Se Bergoglio ammette che il paradiso non è granché

Stavolta il Papa non è accusabile di irenismo, relativismo, pauperismo, peronismo, panteismo, o di un altro degli innumerevoli ismi che i suoi discorsi spesso costeggiano per la disperazione di noialtri conservatori che vorremmo come unico ismo il catechismo. «Il paradiso non è un luogo da favola e nemmeno un giardino incantato», ha detto il Santo Padre in udienza e non è una forzatura rispetto a quanto fissato nel Nuovo Testamento. Gesù cita il paradiso una volta sola, promettendolo al Buon Ladrone poco prima di spirare, e senza specificare alcunché. San Paolo dedica alla beatitudine eterna qualche parola in più, nella Seconda Lettera ai Corinzi, facendoci sapere che si trova «al terzo cielo». Nulla di materiale, sembra di capire, bensì qualcosa di etereo. Stavolta nelle parole di Papa Francesco è impossibile anche agli osservatori più malevoli cogliere divergenze con i predecessori: in un documento di Papa Benedetto XII, Quattordicesimo secolo, è scritto che «le anime di tutti i fedeli morti sono state, sono e saranno in cielo, associate al Regno dei cieli e al Paradiso celeste con Cristo, insieme con i santi angeli». E se ci sono i santi angeli di sicuro non ci sono le 72 vergini invece presenti nel materialissimo paradiso islamico. «Fanciulle dal seno ricolmo, mai prima toccate da uomini» si legge nei versetti più allettanti del Corano, e finché leggiamo noi scettici, consapevoli dell'invenzione diciamo letteraria, non c'è nessun problema, ma quando a leggere sono giovani ingenui e frustrati, magari aizzati da imam facinorosi, ecco che il problema può diventare esplosivo. Chissà quanti fra i terroristi suicidi che hanno insanguinato l'Occidente dall'11 settembre si sono gettati nell'inferno di fuoco da loro stessi scatenato immaginando, negli ultimi istanti, il premio dell'orgiastico paradiso di Maometto. Chiedo preventivamente e cattolicamente perdono per quanto sto per dire: se il problema del paradiso islamico è l'eccesso di promessa, quello del paradiso cristiano è l'eccesso di vaghezza. «Il posto più bello che esiste» lo ha definito Papa Francesco con un'espressione che a noi poveri mortali dice tutto e dice niente. Il problema è antico visto che pure Cirillo di Gerusalemme, un Santo e un Dottore della Chiesa, mica un Vito Mancuso, quando entra nei celestiali dettagli comincia a balbettare. Commentando il Padre Nostro scrive che i cieli «potrebbero essere anche coloro che portano l'immagine del cielo tra i quali Dio abita e si muove». Potrebbero. Forse. Chissà. Chi ci capisce è bravo. Mentre quando autori biblici e commentatori e artisti affrontano l'inferno ecco che le immagini subito si stagliano. Provate a ricordare una terzina di Dante o un'incisione di Gustave Doré: nove su dieci riguarderà l'oltretomba. E innanzitutto Gesù è molto più esaustivo quando parla del luogo della perdizione eterna, la più volte citata Geenna dove finiranno nel fuoco non soltanto i corpi, anche le anime. Stavolta le parole del Papa non sono opinabili e infatti per concludere io mi rivolgo ai preti, ai predicatori: quando ci parlate del paradiso siete poco persuasivi e allora parlateci dell'inferno, sarete più convincenti.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

routier

Gio, 26/10/2017 - 09:39

Per molti (purtroppo) l'Inferno in terra lo hanno provato. Non altrettanto si può dire per il Paradiso e le promesse per l'aldilà sono solo promesse. Appunto!

giannide

Gio, 26/10/2017 - 09:43

Come si fa, a chiaccherare, di qualcosa che non si conosce...

nopolcorrect

Gio, 26/10/2017 - 09:46

L'invenzione del Paradiso è stata la carta vincente sia del Cristianesimo che dell'Islamismo per vincere sul paganesimo. Per dirla con Bertrand Russell, è come rassicurare qualcuno che se ha comperato dieci coppie di uova e due coppie sono marce allora solo per questo potrà essere sicuro che le altre coppie saranno buone. Quanto all'Inferno è un'ottima minaccia per chi non crede, nel Corano se ne parla in quasi ogni sura.

Ritratto di siredicorinto

siredicorinto

Gio, 26/10/2017 - 09:46

Io dico solo una cosa. Se Iddio é bontà assoluta, perché permette l'inferno sulla terra? Perché e per cosa dobbiamo soffrire pene " d' inferno ? "Io dico che é tutta una balla , una grossissima balla. Mi tengo la mia spiritualità ben lontano da questa ottusa chiesa. Ho i 10 comandamentia cui attenermi, mi bastano e mi avanzano.

maria angela gobbi

Gio, 26/10/2017 - 09:47

Beati i misericordiosi perché troveranno MISERICORDIA,gli assetati di giustizia perché saranno SAZIATI,beati i miti perché possederanno LA TERRA Il regno dei cieli è simile a un BANCHETTO,a una VIGNA e non vi,non ci basta????

zeuss

Gio, 26/10/2017 - 10:05

«Il paradiso non è un luogo da favola e nemmeno un giardino incantato», ha detto il Santo Padre in udienza e non è una forzatura rispetto a quanto fissato nel Nuovo Testamento. Evidentemente lui ce stato, ed allora ha capito che è meglio in terra, così puo' dire quel che gli pare. Fatto stà, che tanti ci credono

coccolino

Gio, 26/10/2017 - 10:15

Il paradiso non è granché.....figurarsi l'inferno.....

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Gio, 26/10/2017 - 10:25

Il paradiso, meta finale per un credente cattolico, è sintetizzato nelle beatitudini evangeliche che fanno parte del discorso della montagna tenuto in illo tempore da Gesù nei pressi del lago di Tiberiade. Sicuramente nessuno è capace di metterle in atto totalmente, però a quel fine un cattolico credente e praticante deve tendere. Il resto è fuffa. Dico bene, Francesco, oppure parli ex cathedra e dai un versione "incontestabile" dal Padreterno?

gianrico45

Gio, 26/10/2017 - 10:34

Riconosce che il paradiso non è grande e allo stesso tempo è favorevole ad ospitare tutta l'Africa in Italia.Ma le anime rispetto ai corpi sono meno ingombranti,o no?

Trinky

Gio, 26/10/2017 - 10:36

Dio non può fare il male perchè non può volerlo, dicono i seguaci dello struzzo...peccato però che permetta malattie, guerre, carestie e compagnia bella! Beata coerenza?

VittorioMar

Gio, 26/10/2017 - 10:39

..FORSE PERCHE' NON ESISTE ??.....CONTINUIAMO A DIVULGARE LE BUGIE DELLE RELIGIONI...QUESTO SAREBBE INTERESSANTE !!

Ritratto di bandog

bandog

Gio, 26/10/2017 - 10:54

Della serie:"meglio essere primi all'Inferno che secondi in Paradiso..."

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Gio, 26/10/2017 - 10:59

A parlare del paradiso islamico e/o cristiano nel terzo millennio si rischia di mettersi in concorrenza con Crozza. Anche se il relatore è Francisco da Buenos Aires.

PEPPA44

Gio, 26/10/2017 - 11:08

Bergoglio, invece di andare in TV 2000, dovrebbe andare a Zelig per le cose che dice inventate di sana pianta; avreebbe una carriera da comico spalancata.

mich123

Gio, 26/10/2017 - 11:34

Di Paradisi ce ne sono almeno una decina, il Papa parlava di quello di sua competenza.

gneo58

Gio, 26/10/2017 - 11:49

Ci sono ben altre verita' in ballo ma la maggior parte dei cosi' detti "cristiani" non ne vuole sentir neanche parlare, per quanto riguarda gli islamici impossibile toccare l'argomento, qualcosa e' accettato dagli ebrei. Le restanti religioni orientali, dottrine e filosofie hanno un'altra visione forse un po' piu' vicina alla realta'. E qui mi fermo.

giovanni951

Gio, 26/10/2017 - 11:54

e come fa a dirlo? c’é forse stato?

justic2015

Gio, 26/10/2017 - 11:58

E vero quello che dice ciccillo, il paradiso e più o meno uno stato piccolo piccolo la stessa grandezza del Vaticano, mentre l'inferno ha la grandezza dell'Italia ecco perché tutti vanno a finire in Italia invece che al vaticano .

manfredog

Gio, 26/10/2017 - 11:59

..ehm..mi scusi Santo Padre, almeno là potremo andare in..pensione..!?..anche se la vita sarà..eterna..!?..oibò..mah..!! mg.

piazzapulita52

Gio, 26/10/2017 - 12:08

Il paradiso non esiste, come non esistono le assurdità che continua a dire questo individuo!

Angel59

Gio, 26/10/2017 - 12:17

Caro santo padre non limitarti a dirci cosa non è il paradiso.... considerato che sai cosa è ti prego dillo anche a noi oppure stai zitto completamente.

kayak65

Gio, 26/10/2017 - 12:19

se un papa dice questo non e' un papa. la prova provata che probabilmente preferisce l'inferno come satana

tosco1

Gio, 26/10/2017 - 12:42

Lui c'e' sicuramente stato, per saperlo. Il guaio e' che ce lo hanno rispedito a casa. Io dico invece, realisticamente, che se ci fosse veramente il Paradiso, dovrebbe esistere anche per scimmie, nostri antenati. Non vi preoccupate:quando si muore, si spengono tutte le lampadine, e buonanotte al secchio.

mnemone44

Gio, 26/10/2017 - 12:53

Data l'età avanzata,mi tranquillizzo ritenendo il paradiso o l'inferno l'insieme di più stati spirituali o eterei,evoluzioni inevitabili di esistenze consapevoli del bene o del male.La scelta è fatta nel nostro intimo,senza intermediari o avvocati.Mi va bene così!

Ritratto di nowhere71

nowhere71

Gio, 26/10/2017 - 13:01

Per diversi tra noi che proviamo l'Inferno sulla Terra è un'idea tentatrice una ricompensa paradisiaca dopo la morte, certo sorge il dubbio che in realtà sia solo un modo per farci stare buoni e zitti mentre dall'alto, Papi e vescovi compresi, ci caricano e bastonano (e tassano) come somari. Allora anche il sapere che la Morte un giorno ci toglierà questo peso dalle spalle è un Paradiso.

Ritratto di .fraTassioDaVelletri.

.fraTassioDaVel...

Gio, 26/10/2017 - 13:05

massì il paradiso è una leggenda metropolitana...chissà come saranno contenti i bergoglioni

soltantolaverita'

Gio, 26/10/2017 - 13:10

paradiso,inferno e...bruscolini caldi. Con la morte muore il corpo e lo spirito.Punto e basta.

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Gio, 26/10/2017 - 13:11

L'assurdo è una religione sessuofobica ABRAMITICA che premia nell'aldilà con un paradiso orgiastico più di un set da film porno, ma anche la cristianità non scherza sull'amministrazione del bassoventre delle pecorelle da guidare. Viva i pastafariani.

Massimo Bocci

Gio, 26/10/2017 - 13:15

Per questo papi e cardinali ne replicano a spese nostre pezzi qui, a nostre spese!!!

abocca55

Gio, 26/10/2017 - 13:17

Il Paradiso è dentro di noi, e in alternativa, l'inferno. L'uomo è libero di scegliere.

Ritratto di stenos

stenos

Gio, 26/10/2017 - 13:22

Perché c'è stato? Ogni giorno n picconata alla religione cattolica. Prima della fine dirà che Dio non esiste.

Ritratto di hardcock

hardcock

Gio, 26/10/2017 - 13:28

dio ha detto che questo papa causa derisioni in alto. Brahama, Manitù, Geova, Allah si stanno sbellicando dalle risate. PEPPA44 perchè le religioni tutte hanno fondamenta di verità vero? A parte l'ignoranza dell'essere umano. Ecco la ragione per cui in Cina sono appena tollerate a parte l'islam i cui adepti sono violenti per ordine del loro dio. Molice Linyi Shandong China

soltantolaverita'

Gio, 26/10/2017 - 13:30

passate il mio messaggio tutta la vderit'

compitese

Gio, 26/10/2017 - 13:31

E' mvero, quello degli islamici è molto meglio!

Ritratto di hardcock

hardcock

Gio, 26/10/2017 - 13:39

nessuno degli storici latini, che pure hanno fotografato quel periodo, ha mai parlato di qualcuno che guariva i lebbrosi e risuscitava i morti. Senza contare che notizie di un tal Gesù non si hanno se non a partire dal 400; 500 e immagini addirittura dal 600 secondo il computo fatto dai cristiani che si sganciarono dalla fondazione di Roma da cui si calcolava lo scorrere del tempo. L'invenzione della nascita di Gesù fu inventata appunto per distinguersi dall'altra religione monoteistica all'epoca più potente e cioe l'ebraismo. Molice Linyi Shandong China

ortensia

Gio, 26/10/2017 - 13:40

O e' il primo a non crederci( e mi sa che i pretacchioni escono tutti dal seminario atei)o anche lui fa come la volpe con l'uva.

Ritratto di hardcock

hardcock

Gio, 26/10/2017 - 13:45

Un'ultima annotazione qui in Cina alle scuole per linfanzia si insegna che non esistono maghi, streghe angeli, demoni e DEI. Grande Cina Molice Linyi Shandong China

manfredog

Gio, 26/10/2017 - 14:04

..comunque, se applicano la legge Fornero, mi sa che in Paradiso, con la vita eterna, non si andrà mai in pensione..eh..!! mg.

Ritratto di Straiè2015

Straiè2015

Gio, 26/10/2017 - 14:19

Ma almeno in paradiso si mangia bene?!

baronemanfredri...

Gio, 26/10/2017 - 14:20

ALLORA BERGOGLIO VAI ALL'INFERNO SE TU CRITICHI O CERCHI DI INGANNARE LE MENTI DEI CATTOLICI, GESU' CRISTO NON HA NOMINATO UNA SOLA VOLTA IL PARADISO, PROPRIO NEL MOMENTO PIU' IMPORTANTE DI UNA PERSONA MENTRE STA PER MORIRE (VITA DA PERSONA TERRENA), QUINDI NON PUO' INGANNARE, MA DIRE LA VERITA', MA HA PARLATO MOLTISSIME VOLTE DEL REGNO DI MIO PADRE NEI CIELI. HA DICHIARATO ANCHE L'INFERNO O LUOGO PESSIMO. BERGOGLIO RITORNARE A STUDIARE TEOLOGIA E GLI STUDI DEI VANGELI. ANTIPAPA ECCOTI FINALMENTE SCOPERTO. E' TEORIA RELATIVISTICA? NO TEORIA DI UN FALSO INGANNEVOLE

wainer

Gio, 26/10/2017 - 14:33

L'unica azienda mondiale ad emettere polizze assicurative "vita eterna" non riscattabili, non esigibili, non verificabili, non convertibili alla scadenza, a beneficiario unico, con diverse clausole vessatorie! Con un po' più di un miliardo di clienti fissi... niente male come business!!!

epc

Gio, 26/10/2017 - 14:35

Ma che titolo è? Una volta che il Papa ne dice una giusta, e per giunta di sua competenza, cioè che il Paradiso NON è un "luogo" fisico ma una condizione METAfisica, lo contestate anche su questo?

Tarantasio

Gio, 26/10/2017 - 14:40

traduco: il papa neoconvertito, dice che, a confronto col paradiso dei cristiani, quello di Maometto è più variegato e divertente (fiumi di latte-miele, verginelle stuprabili...), dovrà riformare anche il paradiso...

Ritratto di Koerentia

Koerentia

Gio, 26/10/2017 - 14:45

Non vale. L'informazione dev'essere completa o non e' onesta. Perche' non viene pubblicato il seguito di quelle parole? C'ero anch'io in piazza e tra schiamazzi e selfie (non capisco perche' questa gente se non interessata non vada altrove) ho sentito che definiva il paradiso "un grande abbraccio dell'amore di Gesu'" ...

Dordolio

Gio, 26/10/2017 - 14:55

Comprendo il modo di fare di Bergoglio. Disprezza o minimizza quel che sa che non avrà mai.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 26/10/2017 - 15:16

Come mai dice questo? Ci è già stato e l'hanno cacciato? Oppure possiamo fare ogni porcheria, tanto è meglio stare all'inferno, secondo lui?

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 26/10/2017 - 15:22

E' meglio l'inferno?

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 26/10/2017 - 15:25

Non l osapevo che il paradiso non è un gran che. me l'avessero detto prima...

Mobius

Gio, 26/10/2017 - 15:27

Il Paradiso, ammesso che esista, è semplicemente il luogo dove i beati si fondono in perfetta armonia con la Ragione di Essere universale, piena, perfetta; nel senso che essi si sentono realizzati al più alto livello, senza desiderare nessun altro stato esistenziale diverso da quello in cui si trovano, per l'eternità. I sensi, i desideri, le aspirazioni sono del tutto superati e sublimati in uno stato di grazia che non ha bisogno di un perchè. (Quando ci andrò, spero di non annoiarmi... perchè, sono certo che verrò ammesso. Bergoglio, non so...)

il sorpasso

Gio, 26/10/2017 - 15:29

Ma cosa sta a dire...deve pensare prima di parlare!

Ritratto di etaducsum

etaducsum

Gio, 26/10/2017 - 15:52

Sono certo che per Sua Santità il paradiso non sia quello in terra del marxismo, il quale storicamente si è mostrato molto simile all’inferno. Il Paradiso di Gesù è già su questa terra: il suo grido dall’alto della Croce, «Dio mio, Dio mio, perché mi hai abbandonato? E le sue ultime parole: «Donna ecco tuo figlio» e (al discepolo Giovanni) «ecco tua madre». «E da quell’ora il discepolo, che Gesù amava, prese la Madre di Gesù a casa sua». Io lo penso così: non un luogo, non un insieme di beni da godere, ma la totale partecipazione all’Amore infinito del Padre, che «ha tanto amato il mondo, da consegnare il proprio Figlio» per noi. E MI PIACE DA MORIRE!