Senza mascherina, bacia giornalista di La7: bufera sulla Cunial

"Lo sai che ti stai ammalando mentre stai usando la mascherina?", ha detto l'onorevole al giornalista Alessio Lasta durante l'intervista, prima di compiere il gesto dinanzi alle telecamere

Senza mascherina, bacia giornalista di La7: bufera sulla Cunial

"La Parlamentare Cunial ha aggredito il nostro inviato Alessio Lasta saltandogli addosso e provando a baciarlo nel tentativo di dimostrare che il virus non esiste": questo il messaggio sulla pagina Twitter di "Piazza Pulita", in cui viene anticipato il contenuto del video con la scena incriminata, un estratto del servizio mandato in onda sulla manifestazione tenuta da coloro che l'opinione pubblica ha oramai bollato come "negazionisti del Covid".

"E la mascherina, onorevole Cunial?", chiede il giornalista della trasmissione condotta da Corrado Formigli alla ex deputata del Movimento CinqueStelle. Sorridente e per nulla in difficoltà dinanzi alla domanda ricevuta, la 41enne replica: "La mascherina? Eh vabbe', dai, allora chiamate la polizia voi per farmi la multa?". "Ma come?" replica Lasta girandosi verso la telecamera. "Un onorevole della Repubblica che non usa la mascherina e non fa distanziamento sociale".

Sara Cunial risponde ancora una volta senza fare una piega. "Mai la uso la mascherina, certo", dice al giornalista che invece dinanzi a lei indossa il dispositivo di protezione individuale. "Perché, lo sai che ti stai ammalando mentre stai usando la mascherina?". "Davvero?" ribatte il giornalista di La7."E certo", dichiara con sicurezza la deputata."Ma le dà fastidio?", insiste ancora Lasta, subito avvicinato dalla stessa Cunial, che mette un braccio al collo del suo interlocutore il quale tenta invano di svincolarsi. "Io altrimenti ti abbraccio, amore tesoro", dice col sorriso la parlamentare, che poi cerca addirittura di dare un bacio a Lasta in favore di telecamera.

"La smette di fare queste buffonate?", attacca il giornalista, dopo essersi liberato dalla presa. "Perché ci sono 35mila morti in Italia e deve mantenere rispetto per le persone. Ha capito? Deve mantenere rispetto per le persone". "Sei tu che devi smetterla di rinnegare l'intelligenza delle persone che sono qui presenti e la tua", affonda l'onorevole Cunial dopo aver perso la pazienza nei confronti dell'intervistatore.

Le posizioni della donna, 41enne nata a Roma da una famiglia di origini venete, eletta come capolista della circoscrizione Veneto 2 tra le fila del Movimento CinqueStelle nel 2018, sono da tempo note. La parlamentare, infatti, si batte contro l'imposizione dei vaccini fin dal suo arrivo alla camera dei Deputati: vaccinazione definita senza giri di parole sui social un "genocidio gratuito". Le sue posizioni forti ed in contrasto col pensiero "comune" dei grillini portarono all'espulsione il 17 aprile 2019, quando Cunial definì la politica seguita per il problema della xylella in Puglia come "uno scempio in nome e per conto delle agromafie". Da allora la deputata è entrata nel Gruppo Misto.

Commenti