"Ma con Salvini", "Offendi" La durissima lite in tv tra De Angelis e Padellaro

A Piazzapulita lo scontro tra il direttore dell'Huffington Post e l'ex direttore del Fatto quotidiano sulle azioni del governo contro il coronavirus

Il clima nel Paese è teso in questi giorni. Il coronavirus sta picchiando duro in alcune aree del Paese e una parte della comunità scientifica preme sul governo per tornare al lockdown, almeno in quelle zone in cui si sta verificando la maggiore incidenza di contagi. Con il Dpcm di domenica 25 ottobre, Giuseppe Conte ha portato tutto il Paese in un regime di semilockdown, imponendo la chiusura delle attività di ristorazione alle 18 e la chiusura totale dei luoghi della cultura, eccetto i musei. Il Paese è stretto nella morsa tra la crisi economica e quella sanitaria e il governo non sembra attualmente in grado di arginarle entrambe. In più, l'attentato a Nizza di ieri ha sollevato nuove questioni sulle politiche d'accoglienza, visto che il governo in piena pandemia e nonostante lo stato di emergenza continua a tenere i porti aperti ed è proprio a Lampedusa che, lo scorso 20 settembre è sbarcato il tunisino che ha assassinato tre persone in Francia.

La necessità di agire, in fretta per arginare i contagi da coronavirus è stata all'origine dello scontro a Piazzapulita tra Antonio Padellaro, ex direttore del Fatto quotidiano e Alessandro De Angelis, direttore dell'Huffington Post. L'oggetto del contendere è la presunta benevolenza del quotidiano diretto da Marco Travaglio nei confronti di questo governo e delle sue azioni, che sul Fatto quotidiano raramente vengono criticate. "Sono sicuro che se al governo ci fosse ancora Matteo Salvini saresti stato molto meno generoso", ha insinuato De Angelis nei confronti del collega giornalista, che non si è fatto trovare impreparato nella sua replica: "Come ti permetti di dire una cosa del genere? Chi sei tu per dirmelo? Mi stai offendendo, la devi piantare". Una reazione veemente, forse troppo per il giornalista del Fatto quotidiano, punto sul vivo.

Alessandro De Angelis non dà tregua a Padellaro e prosegue sulla sua linea di pensiero, che è comune a molti lettori: "Io mi permetto eccome, sono uno che legge il tuo giornale che è un capolavoro della doppia morale e del doppio standard, più impegnato a bastonare chi è critico al governo...". Un'accusa circostanziata e precisa quella del direttore dell'Huffington Post, che ha portato a Piazzapulita i numeri deficitari del governo Conte in carica, sottolineando che "il problema non è il rimpasto, ma un poco di serietà". Antonio Padellaro non ci sta e, ormai sulle barricate, cerca di difendersi come può: "Il problema è abbattere il virus o abbattere Conte?". Imperturbabile Alessandro De Angelis, che con una risposta tranchant chiude il dibattito: "Io temo che ad abbattere il governo ci pensi il virus e l'inadeguatezza del governo". Game, set, match.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

filder

Ven, 30/10/2020 - 15:30

Padellaro un nome ed un marchio (appartiene assieme a Scanzi e Travaglio ai lecchini dell'avvocato del popolo) DE Angelis pur non appartenente ai simpatizzanti Salviniani ha havuto l'onesta' intellettuale a dire le cose come li vedono tutti quelli che vedono con gli occhi della verità mettendo in imbarazzo il suo interlocutore che sbavava la saliva della bocca, io ritengo che il giornalista dovrebbe raccontare la verità e non essere oggetto di parte, ma oramai tutti sanno che i compari del Fatto Quotidiano tirano la corda per Conte forse avranno bisogno di altre suvvenzioni per il loro giornaletto.

bruco52

Ven, 30/10/2020 - 16:37

Padellaro s'infuria? la verità fa sempre male...

silvano45

Ven, 30/10/2020 - 17:21

Padellaro come i giornalisti che scrivono sul suo giornale rappresentano il meglio del giornalismo italiano serietà informazione accurata mai di parte analisi delle situazioni mai un insulto mai fango su un politico o un personaggio dettagliate informazioni nessuna menzogna nessuna supponenza quindi perché arrabbiarsi di maldicenze.......

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Ven, 30/10/2020 - 17:59

Padellaro preso a spadellate, poveraccio.

MALENNIO

Ven, 30/10/2020 - 18:35

Se trovate un sinistrorso non accecato dalla faziosità ( ce ne sono tanti,per fortuna) concorderà tranquillamente che ,se ci fosse stato il governo Conte 1 a prendere le decisioni di questi mesi (coi ddpcm etc ) ,sindacati sinistra centri sociali etc sarebbero scesi in piazza da un pezzo contro l'attentato alla democrazia,alla costituzione e via dicendo.

baio57

Ven, 30/10/2020 - 19:14

Nella nuova Repubblica Epidemiologica Italiana anche i Padellari diventano super virologi da cabaret.

igiulp

Ven, 30/10/2020 - 19:24

Si è spesso notato che quando Padellaro imbastisce un ragionamento vuole prima dare la sensazione di parlare senza preconcetti e, a volte, lo dice pure. Quando poi lo ascolti, capisci che invece è tutto un bluff sinistro, condito da tanta ipocrisia.

Ritratto di Adespota

Adespota

Ven, 30/10/2020 - 19:33

Ma allora esiste una flebile luce anche tra chi è di sinistra, senza essere troppo sinistrato, come DeAngelis !