Sesso in auto con prostitute: due stranieri segnalati al Fisco

I due immigrati multati sono le prime "vittime" dell'ordinanza anti-prostituzione del Comune di Rimini

Sesso in auto con prostitute: due stranieri segnalati al Fisco

Denunciati alla procura, multati e segnalati alla Guardia di finanza e all'Agenzia delle entrate dopo essere stati sorpresi con delle prostitute. Questo il bilancio dell'applicazione della nuova ordinanza anti-prostituzione nel comune di Rimini.

Protagonisti della vicenda due immigrati, un marocchino 40 ed un bulgaro 36enne, sopresi venerdì sera nella zona nord della città dagli agenti della municipale, mentre si trovavano appartati con altrettante prostitute nei rispettivi veicoli.

L'ordinanza emanata dal Comune prevede che "qualunque fatto o atto ritenuto rilevante ai fini fiscali, sarà portato a conoscenza all'Agenzia delle entrate e alle Fiamme gialle" pertanto, dopo aver identificato i due trasgressori, i vigili hanno provveduto a segnalare i due immigrati al Fisco.

Gli uomini hanno provato a giustificarsi adducendo scuse poco credibili, in particolar modo il marocchino si è seriamente spazientito quando ha scoperto che la sanzione sarebbe stata spedita al proprio domicilio, in quanto l'uomo sarebbe sposato.

L'ordinanza del resto è il proincipale deterrente nelle mani del Comune di Rimini anche nel periodo estivo, al fine di porre un freno al fenomeno della prostituzione: solamente nelle ultime due estati, le sanzioni elevate sono state 457.

Commenti