Se il Comune spende tutti i soldi delle multe per notificarle

Il Comune di Monza ha incassato 550mila euro grazie alle nuove Ztl. Ma ne ha pagati 475mila alla società che si occupa delle notifiche

Se il Comune spende tutti i soldi delle multe per notificarle

Le multe, si sa, servono (anche) a permettere ai Comuni di far cassa e investire sui servizi essenziali per i cittadini. Ma cosa succede se il Comune per ogni multa comminata spende più di quanto guadagna?

È quello che succede a Monza, dove entro il 31 dicembre l'amministrazione comunale incasserà ben 550mila euro anche grazie alle nuove Ztl instaurate a luglio e che "fruttano" in media settanta contravvenzioni al giorno. Un bel gruzzoletto che è persino superiore al preventivato quando sono state installate le telecamere. Tutto bene, quindi? No, perché parallelamente il Comune ha deciso di affidarsi a una ditta esterna per notificare le multe ai cittadini. Un contratto che, dice l'opposizione a Monza Today, costa ben 475mila euro l'anno.

"Questo dato significa che dalle multe che raccoglie, il Comune guadagna ben poco", dice il consigliere Anna Maria Martinetti, "Peccato che dei 550mila euro di variazione positiva ne spenda 475mila per pagare un'agenzia esterna che notifica le multe. Non so se notificare una multa sia un lavoro così complicato, ma abbiamo 950 persone in Comune, sarebbe stato così difficile affidare questo compito a due o tre persone già impiegate? Sembra che i soldi guadagnati con la Ztl servissero per pagare questo impegno già preso con la ditta esterna...".

Commenti