Scala del Turchi, i visitatori sfondano le transenne appena montate per visitarla

La denuncia dell'associazione ambientalista Mareamico: "In centinaia ogni giorno penetrano nell'area mettendo a rischio la propria vita"

Scala del Turchi, i visitatori sfondano le transenne appena montate per visitarla

Per chi non fosse mai stato a Realmonte nell'agrigentino, dovrebbe almeno una volta visitare questo angolo di Sicilia. E si perché qui c'è uno degli angoli più suggestivi al mondo. La Scala dei Turchi non è una semplice spiaggia, ma un luogo affascinante. Qui millenni di pioggia e vento hanno scavato, goccia dopo goccia, una gradinata naturale, il cui colore bianco è reso più abbagliante dalla luce del sole.


Eppure dove la Natura non ha potuto ci ha pensato l'uomo. Dopo anni di incuria e più di un tentativo di costruzione abusiva, finalmente la spiaggia sta vivendo una nuova vita. Anche se, come ha denunciato l'associazione ambientale Mareamico di Agrigento, ha denunciato il rischio che i visitatori corrono ogni giorno. Qualcuno ha sfondato la transenna in legno che delimita l'area di cantiere. La zona è stata sottoposta ad interventi necessari e improrogabili di messa in sicurezza. "Non c'è pace per la Scala dei turchi - scrive Mareamico -: da qualche settimana si stanno effettuando i lavori di messa in sicurezza, a seguito dei crolli del dicembre 2017. La ditta che sta effettuando i lavori ha realizzato ben 2 steccati per impedire la visita della famosa parete rocciosa a picco sul mare. Senza i necessari controlli i visitatori hanno sfondato le transenne ed in centinaia ogni giorno penetrano nell'area mettendo a rischio la propria vita".

Purtroppo per la Scala dei Turchi non è il primo caso che l'ha vista al centro delle cronache. Dalla querelle sulla proprietà privata, alle ruspe in azione per abbattere le villette abusive, fino ai furti della marna bianca da parte dei turisti. Una spiaggia che non ha pace, troppo spesso vittima dei vandali.

Commenti