Sardine, fake news anti polizia. Ecco la verità sul video del migrante a terra

Migrante in manette. Le sardine condividono il video: "Buttato a terra perché senza mascherina". E chiedono l'abolizione dei dl Salvini. Ma la verità è un'altra

Mattia Santori lo diceva solo ad aprile: Matteo Salvini "sparge fake news". E invece dopo neppure tre mesi, maldetto karma, a scivolare nella bufala sono proprio i pesciolini da lui fondati. Domenica pomeriggio la pagina social delle 6mila sardine divulga indignata il video del fermo di un migrante alla stazione Centrale di Milano. Nelle immagini si vedono cinque agenti brutti e cattivi tenere a terra "un ragazzo di colore". Il commento Twitter è caustico: "Forse qualcuno dovrebbe spiegare il perché di un tale dispiegamento di forze". Immediate le proteste social. Peccato che la ricostruzione fornita dall'autore del video, divulgata senza verifice dalle sarde nostrane, non sia affatto supportata dai fatti.

Il filmato riporta così la vicenda: "Milano Centrale, 15.65. La polizia ferma un ragazzo di colore perché senza mascherina. Viene allontanato con degli strattoni, il ragazzo si agita e a quel punto in 5 lo buttano a terra e lo ammanettano". Le immagini mostrano le normali procedure di un arresto: l'uomo a terra e quattro agenti, sostenuti dai militari, che tentano di ammanettarlo. "Personalmente - si legge ancora nel video - non voglio vivere in un contesto dove queste cose possono avvenire, e dove le persone non solo lo permettono, ma lo considerano un lavoro".

La versione fornita dalle autorità è invece di tutt'altro tono. I fatti si svolgono intorno alle 16.20 di sabato 11 luglio. Gli agenti vengono avvertiti dal personale di Rfi della presenza di un uomo, senza mascherina, intendo a urlare in mezzo alla folla. Si tratta di un 25 enne originario del Mali, già noto alle forze dell'ordine, titolare di un permesso di soggiorno per motivi umanitari ormai scaduto da un anno. Dunque irregolare sul territorio italiano. Ha precedenti per droga e ora passa il tempo vagabondando per Milano. Sabato scorso la sua vita registra un sussulto: entra nell'area arrivi della stazione forzando il tornello, poi inizia ad urlare. I passeggeri sono terrorizzati. Sul posto arrivano gli agenti e gli chiedono i documenti per identificarlo. In un primo momento l'uomo si calma e i poliziotti lo accompagnano nell'ufficio per dargli una mascherina gratuita. Poi però inizia "ancora a dar di matto", così viene ammanettato e portato via. Nulla di strano. Niente di violento. Nessun abuso. Men che meno quel "caso Floyd italiano" che ormai da qualche giorno qualcuno sembra cercare disperatamente.

Peraltro una volta identificato e perquisito nell'ufficio, al maliano gli agenti hanno trovato addosso un coltello di 36 centimetri. Non è ben chiaro perché lo avesse con sé, né se fosse intenzionato ad usarlo sulla banchina del treno. Di certo non è stato fermato dalla polizia per divertimento: subito dopo infatti è stato denunciato in stato di libertà per resistenza a pubblico ufficiale e possesso ingiustificato di armi. "Assistiamo, in questo momento storico più che mai, a tentativi ripetuti, infondati e qualche volta goffi e ridicoli, di ‘incastrare’ i poliziotti italiani per comportamenti scorretti e violenti - dice al Giornale.it Giuseppe Camardi, Segretario Provinciale Fsp Milano - Siamo sinceramente stufi. I colleghi a Milano, come gli altri altrove, hanno agito con professionalità e lucidità, con diligenza e prontezza. Cercare a tutti i costi similitudini con altre situazioni e con altri paesi è solo il frutto di una precisa volontà di delegittimazione delle Forze dell’ordine italiane". Gli fa eco Massimiliano Pirola, segretario del Sap milanese: "Siamo stanchi di veder strumentalizzato ogni nostro intervento. Ci dicano: come dobbiamo fermare una persona? È logico che siamo in tanti, ma solo perché dobbiamo bloccarlo prima che si faccia male qualcun altro. E noi il ginocchio sulla testa non lo mettiamo mai. Non è corretto usare spezzoni di video per farci passare come la polizia di Pinochet".

Come mai allora le sardine hanno preso e ripubblicato un video che è più di una mezza fake news? Stando a quanto racconta Milano Today, il video sarebbe stato ripreso da un writer milanese e caricato su Instagram. Poi è stato rilanciato da un blogger su Facebook, con un post da 1.350 condivisioni al grido di "#blacklivesmatter non deve essere solo un modo per pulirci la coscienza pensando agli Stati Uniti" perché "queste cose accadono anche da noi". Infine, domenica è stato pubblicato su Twitter dalle Sardine per chiedere (ma poi, che c'entra?) l'abolizione dei decreti sicurezza. Peccato che quelle sovraimpressioni piene di imprecisioni sulle dinamiche dei fatti fossero ancora lì. Rilanciate, senza verifica, dalle sardine in salsa di bufala.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mar, 14/07/2020 - 17:42

e c'è gente che ancora se la prende con berlusconi, ma non si accorge che è la sinistra a manipolare i fatti, e loro ci cascano piu stupidamente delle sardine, continuando a prendersela con berlusconi, con salvini e con meloni :-)

Ritratto di Leonardo78

Leonardo78

Mar, 14/07/2020 - 17:46

Ma trovino un lavoro le sardine, anziché sentenziare su quelli che in italia fanno il lavoro più duro e rischioso. A settembre le scuole riaprono (forse), sarebbe opportuno frequentarle.

killkoms

Mar, 14/07/2020 - 17:51

Pro prio Sini strati!

Ritratto di PeccatoOriginale

PeccatoOriginale

Mar, 14/07/2020 - 18:02

Se la sardina ha sparso fake news, ed e` stata identificata, va denunciata per diffamazione e simili - Nessun dubbio.

tremendo2

Mar, 14/07/2020 - 18:03

le sardine non perdono occasione per diffondere odio e darsi la zappa sui piedi.

Ritratto di hernando45

hernando45

Mar, 14/07/2020 - 18:08

Se avessero avuto quei TEASER che NON gli vogliono dare, non sarebbe stato necessario agire in 5 per ammanettarlo, sarebbe bastato UNO. Ma poi mi domando a che serve se poi lo rilasciano subito, pur se aveva in tasca un MEZZO MACHETE!!! AUGH.

paolinorispondi

Mar, 14/07/2020 - 18:10

le sardine ahahahhahah... le sardine ahahahahahah...... le sardine ahahahhahaha, avevo proprio bisogno di una bella risata.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mar, 14/07/2020 - 18:19

Ma possibile che non vengono mai denunciati chi filma e mette in rete scrivendo una cosa per l'altra. Penso che non lo facciano perchè tanto il giudice non li condanna mai.

Marcbe

Mar, 14/07/2020 - 18:26

Le sardine hanno ampiamente stufato. Solo a sentirle nominare mi sale l'odio a mille!

Ritratto di Gio47

Gio47

Mar, 14/07/2020 - 18:27

Lo spiegamento di forze serve a proteggere i viaggiatori dalle sardine

baio57

Mar, 14/07/2020 - 18:28

Urge un decreto che obblighi i sinistrati del movimento ittico munirsi di bracciale luminoso di riconoscimento, così da tenere la debita distanza e scongiurare qualsiasi forma di malsano contagio mentale . CIAOOOO HERNANDOOO !!!!!!

antoniopochesci

Mar, 14/07/2020 - 18:29

Tutto può capitare, anche di incappare in un errore: si tratta solo di avere l'onestà intellettuale di ammetterlo. Se l'errore però - nel clima dell'antirazzismo modaiolo dilagante - è frutto della frenesia e della corsa per arrivare primi e per esibire sul podio le "malefatte" della polizia brutta, sporca e cattiva, non ci sono scusanti. Si tratta di un comportamento déjà vu, tipico cioè dei talebani e dei moralisti d'accatto che hanno partorito e propagandato alcuni mesi fa, in questo caso, il Decalogo contro le fake news, salvo poi a vedere non la trave nei propri, ma la pagliuzza negli occhi altrui

onurb

Mar, 14/07/2020 - 18:40

Mi piacerebbe che chi nel filmato ha scritto la seguente frase:"Personalmente non voglio vivere in un contesto dove queste cose possono avvenire", desse seguito al suo proposito ed espatriasse in un paese dove queste cose non accadono. Noi, che non siamo sardine e non abbiamo tempo per le chiacchiere vuote perché tiriamo la carretta per evitare che l'Italia finisca in un fosso, siamo stanchi di vivere in un paese dove accadono queste cose, ossia clandestini che spacciano e vanno a spasso armati con coltelli di 36 cm. con tutto ciò che ne consegue.

QuasarX

Mar, 14/07/2020 - 18:53

e noi non vogliamo vivere in un posto dove ci sono anche le sardine quindi come facciamo?

Scirocco

Mar, 14/07/2020 - 19:00

Basterebbe che "il dispiegamento di forze" lo usassimo per NON FARE ARRIVARE I CLANDESTINI nel nostro paese e così non avremmo dei pericolosi irregolari nulla facenti in giro per le nostre città, naturalmente mantenuti da noi!!

evuggio

Mar, 14/07/2020 - 19:05

proporrei di istituire sanzioni economiche molto pesanti per chiunque diffonda fake news e, una volta accertata la malafede un'imputazione per reato penale di attentato all'ordine pubblico.

LadySimona82

Mar, 14/07/2020 - 19:06

Non sarebbe ora anche di punire chi fa video durante operazioni di polizia? Se vedo una scena cosi non mi viene certo in mente di filmarla.

Ritratto di micheleciaramella2

micheleciaramella2

Mar, 14/07/2020 - 19:10

Le sardine i cinque stelle, i no vax i no tav i no tap, i pro migranti i figli dei fiori e i no genitori, i gay pride i no tutto, sono gli eredi del PCI di matrice Sovietica. Fintanto che saranno loro a governare il Paese, direttamente o indirettamente, l'Italia perderà sempre più la sua identità e sovranità. Italiani svegliatevi, questi irresponsabili ci porteranno soltanto a sbattere... Ad incominciare dalla Regionali, diamogli l'avviso di sfratto. Cordialità

aldoroma

Mar, 14/07/2020 - 19:18

A... Ridicoliiiiii Pinocchio è un Santo al vostro confronto.........

baio57

Mar, 14/07/2020 - 19:18

@ micheleciaramella2 D'accordo su quasi tutto, sui no vax viste le circostanze del momento con filantropi che vogliono vaccinare il pianeta, si potrebbe anche discutere.

Ritratto di nestore55

nestore55

Mar, 14/07/2020 - 19:30

Chi nasce sardina non puó diventare aragosta...E.A.

Ritratto di risorgimento2015

risorgimento2015

Mar, 14/07/2020 - 19:37

Una sardina -buonista ; dice " non voglio vivere in questo tipo di contesto (paese)" Ma` che aspetti a nuotare fino in Africa , li sono tutti buoni e rispettosi civili come te/voi.

Maura S.

Mar, 14/07/2020 - 19:38

Carissime sardine se volete veramente fare una buona azione, invece di urlare e scrivere "#blacklivesmatter " andatevene in africa per aiutarli nel loro paese. IO me ne frego di voi e di tutti quelli che si inginocchiano oppure piangono per loro quando questi "soggetti" lasciano donne e bambini ad arrangiarsi per venire in Italia a farsi MANTENERE. Quello che penso: "ITALIAN FIRST" In quanto a voi......meglio non esagerare altrimenti mi cestinano..

COSIMODEBARI

Mar, 14/07/2020 - 19:42

Provasse almeno una sola sardina, a cominciar dal loro capo (capo di chi e di che?) a fare un salto negli Usa oppure in Germania per dare in escandescenza in un simile luogo pubblico, così come ha fatto il tizio straniero illegale in Italia, poi vediamo un po che pelo e contro pelo gli fanno i poliziotti americani o tedeschi. Quante ore o giorni si fa in gattabuia e quanti soldi, almeno negli Usa, dovrà pagare per essere messo in libertà con accompagnamento di almeno 4 poliziotti fino all'atterraggio in Italia sul primo volo per l'Italia.

Ritratto di micheleciaramella2

micheleciaramella2

Mar, 14/07/2020 - 19:43

Caro baio57, potrei essere d'accordo con te se il no non fosse ideologico. Ma il loro è un no ideologico e pertanto da rigettare. Cordialità

giovaneitalia

Mar, 14/07/2020 - 19:46

Se i fatti stanno così come riporta quest´articolo, allora credo che la Polizia dovrebbe denunciare le sardine e colui che ha girato e divulgato il filmato, sopratutto per le falsità che ha scritto.

dare 54

Mar, 14/07/2020 - 19:50

Lo spiego io a queste sardine piene di buoni principi. A me lo disse circa 18 anni fa un M.llo dei CC Comandante di Stazione. Già allora tirava una brutta aria per le Forze dell'Ordine, ed era praticamente impossibile usare le armi in caso di scontro con il matto di turno. Come minimo si sarebbe subito finiti sotto processo. Quindi, per salvaguardare sè stessi ed i propri beni, l'unica cosa da fare era intervenire in massa sul povero matto e bloccarlo con il solo uso del proprio corpo. Tempo fa, a confermare questa pratica, si è visto un servizio in un telegiornalke in cui 2 o 3 CC (o forse poliziotti, non ricordo) tentano di fermare un folle armato di coltello usando solo le loro mani. Niente pistola!!! Capito, ora?!?!

ItaliaSvegliati

Mar, 14/07/2020 - 19:58

Chi ha diffuso la fake news ne risponda personalmente...

bobots1

Mar, 14/07/2020 - 20:10

La vera domanda è perchè non riescono a rimpatriarlo? Qualcuno sa darmi una risposta? Illegale, con precedenti penali...perchè??????

gio70

Mer, 15/07/2020 - 10:13

Ci mancavano solo le sardine....ora siamo al completo, povera italia!

Ritratto di Spiderman59

Spiderman59

Mer, 15/07/2020 - 10:18

Coltello da 36 cm, praticamente una katana, o, per dirla alla Goldrake, un'alabarda spaziale; qualsiasi persona (italiana) se perquisita e trovata in possesso di simile gioiello tra le tasche e con precedenti, verrebbe messa in gattabuia. Eh no, qui siamo in presenza di una preziosissima risorsa che può, anzi deve, avere il sacrosanto diritto di trastullarsi come gli pare. Di questi numerosi baldi giovani, senza arte ne parte, non dimentichiamo che un tizio disse, si renderanno utili poichè, io non so come, pagheranno in futuro pensione agli indigeni, abitanti la martoriata Nazione.

cesare caini

Mer, 15/07/2020 - 10:39

Basta essere sempre dalla parte dei dlinquenti !

lisanna

Mer, 15/07/2020 - 10:59

essendo sparite dai radar e dalle interviste apparizioni mediatiche e cadendo nell'oblio,stanno disperatamente cercando di riemergere . ma hanno fatto figura di m. prossimo appuntamento apparizioni per le regionali,sempre che il governo di emergenza non le ....rinvii

Nes

Mer, 15/07/2020 - 11:00

Tempo fa queste affermazioni si configuravano in un reato, oggi é permesso qualsiasi cosa pur di far credere quello che non é la realtà, come i filmati parziali ove si vede l'atteggiamento dei poliziotti come reato, ma poi vai all'intero episodio e vedi l'inverso perché il reato é stato subito ai loro danni .

killkoms

Mer, 15/07/2020 - 11:13

solita fecc()a rossa!

Ritratto di bandog

bandog

Mer, 15/07/2020 - 11:37

menù odierno: sardine fritte

Giorgio Colomba

Mer, 15/07/2020 - 12:46

Qualcuno per cortesia rimetta le sardine dentro la scatola insieme al migrante.

kennedy99

Mer, 15/07/2020 - 13:27

siccome questo signore aveva un bel coltello. secondo le sardine dovevano aspettare che alcoltellasse qualcuno prima di intervenire. per il fatto che sia irregolare la soluzione è rispedirlo da dove è venuto in mali lo stanno aspettando.

manfredog

Mer, 15/07/2020 - 15:58

...le sardelle...ma oramai anche la rete del PD li ha ributtati in mare...oramai non servono più a niente...tutt'al più un fritto misto di sardelle, bene impanate, su un menù turistico economico, molto economico!! mg.