"Sistemi la mascherina". Sgarbi: "Non posso, porto il certificato medico"

Ancora uno scontro alla Camera per Vittorio Sgarbi, richiamato da Roberto Fico all'utilizzo corretto del dispositivo: "Porto il certificato medico"

Continua la battaglia di Vittorio Sgarbi contro le mascherine. Il parlamentare questa mattina è stato ripreso da Roberto Fico, presidente della Camera dei deputati, perché indossava la mascherina nel modo sbagliato. Sgarbi, già nei mesi scorsi, si è mostrato insofferente all'utilizzo dei dispositivi di protezione individuale resi obbligatori dalle nuove norme contro il contagio da coronavirus anche a causa di una patologia che gli impedirebbe la corretta respirazione con il naso e la bocca coperti.

"Purtroppo mi farò fare un certificato medico perchè ho problemi di respirazione e sono uno di quelli che potrebbe non portarla secondo il Dpcm. Lo porterò a lei, illustrissimo signor Fico", ha dichiarato in aula Vittorio Sgarbi, richiamato all'ordine dal presidente della Camera dei deputati quando la mascherina gli è finita sotto il naso. Da ormai diverse settimane, il governo ha imposto l'utilizzo delle mascherine anche nei luoghi al chiuso, fatta eccezione per le arti dello spettacolo. Va da sé, quindi, che lo stesso obbligo vige anche all'interno del parlamento, dove il presidente ha il diritto di allontanare i trasgressori. Davanti alle rimostranze di Vittorio Sgarbi, Roberto Fico ha replicato con tono fermo: "Allora lo porti". L'ultima parola in aula, però, è stata di Vittorio Sgarbi: "Potrò parlare senza censura".

Lo scorso giugno, Vittorio Sgarbi ha avuto un confronto molto acceso con il vicepresidente Mara Carfagna e in quell'occasione i toni furono piuttosto accesi, così come durante altri episodi, quando il critico d'arte ha sempre rifiutato l'utilizzo della mascherina. Per Vittorio Sgarbi, l'impiego dei dispositivi di protezione individuale per la riduzione della diffusione del contagio è una limitazione della libertà, al punto da scatenare l'opinione pubblica con la minaccia dell'emanazione di un'ordinanza nel comune da lui gestito, in cui sarebbe stato fatto divieto di utilizzo della mascherina. Vittorio Sgarbi, in quanto sindaco di Sutri, quest'estate ha creato un grande dibattito attorno a questo punto, sottolineando come nel comune di cui è sindaco non avrebbe permesso l'utilizzo delle mascherine all'aperto nemmeno dopo le 18, orario fissato dal governo dopo ferragosto per arginare i presunti contagi della movida. Da quelle sue parole nacque uno scontro con l'attore Alessandro Gassman.

"Dobbiamo proteggere gli anziani, stare attenti a loro. Far preoccupare i giovani per quello che non li riguarda è un'azione cri-mi-na-le dell'informazione, deve dire la verità, non può continuare a dare dei dati che seminano soltanto il terrore. Quello che il coronavirus ha fatto è colpire le nostre teste. L'articolo primo della Costituzione non dice che la Repubblica italiana è fondata sulla sanità, ma sul lavoro, e avete tolto il lavoro a milioni di italiani che sono nelle condizioni di non vivere più", ha affermato questa mattina Vittorio Sgarbi dopo ll'informativa sul Dpcm da parte di Giuseppe Conte. Il critico d'arte ha contrastato duramente le strategie informative in atto nel nostro Paese, considerandole causa del clima di paura in Italia: "Se la televisione non parlasse tutti i giorni dodici ore solo di coronavirus -ha aggiunto- avremmo la capacità di difendersi da soli, senza essere impauriti da minacce, non tutte corrispondenti al vero e tutte invece costruite sui Dpcm, con le proibizioni. C'è una malattia, ma nessuno si è preoccupato di contrastare l'epatite C, le tante malattie che ci circondano, viviamo nell'orrore di una malattia che abbiamo amplificato fino a farla diventare una peste. Non è così e i giovani devono essere liberi".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

giolio

Gio, 22/10/2020 - 13:24

Questo Sgarbi sarà il massimo esperto italiano di opere d‘arte ma per il resto e la persona da non prendere come esempio (molto maleducato volgare ) non capisce neanche il danno che produce a quelle persone che combattono questo Virus

Ritratto di -Alsikar-

-Alsikar-

Gio, 22/10/2020 - 13:26

Solitamente, con l’età che avanza, si ha un fisiologico esito inversamente proporzionale: il cervello perde capacità cognitiva. Lo sgarbino non fa eccezione. Il sempronio in questione s’illude con i capricci di rivendicare ed esercitare il proprio, autonomo arbitrio. Il sempronio non ha capito, non capisce, che viene sempre il momento in cui la mente umana ha necessità di un ordine eteronomo cui obbedire senza fiatare.

agosvac

Gio, 22/10/2020 - 13:30

Ma, ci sarebbe da chiedersi: possibile che i parlamentari non riescano a capire che indossare oppure no la mascherina non protegge né dal contagio né dal contagiare??? Non sono bastati tutti i parlamentari infetti che hanno sempre portato le mascherine??? A chi vogliono continuare a prendere in giro??? Non esiste protezione dal contagio da virus tranne che non si usi la tuta integrale con respirazione integrata!!!

QuasarX

Gio, 22/10/2020 - 13:42

Sgarbi come presidente della repubblica

ExOccidenteLux

Gio, 22/10/2020 - 13:51

@agosvac L'idea che ti stiano prendendo in giro non ti ha mai sfiorato? Ci sono fior di foto e video che ritraggono gli stessi parlamentari uscire e socializzare tranquillamente senza mascherina.

Ritratto di abutere

abutere

Gio, 22/10/2020 - 14:05

Ovviamente per un TSO

Ritratto di 98NARE

98NARE

Gio, 22/10/2020 - 14:11

se non vuole rispettare le regole, nessun problema, ma non vada dove si chiede il rispetto delle regole. SGARBI, il nulla cosmico, critico d'arte, ci mancherebbe. Allora fai quel "mestiere" e basta .

INGVDI

Gio, 22/10/2020 - 14:28

Grazie Sgarbi. L'unico parlamentare pensante rimasto.

Malacappa

Gio, 22/10/2020 - 14:56

Come sempre Sgarbi ha ragione

GAMS

Gio, 22/10/2020 - 15:50

INGVDI Insieme a Sgarbi c'è Sara Cunial, gli unici che hanno alzato la testa contro i Dpcm, ma per molti commentatori è meglio essere pecore .......

agosvac

Gio, 22/10/2020 - 17:01

Egregio exoccidentelux, non prendono in giro me, semmai prendono in giro doppiamente sé stessi.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Gio, 22/10/2020 - 17:09

Pazzesco,ed egoista il pretendere che il 99,5% della popolazione debba annientare la socialità,l'economia,la propria salute mentale(ed anche fisica tra poco),non per proteggere se stesso, ma lo 0,5%,che per o raggiunti limiti di vita o patologie pregresse,più di tanto non riesce a proteggersi da solo,e al 10% su questo 0,5%,non riesce a sopravvivere(sopratutto nelle fasce alte di età)...i numeri parlano chiaro!

ExOccidenteLux

Gio, 22/10/2020 - 18:17

@agosvac Come no. Laute prebende, stipendio garantito, risate alle nostre spalle tutte le sere. E dopo la puntatina in parlamento, troveranno subito un bel posticino in UE, nella PA o in qualche università, cortesia dei loro mandanti. Fanno grassi affari, mentono a milioni e sono creduti, li beccano a fare festa privi di mascherina e c'è ancora chi, come te, che crede che "non capiscano" o siano "incompetenti" o persino "stupidi".

antoniopochesci

Gio, 22/10/2020 - 18:22

Come al solito, lo stupido guarda il dito e non la luna. Ebbene, avevo letto da alcune parti del presunto show di Sgarbi. Ed allora, come è mio costume, sono andato alla fonte per verificare quanto era stato raccontato. Ho visto integralmente il video di 5 minuti del suo intervento alla Camera: ebbene nel 98% della durata del suo intervento, Sgarbi ha parlato con la mascherina ben indossata. Solo alla fine ha scoperto leggermente il naso provocando il richiamo del Presidente Fico. Tutto qui: purtroppo il bigottismo, tipico dei baciapile che invece della trave nei loro occhi vedono la pagliuzza in quegli altrui, ci sta devastando il cervello. Cosa rimane di questo stracciarsi le vesti? Nessuno ha prestato attenzione all'intervento di Sgarbi che, in quanto parlamentare, ha il DOVERE di parlare e dire anche cose non in linea con il Pensiero Unico. Soprattutto se non ricorre a battutine e slogan, ma argomenta e documenta quanto sostenuto.