la task force della regione. Dei positivi, 20 sono cittadini residenti in Puglia dove si trovano in isolamento e tre cittadini residenti in altre regioni (Campania, Veneto, Emilia Romagna) dove si trovano in isolamento. I lucani positivi, dunque, sono 89. Potenza, Matera e Irsina i comuni con il maggior numero di contagi, rispettivamente con 13 a Potenza, 15 a Matera e 10 a Irsina. Nella giornata di ieri sono guarite 10 persone. Salgono a 58 i ricoverati nelle strutture ospedaliere lucane. Dall'inizio dell'emergenza si contano 42 decessi, 542 guariti, 94.027 tamponi analizzati, di cui 9.230 risultati negativi.

PUGLIA

Nuova impennata dei contagi oggi in Puglia: su 5.253 test per l'infezione da Covid-19 sono stati registrati 590 casi positivi. Ieri su 5.651 tamponi erano risultate infette 485 persone. I positivi di oggi sono così ripartiti: 234 in provincia di Bari, 30 in provincia di Brindisi, 58 nella provincia BAT, 176 in provincia di Foggia, 19 in provincia di Lecce, 65 in provincia di Taranto, 1 residente fuori regione, 7 provincia di residenza non nota. È stato registrato un decesso in provincia di Taranto. I casi attualmente positivi nella regione sono complessivamente 6.828.

SARDEGNA

Sono 349 i nuovi casi di contagio in Sardegna, il dato più alto raggiunto finora. Nell'aggiornamento dell'Unità di crisi regionale non si registrano nuovi decessi, che si fermano a 181. I tamponi eseguiti sono stati 3.746, il massimo effettuato finora in 24 ore. Sono 275 i pazienti attualmente ricoverati in ospedale (+11 rispetto al dato di ieri), mentre resta invariato il numero dei pazienti in terapia intensiva, 36. Le persone in isolamento domiciliare sono quasi 4mila (3.975), 92
le persone guarite in più. Dei 7.235 casi positivi complessivamente accertati, 1.309 (+86) sono stati rilevati nella Città Metropolitana di Cagliari, 1.116 (+100) nel Sud Sardegna, 605 (+38) a Oristano, 1.041 (+45) a Nuoro, 3.164 (+80) a Sassari.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di illuso

illuso

Ven, 23/10/2020 - 17:33

Robe da matti... sbandieravamo che eravamo i migliori d'Europa e ci siamo trovati più o meno come tutti gli altri, siamo solo in ritardo di una settimana e molto presto raggiungeremo la vetta.

fabioerre64

Ven, 23/10/2020 - 17:34

Ieri la preoccupazione era per i morti che erano saliti parecchio, oggi che sono scesi drasticamente, si sposta l'attenzione sui nuovi contagi perché sono saliti.

jaguar

Ven, 23/10/2020 - 17:37

Quindi lockdown imminente e nubi nerissime all'orizzonte. Non sapremo mai se la seconda ondata si poteva evitare o contenere, l'unica certezza è che nei mesi estivi non è stato fatto nulla.

okorop1

Ven, 23/10/2020 - 17:38

@illuso condivido e concordo, governo di incapaci che si lodava di essere migliore di tutti gli altri con anche i complici dell'OMS....dovevano stare zitti e lavorare e invece....Conte, avvocato dalle cause perse, dimettiti!!!

Ritratto di ateius

ateius

Ven, 23/10/2020 - 17:44

prima siamo entrati e ultimi siamo usciti.. nella prima ondata..- adesso siamo entrati dopo.. e ultimi ne usciremo.- le Chiacchiere di conte e dei governativi fanno solo RIDERE. o piangere. i deboli di cuore.

cgf

Ven, 23/10/2020 - 17:46

A sentire loro eravamo i primi in Europa, per forza, si facevano un decimo dei tamponi che si facevano ad esempio in Francia. Ora che il numero tamponi è aumentato, ma ancora lontano rispetto ai "peggiori", sono aumentati anche i positivi. il COVID è una cosa seria, lo è stata dall'inizio, non serviva cercare il virus negl'avversari, non basta dire andrà tutto bene, aspettare di essere pronti per la terapia intensiva prima che ti prendessero in considerazione (quanti malati si sarebbe potuto guarire a casa, magari tanti altri non morivano, se solo non avessero messo le tre condizioni), non serve dare la colpa alla movida ed ai ristoranti che durante l'estate c'è sempre stata, ma finché è a Riccione… vorrai mica rovinare la stagione alla riviera romagnola! l'escalation è cominciata con l'apertura della sQuola, sarà un caso, ma...

Ritratto di PeccatoOriginale

PeccatoOriginale

Ven, 23/10/2020 - 17:46

illuso - Siamo ben dietro ai Paesi con popolazioni confrontabili per numero di casi, la meta` di Spagna, Francia e Regno Unito, e davanti solo alla Germania, ma loro sono tedeschi, e non hanno ne' Salvini, ne' Meloni, ne' Zangrillo, ne' Bassetti, ne' Sgarbi, ne' Briatore, ne' Il Giornale con i suoi aficionados, a spingere per negare la pericolosita` del Covid, e tantomeno ad attribuire i morti ad altre cause.

trasparente

Ven, 23/10/2020 - 17:51

Cosa vuol dire contagiati? paucisintomatici, asintomatici o malati effettivi? I malati muoiono prima o dopo le cure ospedaliere? Muoiono più per malattie pregresse o per infezione da covid? La verità si saprà solo quando sarà tutto finito?

brob67

Ven, 23/10/2020 - 17:54

SE FACCIAMO IL DOPPIO DEI TAMPONI.......LA BUTTO Lì......POTREBBERO AUMENTARE IL NUMERO DEI POSITIVI. attenzione non dei malati, non dei morti, ma dei positivi. e allora? qualcuno ha provato a confrontare i dati dei malati di influenza dei precedenti anni? e soprattutto: c'è un medico in italia che, da medico, si preoccupa anzichè cercare dei soggetti che risultano positivi ad un tampone, si concentrano sulle terapie mediche, magari a casa, da prestare a chi è malato? siamo all'assurdo. i medici fanno i contabili, i contabili gli statistici, gli statistici i politici etc.

Calmapiatta

Ven, 23/10/2020 - 17:59

Più tamponi fate, più positivi troverete. Il 95 percento tutti asintomatici pauci sintomantici

78fede78

Ven, 23/10/2020 - 18:01

Vergognose le critiche a conte forse chi lo critica non ha ancora capito che la cura al covid a parte il lockdown attualmente non esiste @okorop1 visto che fai il fenomeno se fossi nel posto di conte cosa faresti? Quelli che si devono vergognare davvero sono i ristoratori che antepongono i propri interessi di fatturato per fare crepare le persone Hanno la sfacciataggine di protestare per un'ora di chiusura anticipata quando io a marzo mi sono sorbito 1 mese di coma intubato. A tutti quelli che sono contrari al lockdown per il dio denaro

zen39

Ven, 23/10/2020 - 18:02

" Vuolsi così colà dove si puote (Cina) ciò che si vuole, e più non dimandare" .

cgf

Ven, 23/10/2020 - 18:03

la percentuali dei positivi sul numero di tamponi è pressoché sempre la stessa, se tanto mi da tanto, su un milione di tamponi quasi 100mila infetti? Poi c'è da tenere presente che nei tamponi ci sarà anche quelli che quotidianamente, magari anche prima dei pasti, i ns ministri, sottoministri etc si faranno, ovvia, in Parlamento ci sono positivi ma quello può chiudere, ma se manca erConte…

Ritratto di Joker0

Joker0

Ven, 23/10/2020 - 18:07

Record di tamponi e i contagi salgono a 19mila. Per le serie "si faccia una domanda e si dia una risposta".

jaguar

Ven, 23/10/2020 - 18:09

Nei mesi di pausa dal Covid il governo non ha fatto nulla, le regioni boh, quindi con chi dobbiamo prendercela? Perchè destra e sinistra non se ne vanno tutti a quel paese?

baio57

Ven, 23/10/2020 - 18:10

Bene, il 50% di decessi in meno rispetto ieri .

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Ven, 23/10/2020 - 18:11

.....91 morti,di cui:0,227 da 0-39 anni di età...0,80 da 40-49...3,14 da 50-59...9,14 da 60-69...23,80 da 70-79...37,21 da 80-89...16,60 over novantenni....tutti con 1-2-3 o più patologie pregresse!!Avanti con il terrorismo!!!

Lucmar

Ven, 23/10/2020 - 18:19

Quanto ci scommettiamo che con 1.800.000 tamponi, trovano 180.000 casi? E che con 18.000.000 di tamponi ne trovano 1.800.000?

flip

Ven, 23/10/2020 - 18:20

chi dobbiamo ringraziare di questo disastro umano? Non credo sia un caso. Qualcuno forse stava forse studiando un'insetticida o qualche arma letale che gli e sfuggita di man.????

Ritratto di mark_mark

mark_mark

Ven, 23/10/2020 - 18:23

poltrone, poltrone, poltrone Numeri che non dicono nulla, nulla, nulla.

zen39

Ven, 23/10/2020 - 18:25

Sembra inverosimile ma siamo sicuri che non ci sia qualche milione di cinesi, già vacinati da mesi, in giro per il mondo con lo spruzzino in tasca ? Caccia all'untore giallo ! Io scherzo ma visto che c'è una gran confusione tra i virologi sono ammesse qualsiasi ipotesi. Un fatto (e qui non scherzo più ) è certo: la Cina sta approfittando del virus per ampliare il suo potere nel mondo. E si inc......anche se qualcuno le mette i bastoni fra ruote.

dr.Gaynor

Ven, 23/10/2020 - 18:27

@brob67. La grandissima maggioranza dei medici, fa il medico e non il divo televisivo o la star giornalistica. Chi va in corsia si ammala (181 i morti ad oggi tra i medici+ innumerevoli infermieri) e suda. Piange anche sai, quando le persone muoiono da sole. Due dati: l'ultima settimana di settembre 2.68% di tamponi positivi, ieri 9.8%. Questo vuol dire che indipendentemente dal numero totale dei tamponi, in tre settimane il numero dei positivi e' salito vertiginosamente. Dei primi tamponi mi riferisco, non di quelli di controllo ovviamente. Per non parlare dei ricoveri in Terapia Intensiva. Ah, gia' ma i malati in Terapia Intensiva sono tutti vecchi e con un sacco di patologie e quindi chi se frega se muoiono. Tutti gli altri stanno bene. Allora signori che parlate, scrivete, pontificate, venite anche voi a lavorare come volontari, e mi raccomando senza mascherine e dispositivi protettivi, che tanto questo virus e' come un influenza. Vi aspettiamo,cominciando da chi minimizza in TV.

78fede78

Ven, 23/10/2020 - 18:28

@Zagovian ma smettila io ho 40 anni e pensavo che il covid fosse percoloso solo per gli over 80 e malati gravi. Niente di più falso tra le "patologie" pregresse piu diffuse ci sono diabete ipertensione esovrappeso. Io sono leggermente sovrappeso ed il risltato è sttao 1 mese di coma con pochissime speranze di sopravvivenza Cominciate a portare rispetto a chi è sopravvissuto grazie

antonmessina

Ven, 23/10/2020 - 18:31

5000 casi di cui 4990 asintomatici ovvero sani

baio57

Ven, 23/10/2020 - 18:35

Allora mettiamola così....Titolo : "Oggi il 50% di morti meno di ieri, con un leggero aumento dei positivi (98% ASINTOMACICI) a fronte di 183mila tamponi,13 mila in più di ieri". Suona leggermente diverso ? A me sembra di sì ,cosa ne pensano i malati di tamponite/asintomatica acuta ?

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Ven, 23/10/2020 - 18:37

Lucmar 18:19...ci può scommettere!

Lucmar

Ven, 23/10/2020 - 18:40

"Giù i morti"? Cioè volete dire che vanno all'inferno? Ma come parlate?!

Indifferente

Ven, 23/10/2020 - 18:45

Sarebbe interessante capire come funzionano esattamente questi tamponi. Mi spiego meglio. Se cercano esclusivamente il virus covid19, in quale quantità deve essere presente per avere una classificazione di esame positivo? Ovviamente cercare una parte su un milione oppure su un miliardo fa una bella differenza (3 ordini di grandezza!). Analisi condotte in laboratori diversi con macchinari e reagenti diversi, forniscono identica risposta? Siamo certi che la positività accertata sia solo al covid19? Quanto sopra senza voler considerare la percentuale di affidabilità..

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Ven, 23/10/2020 - 18:51

Il numero di contagi è indicatio di quanto si sta diffondendo il contagio ma è viziato da una molteplicità di fattori. Eppoi, francamente, quanto circoli il virus ha un'importanza relativa dato che l'importante è tenere sotto controllo il danno che fa, ovverosia qanda gente manda in ospedle, quanta in Terapia Intensiva e quanta sottoterra. E la situazione è che 2 mesi fa uccideva mediamente 5/6 persone al giorno e ne teneva una quarantina in terapia intensiva oggi ne uccide mediamente 100 al giorno e ne tiene oltre 1000 in TI. Tutti numeri che stanno crescendo secondo una legge esponenziale che dice che tra non molte settimane le scene in alcune zone d'Italia saranno le stesse di di inizio primavera e penso che nessuno voglia vederle. Non serve un lockdown come quello visto ma và fermato tutto quello che è possibile fermare contenendo i danni, la scuola in primo luogo.

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Ven, 23/10/2020 - 19:10

@78fede78 E' lo stesso sentimento popolare che, durante il nazismo, ha portato a trovare giustificabile il massacro di vecchi, deformi, malati considerati un peso. Oggi il cardiopatico, che grazie ai progressi della medicina, condurrebbe una vita assolutamente normale per anni se non arrivasse un virus che ne criticizza le condizioni è, nella mente di qualcuno, sacrificabile, perché l'avere una teorica "data di scadenza" sulla testa non giustifica il costo e i sacrifici per evitare che il virus arrivi a colpirlo. C'era già molta più umanità nella mitologia degli spartani che buttavano i neonati fragili o malformati dal monte Taigeto, almeno là c'era la giustificazione di evitargli una vita di stenti ...

Ritratto di PeccatoOriginale

PeccatoOriginale

Ven, 23/10/2020 - 19:15

Certo che la sfacciatagine non ha limiti tra i lettori del Giornale. Da una parte accusano il Governo di esagerare con le misure e con il numero di morti attribuiti al Covid, e dall'altra lo accusano di non aver fatto nulla per limitare i danni. Forse non e` faccia di tolla, e` proprio disonesta` intellettuale e quoziente intelletivo a due cifre...

Ritratto di Gabriele184

Gabriele184

Ven, 23/10/2020 - 19:19

La strategia di inseguire i contagiati asintomatici facendo centinaia di migliaia di tamponi è inutile, assurda, suicida e costosissima! Ormai siamo a 13 MILIONI di EUR AL GIORNO solo per i tamponi? Che qualcuno abbia da guadagnarci?

Ritratto di Gabriele184

Gabriele184

Ven, 23/10/2020 - 19:22

Mi permetto inoltre di ricordare che -per ciclo naturale- ogni giorno in Italia muoiono oltre 2.000 persone, e che nella stagione fredda è normale che il 7-8% dei morti siano per malattie respiratorie.

tersicore

Ven, 23/10/2020 - 19:28

PeccatoOriginale@ Le tue parole ‘odorano’ di gregge, ovvero il sogno di tutti i sinistrati. Il gregge non dice quello che pensa, ma quello che gli ordinano di pensare...Il gregge crede di essere al potere, ma al potere ci sono solo quei cani dei suoi padroni... Il gregge non ha il permesso di capire che DIVIDE ET IMPERA e’ diventato TERRORIZZA ET IMPERA!

Ritratto di Loudness

Loudness

Ven, 23/10/2020 - 19:30

ElPresidente in modalità Libro Cuore non si può leggere. Caro presidentaccio comunistaccio, di al signor 78fede78 che senza soldini gli ospedali si fermano. Se le aziende falliscono, la gente resta disoccupata, non arrivano soldi nelle casse dei comuni, delle regioni, dello stato e degli ospedali... quindi il trucchetto per curare la gente è non far fallire le aziende e le persone. E come si fa? Isolando e proteggendo i deboli (le AST hanno i dati di tutti i cittadini) e facendo fare agli altri la vita pre-covid. Oppure continuare su questa strada ed andare tutti a gambe all'aria, così si potrà scegliere se crepare di covid forse oppure di fame certa.

78fede78

Ven, 23/10/2020 - 19:41

Lodness se eri tu in rianimazione per 1 mese intubato ora cosa diresti? Facile parlare quando tocca gli altri. Questi piangono miseria per 1h chiusa in anticipo. E poi non esiste il rischio di impresa?

ilrompiballe

Ven, 23/10/2020 - 19:44

Peccato Originale : non mi risulta che il governo italiano sia in mano a Salvini,Meloni ecc. Forse intendeva dire Conte,Speranza ecc.

ilrompiballe

Ven, 23/10/2020 - 19:56

Loudness: per carità, non mi faccia finire in mano alle AST : ho ottant'anni e vorrei vivere in pace quel che mi resta senza "benigni" interventi non richiesti. Quello che avevo da fare l'ho fatto.

audionova

Ven, 23/10/2020 - 19:57

caro sallusti,io sono vecchio quanto lei,forse di piu',lei sa che i soldi non ci sono,perche'se li sono mangiati,chi?semplice:l'evasione fiscale,l'elusione,evasione sull'iva,sperperi nella sanita',sperperi nelle regioni autonome,investimenti fuffa nel mezzogiorno con i nostri prenditori(voluto)del nord che prendevano i soldi e scappavano,pensioni baby,invalidita' civili a pioggia e molti non ne avevano diritto,pensione quota 100 con gente che va in pensione con 38 anni di contributi(io con obbligo di 44 anni perche' il mio padrone me ne ha fregato 1,direte ixxxxxxxe tu)e adesso pioggia di soldi (r.d.c.) ai fannulloni che stanno a giocare con la playstation.soldi per la pandemia se chiudono?se li sognano,io ho fatto l'infermiere per una vita,stipendio da fame e trattato a pesci in faccia da tutti,se volete la mia pensione potete prendervela io vivo lo stesso,questo paese merita di essere deriso per quello che siamo,accattoni.

NoMoreBllsht

Ven, 23/10/2020 - 19:58

78fede78 Quindi se io faccio un incidente in macchina grave, perché ero un po' distratto (paragone con "sono un po' sovrappeso"), devo considerare giusto che a tutto il resto della popolazione vengano vietate le auto? Io ho 45 anni e sono cardiopatico, quindi a rischio: mai, MAI mi sognerei di dire agli altri: state in casa e mettetevi la museruola, se no rischio io!