Se dietro la scrittura ​si nasconde la violenza

L’ira appartiene agli spiriti bollenti che scattano per un nonnulla. Alla base di questo vizio stanno irritazione, risentimento, rancore e aggressività

Se dietro la scrittura ​si nasconde la violenza

L’ira appartiene agli spiriti bollenti che scattano per un nonnulla. Alla base di questo vizio stanno irritazione, risentimento, rancore e aggressività che, se non controllate, possono dare spazio alla violenza. L’ira è quindi direttamente collegata all’aggressività, all’indignazione e al bisogno inconscio di attaccare direttamente chi provoca. Di solito, però, se non si trasforma in odio o violenza, l’ira, dopo che la persona ha sbottato, si smorza. Forse tutti noi abbiamo provato momenti di ira che comunemente viene definita “rabbia” e porta a dire: ”ho tanta rabbia in corpo …”. Essa, comunque, nella sua manifestazione si diversifica da individuo a individuo. L’ira è senza dubbio un vizio che, a lungo andare, può portare a disturbi psicosomatici; persino la pelle dell’iroso appare tirata e di colore modificato. Chi è affetto da tale vizio è in continua difesa dall’altro, una diffidenza che lo porta a scattare per un nonnulla. C’è in lui un sottofondo costante di malessere e di disagio nei confronti del prossimo. Per questo motivo l’iroso non può essere paragonato al violento il quale invece prova scatti di forte rancore che non cessano fino a che non ha sottomesso la vittima: un bisogno di vendicarsi. Non basta naturalmente un solo segno grafologico per cogliere l’ira da una scrittura, ma occorre che ci sia una costellazione di segni. Ecco quelli che emergono principalmente dalla scrittura dell’iroso: (Clicca qui per fare il test)

SCRITTURA VELOCE E ILLEGGIBILE PER IMPAZIENZA La persona dà molto spazio al proprio impulso senza soppesare i pro e i contro. Nel valutare le situazioni ci mette molta foga e quindi poca riflessione, per cui i giudizi sono sempre soggettivi e a favore di sé.

GRAFIA CON LETTERE SPIGOLOSE Basta poco perché il soggetto si senta ferito nell’orgoglio, per cui difficilmente sa dimenticare un torto subito. Chi scrive angoloso è già per natura predisposto alla difesa, di carattere suscettibile, permaloso e reattivo.

PRESENZA DI TREMOLII E CONGESTIONI RIPETUTE E’ un segnale tipico del collerico. Denota una tensione interiore che lo porta a esplodere in modo incontrollato. Di solito chi ha questa scrittura cova dentro di sé gelosia e rabbia per chi ritiene più fortunato.

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento