Shalabayeva, la figlia denuncia funzionari italiani e kazaki

Il legale di Madina Ablyazova: "La donna è stata espulsa illegalmente". Ipotizzati i reati di sequestro di persona e ricettazione

Shalabayeva, la figlia denuncia funzionari italiani e kazaki

Madina Ablyazova, figlia maggiore di Alma Shalabayeva e dell’oppositore e oligarca kazako Mukhtar Ablyazov, ha denunciato i diplomatici del Kazakista, i funzionari del ministero degli Interni italiano e della questura di Roma per sequestro di persona e ricettazione dopo l’espulsione della madre e della sorella Alua avvenuta il 31 maggio scorso.

Il suo avvocato, Astolfo Di Amato, ha presentato questa mattina la denuncia in procura. "La signora Alma è stata espulsa dall’Italia a 66 ore dal momento in cui della sua vicenda si sono occupati gli uffici del ministero ed a 24 ore dalla decisione della prefettura", ha detto il legale, "È una vicenda eccezionale anche solo per questi elementi. Noi abbiamo la convinzione che siano stati commessi degli abusi e delle omissioni gravi e riteniamo che su questa vicenda la Pprocura possa fare chiarezza"

Commenti

Grazie per il tuo commento