Morto il cardinal Martini

Il cardinale si è spento all'età di 85 anni. Le sue condizioni erano apparse molto critiche già da ieri sera e nel pomeriggio sono peggiorate. Nato a Torino nel 1927, per 23 anni ha guidato una delle più grandi diocesi del mondo, quella ambrosiana

E' morto all'età di 85 anni. Il cardinal Carlo Martini non ce l'ha fatta. Le sue condizioni erano già apparse molto critiche nel pomeriggio. "Il cardinale Carlo Martini è in una fase terminale della sua malattia. Non ci sarà accanimento terapeutico", aveva dichiarato, parlando al telefono con l’Ansa, Gianni Pezzoli, direttore dell’unità di Neurologia del Centro Parkinson degli Istituti clinici di perfezionamento di Milano, che sta seguendo Martini, affetto dal morbo di Parkinson da molti anni.

"Dopo un’ultima crisi, cominciata a metà agosto, non è più stato in grado di deglutire né cibi solidi né liquidi. Ma è rimasto lucido fino all’ultimo e ha rifiutato ogni forma di accanimento terapeutico", ha aggiunto Pezzoli.

Benedetto XVI è stato informato già ieri sera sull’aggravamento delle condizioni di salute del cardinale e "segue la situazione" da vicino, ha riferito il vice direttore della Sala Stampa vaticana, padre Ciro Benedettini.

Nato a Torino nel 1927, Martini per 23 anni ha guidato una delle più grandi diocesi del mondo, quella ambrosiana. In seguito ha trascorso un lungo periodo in Terra Santa, rientrando poi in Italia nel 2008 per curare il morbo di Parkinson da cui è affetto. Da allora risiede all'Aloisianum di Gallarate (Varese). Gesuita, grande studioso di fama mondiale dei testi biblici, ha saputo incarnare un cattolicesimo che guardava al rinnovamento senza però tradire mai il pensiero ufficiale della Chiesa.

Commenti

astice2009

Ven, 31/08/2012 - 13:59

lui ha rifiutato l'accanimento mentre lo volevano imporre a Eluana? CHE SCHIFO!!!

46gianni

Ven, 31/08/2012 - 14:03

ha detto che vuol riposare in terra d'israele dove e' morto CRISTO .forse non sa che CRISTO e' risorto

cesar

Ven, 31/08/2012 - 14:03

tutti dovremmo avere il diritto di rifiuto dell'accanimento terapeutico...fin dalla nascita....salvo rinunciare a questo diritto (che dovrebbe essere tutelato dalla legge) con atto sottoscritto alla presenza del notaio o di pubblico funzionario..... beato Martini che può morire in pace....

federossa

Ven, 31/08/2012 - 14:05

Riceverà quello che ha seminato!

didaskalos

Ven, 31/08/2012 - 14:33

Quello di Eluana non era accanimento terapeutico, era semplicemente nutrizione. Non le davano medicine, ma solo cibo. Da anni viveva così, senza soffrire, e chi ha staccato la flebo l'ha fatta morire di fame.

Imbry

Ven, 31/08/2012 - 14:34

Ma la Chiesa non è favorevole all'accanimento terapeutico e alla vita a tutti i costi? Anche da vegetale? Come mai nessun prelato si indigna per tale decisione?

Ritratto di falso96

falso96

Ven, 31/08/2012 - 14:37

due pesi....per noi NO! per loro SI! "i" padroni e "il" Popolo. Anche in grammatica ci battono , loro .. "i" .. al plurale, noi .. "il" .. al singolare.

Povera_Italia

Ven, 31/08/2012 - 14:38

Rifiutare l'accanimento terapeutico: non si tratta di eutanasia allora? Ma non era vietata? Ed il medico verrà processato per questo? Sempre due pesi e due misure... Che schifo!

Ritratto di aliberti.

aliberti.

Ven, 31/08/2012 - 14:41

a tutti dovrebbe essere concessa alla fine della propria vita una morte dignitosa...un concetto tanto semplice quanto poco chiaro a molti del clero e della gerarchia cattolica

magilla967

Ven, 31/08/2012 - 14:51

eccato che mi hanno preceduto.... Volevo appunto anch'io dire: ma non eran loro che volevano a tutti i costi le cure per Eluana, Welby e altri ancora? La pietas e il "dovere" alla vita vale solo per gli altri? Bel profilo di coerenza.... poi si domandano perchè la gente non li segue più....

Ritratto di marino.birocco

marino.birocco

Ven, 31/08/2012 - 14:54

Ma tutti i tromboni che avevano tuonato contro Eluana dove sono finiti ?

astice2009

Ven, 31/08/2012 - 15:11

didaskalos : lei e' un ignorante. Legga il comunicato medico che dice che il sig. martini ha rifiutato qualsiasi tipo di alimentazione (acqua e cibo) in quanto sarebbe forzata. IPOCRITA!!

Ritratto di falso96

falso96

Ven, 31/08/2012 - 15:27

astice2009: se fossimo noi ci farebbero una PEG pur di mantenerci in vita. Comunque i cardinali le hanno insegnato bene l'educazione . complimenti a lei e ai suoi amici.

roby55

Ven, 31/08/2012 - 15:35

@ astice2009 : mi spiace contraddirti, ma con Eluana non c'era accanimento. Sei nella direzione sbagliata. Cordiali saluti.

Ritratto di aliberti.

aliberti.

Ven, 31/08/2012 - 15:35

didaskalos - Eluana è morta il giorno dell'incidente quando è morto il suo cervello. A soffrire era solo il padre, la sua famiglia e quanti difendono la libertà degli individui ed il loro diritto ad una morte dignitosa

roby55

Ven, 31/08/2012 - 15:37

@ 46gianni : lei deve essere una specie di sciacallo, per fare commenti del genere, su una persona che sta morendo?

Ritratto di bastardissimo70

bastardissimo70

Ven, 31/08/2012 - 15:38

EH NO !!! Vita a tutti i costi...e' Dio che decide e non l'uomo...non osi l'uomo scavalcare Dio...QUINDI...che si facciano TUTTI ma proprio TUTTI i tentativi per salvarlo !!! Come molti hanno gia' scritto, che sia trattato ESATTAMENTE come i vari Shelby, Eluana e tutti i poveracci ai quali e' stato,viene e verra' sempre negato da questa chiesa ipocrita di poter morire in santa pace ! Si metta nelle mani di Dio...le sue preghiere dovrebbero avere una corsia preferenziale, no ? Inutile chiedere ai medici quindi!

Ritratto di robert1978

robert1978

Ven, 31/08/2012 - 15:39

ci risiamo la legge non è uguale per tutti

roby55

Ven, 31/08/2012 - 15:41

@ Imbry + falso96 = Povera_Italia

roby55

Ven, 31/08/2012 - 15:47

Dopo aver letto tutti i commenti, l'unico ad aver fatto un commento sensato, e senza astio è stato proprio didaskalos, che sottoscrivo in pieno. Cordiali saluti

'gnurante

Ven, 31/08/2012 - 15:54

a questo punto mi aspetto che gli venga negato il funerale religioso

Ritratto di Ignorante67

Ignorante67

Ven, 31/08/2012 - 16:17

In nome dell'uguaglianza e della fraternità lo decidiamo noi a chi dobbiamo accanirci terapicamente e guai a chi di voi si oppone. Dio è sopra di voi che vi osserva.

Ritratto di randel

randel

Ven, 31/08/2012 - 16:31

Per la serie.....fate quello che dico....ma non fate quello che faccio......

Ritratto di bastardissimo70

bastardissimo70

Ven, 31/08/2012 - 16:33

Visto ??? E' bastato dichiarare che non ci sarebbe stato accanimento e via... e' sopraggiunta la morte, che coincidenza ! Chissa' se le hanno dato un aiutino...non lo sapremo mai, alla faccia di chi e' stato condannato a vivere da vegetale per anni...CHE SCHIFO.

Ritratto di jasper

jasper

Ven, 31/08/2012 - 16:33

Grande amico dei sinistri che vada pure al Diavolo! All'Inferno troverà chi si accanirà su di lui.

Ritratto di pipporm

pipporm

Ven, 31/08/2012 - 16:39

Sarebbe stato un grande Papa, ma gli venne preferito Razi con la motivazione che era malato.

a.zoin

Ven, 31/08/2012 - 16:41

Non è la chiesa ippocrita, ma l`UOMO e il suo EGOISMO.

GilbertoVR

Ven, 31/08/2012 - 16:47

Era una delle poche teste pensanti e che esprimeva liberamente le propria visione. Da non credente ho sempre letto e apprezzato i suoi scritti. Forse l'ex Ministro Sacconi e gli ex sottoministri Roccella e Giovananrdi, che si erano scandalizzati per il caso Egraro, dovrebbero leggera qualcosa del Cardinale per pentirsi delle cattiverie che hanno espresso a suo tempo.

Ritratto di centocinque

centocinque

Ven, 31/08/2012 - 16:50

Didaskalos e Roby55, non condivido in pieno, ma i Vostri sono gli unici commenti sensati e privi di astio e partigianeria. Per il resto "parce sepulto" Buon week end

Saltovitale

Ven, 31/08/2012 - 16:51

"accanimento terapeutico" presuppone l'inutilità della cura. Dicendo questo, il medico sta affermando di aver proposto una cura inutile al Cardinale. p.s. la Chiesa è contraria all'accanimento terapeutico, perché è basata su un ERRORE medico. Ben diverso il caso di Eluana, che la mattina apriva gli occhi, rispondeva agli stimoli, una volta ha detto chiaramente "mamma" (fonte: cartella clinica di Eluana Englaro). Ah già ma fa comodo pensarla con il cervello "morto"... ma lo sapete che se uno ha il cervello morto E' morto per legge?

Povera_Italia

Ven, 31/08/2012 - 16:55

A tutti i soloni (da roby55 in avanti): vorrei vedere voi con un parente che per ANNI va avanti senza parlare, senza muoversi, senza un minimo cenno di vita. Vorrei proprio vedere se non sareste proprio voi a volerlo vedere morire in pace, oppure siete così egoisti anche in quel momento?

ESPERANTO1976

Ven, 31/08/2012 - 16:56

MI STUPISCE COME CI SI LIMITI SOLO ALL ASPETTO DELL ACCANIMENTO TERAPEUTICO SENZA RICORDARSI L'ALTO PROFILO CHE HA SEMPRE AVUTO IL CARDINAL MARTINI UOMO DI PACE E DI DIALOGO TRA CREDENTI E NON CREDENTI SICURAMENTE CON UNA VISIONE DELLA CHIESA MOLTO PIU' APERTA RISPETTO A QUELLA DELL'ATTUALE GERARCHIA MOTIVO PER CUI NON E' STATO FATTO PAPA NELL'ULTIMO CONCLAVE.UNA FIGURA NON DEL TUTTO COMPRESA FORSE VOLUTAMENTE PERCHE' UN PO' SCOMODA. NON POSSO CHE AVERNE UN BEL RICORDO

brizio86

Ven, 31/08/2012 - 16:57

ma vergognatevi tutti quanti, far polemiche persino oggi. Dite una preghiera per il nostro cardinale e fatela finita.

andrea24

Ven, 31/08/2012 - 16:58

Da un punto di vista dottrinale e per lo stesso amore per la verità di cui lo stesso Benedetto XVI ha parlato l'altro giorno,pur partecipando al dolore che si deve necessariamente provare di fronte a determinate situazioni(ma vale per tutti gli esseri umani),si deve comunque dire il Cardinale Martini,razionalmente parlando,era su posizioni liberali e progressiste,che non potevano non costituire conflitto con il pensiero ufficiale della Chiesa e la Dottrina Cattolica.Tanto è vero che,elogiare le posizioni del Cardinale Martini in pubbliche assemblee,comprese cerimonie funebri,non sarebbe cosa lecita.

Ritratto di Zio Gianni

Zio Gianni

Ven, 31/08/2012 - 16:58

***Che grande Uomo! Altro che i "bagnaskao". Santo subito, altro che gli spendi e spandi chiacciere che ultimamente esternano tutto tranne quello che la Dottrina Cristiana insegna. Ora tutti saranno presenti pelosissimamente come duopo. Ohibò!*

Ritratto di aliberti.

aliberti.

Ven, 31/08/2012 - 17:04

leggo ora la notizia della sua morte...era una delle menti più aperte e disponibili al dialogo della Chiesa...la sua scelta è coerente con quello che era il suo pensiero, infatti in passato(2007) aveva già dichiarato "al malato grave spetta in ogni momento il diritto di far interrompere le cure che lo tengono in vita"...onore a lui per la coerenza e per il coraggio dimostrati

Imbry

Ven, 31/08/2012 - 17:05

bastardissimo70 quoto il suo commento in pieno.

Ritratto di marforio

marforio

Ven, 31/08/2012 - 17:09

Che Dio l ábbia in gloria .ma dubito molto.

Ritratto di woman

woman

Ven, 31/08/2012 - 17:20

Loro che ci costringono alla sofferenza, perchè dicono che ci purifica e ci avvicina a Cristo, per sé optano per una morte meno dolorosa.

Ritratto di aliberti.

aliberti.

Ven, 31/08/2012 - 17:21

onore ad un uomo coerente che già nel 2007 dichiarava "al malato grave spetta in ogni momento il diritto di far interrompere le cure che lo tengono in vita"...

enemy_of_all

Ven, 31/08/2012 - 17:24

chissà perchè lui e Giovanni Paolo II hanno deciso di non sottoporsi ad accanimento terapeutico, mentre Eluana non poteva..... mah...... Cattotalebani

Ritratto di MARINA58

MARINA58

Ven, 31/08/2012 - 17:25

Sarà solo il Signore, col suo personale metro di giudizio,(diferente dal nostro) a "giudicare l'operato di codesto Cardinale, che...comunque ha raggiunto un'età...invidiabile.Approffitto di codesto artico; per ricordare...l'EMINENZA a me più Cara: il CARDINALE ALFREDO OTTAVIANI...con Imperaturo AFFETTO!! Marina grazie!!

Ritratto di marforio

marforio

Ven, 31/08/2012 - 17:26

Con queste mie parole non voglio ne osannare qualcuno ne giudicare nessuno.AI gnonistici, atei comunisti che stanno qui ad osannare un uomo che essendo chiesa, tradi il suo apostolato, e viene qui lodato come un uomo illuminato nel sentito come si doveva nel settecento, dico,andate non in chies ma , in missione tra la gente povera del terzo mondo.Fate pena , e aggiungo fate schifo al solo pensar di prendere le difese di chi , non e mai stato cristiano, sia in italia sia nel contesto mondiale.´Che abbia o no rifiutato il trattamento terapeudico, a voi che non appartenete alla comunita cattolica ROMANA non dovrebbe fregarvene niente.Al gregge delle pecorelle cattoliche devo solo dire ,questa persona non e mai stata cristiana.

st.it

Ven, 31/08/2012 - 17:26

Prima di tutto le condoglianze ai famigliari,poi un calcio sulle palle agli sciacalli e agli avvoltoi che si aggirano nei paraggi; da dopodomani libero sfogo alle invettive,a cadavere caldo per favore SILENZIO.

Ritratto di cangrande17

cangrande17

Ven, 31/08/2012 - 17:34

Dio ama il povero, ma aiuta il ricco...

Destra Delusa

Ven, 31/08/2012 - 17:47

Ho ammirato molto il cardinal Martini, la chiesa ha bisogno di questi uomini, potrebbero prevenire ed evitare molti dei tremendi errori commessi in passato e che continuano a persistere, errori dettati non dalla Dottrina ma un bigottismo perverso e ignorante. Il caso del cardinal Martini è pressoché identico a quello di Eluana. Per rispondere ad commento precedentye di cui riporto uno stralcio virgolettato “Quello di Eluana non era accanimento terapeutico, era semplicemente nutrizione. Non le davano medicine, ma solo cibo” riporto le parole del medico Gianni Pezzoli, direttore dell'unità di Neurologia del Centro Parkinson degli Istituti clinici di perfezionamento di Milano, che da anni curava l'arcivescovo. «Ma è rimasto lucido fino all'ultimo e ha rifiutato ogni forma di accanimento terapeutico» «Su questi pazienti - ha spiegato il medico - si possono usare vari dispositivi come la peg (gastrostomia endoscopica percutanea, ovvero una forma di nutrizione forzata). Ma in questa fase sarebbe un accanimento terapeutico e l'accanimento terapeutico non va mai applicato in nessuna terapia medica, quindi anche in questo caso. ».

Ritratto di Rosella Meneghini

Rosella Meneghini

Ven, 31/08/2012 - 17:51

Il Cardinale Martini ha solo rifiutato le medicine, ma cibo e acqua gli sono stati somministrati fino alla fine. Come sono state somministrate a persone a me care, ormai decedute e per le quali la morte era solo questione di giorni. Eluana non aveva bisogno di accanimento terapeutico, aveva solo bisogno di essere nutrita. E’ stata l’ipocrisia di certi magistrati e di tanti medici a condannarla ad una morte orribile. Hanno preferito abbandonarla alle sofferenze della mancanza di acqua e di cibo, piuttosto che avere il coraggio di una pietosa iniezione. I genitori di Terry Schiavo, che hanno assistito la figlia fino alle ultime convulsioni, avevano scritto una lettera accorata per risparmiare ad Eluana tanta sofferenza. E allora cosa fanno? La lasciano morire sola come un cane in una stanza però perfettamente asettica. Non si sa mai, poteva prendersi qualche malattia prima di morire. Le autopsie di Terry e di Eluana sono un’accusa di crudeltà legalizzata. Quelli che l’hanno condannata, sarebbero stati più coerenti e soprattutto avrebbero, pur sbagliando, dimostrato il coraggio delle loro convinzioni, ma soprattutto avrebbero dimostrato di avere un po’ di cuore. Sul padre di Eluana non mi pronuncio. Un Paese di mediocri senza cuore e senza coraggio è solo un Paese allo sbando!

Davidedream

Ven, 31/08/2012 - 17:58

Noto che alcuni fanatici ce l'hanno con lui e lo bollano come amico dei comunisti: questi riuscirebbero a vedere rosso ovunque... Credo che vada ricordato invece come una persona di grande caratura morale, sarebbe stato un ottimo Papa, umano e moderno. Sul discorso eutanasia cosa dire? Dobbiamo leggere anche commenti che riportano che Eluana Englaro rispondeva agli stimoli e chiamava mamma. Non voglio paragonare i due casi ma ricordo che anche sul tema Englaro ci furono Sacerdoti che dissentirono dalla posizione della Chiesa ufficiale, e presero carta e penna per esporre i loro dubbi. Troverete tutto documentato sulla rete. Sono temi delicati, penosi e soprattutto talmente complicati che nessuno può permettersi di essere così arrogante da pensare di avere la verità in mano. Comunque la si pensi. Buon weekend a tutti. RIP Cardinal Martini

Ritratto di lucianoch

lucianoch

Ven, 31/08/2012 - 18:04

La religione è libera nell'animo dell'uomo e anche Bagnasco era un uomo

Destra Delusa

Ven, 31/08/2012 - 18:11

L’imbecillità umana può addirittura portare ad accusare il Cardinal Martini di non e mai stata cristiana Fortunatamente dai commenti vedo che sono una ridicola minoranza. Ho ammirato molto il cardinal Martini, la chiesa ha bisogno di questi uomini, potrebbero prevenire ed evitare molti dei tremendi errori commessi in passato e che continuano a persistere, errori dettati non dalla Dottrina ma un bigottismo perverso e ignorante.

Ritratto di woman

woman

Ven, 31/08/2012 - 18:15

marforioha scritto: >>>Fate pena , e aggiungo fate schifo al solo pensar di prendere le difese di chi , non e mai stato cristiano, sia in italia sia nel contesto mondiale

Palmer

Ven, 31/08/2012 - 18:17

Vi meraviglia che non si sia opposto nessuno al... trapasso veloce? Si è liberato un posto... di lavoro: morto un cardinale, avanti un altro. E quanto campano nonostante gli acciacchi! Saranno le preghiere o il fatto che mai nessuno di loro si fa curare dai medici del Cardarelli?

Ritratto di jasper

jasper

Ven, 31/08/2012 - 18:31

Non avrebbe potuto convincere una Ateo sull'esistenza di Dio, ma lo poteva senz'altro convincere dell'esistenza del Demonio.

Ritratto di tempus_fugit_888

tempus_fugit_888

Ven, 31/08/2012 - 18:40

Qual'è la differenza fra accanimento terapeutico e l'alimentazione forzata? C'è qualcuno fra i dotti frequentatori di questo blog che può spiegare se esiste una differenza fra la sospensione dell'uno e dell'altro?

Ritratto di tempus_fugit_888

tempus_fugit_888

Ven, 31/08/2012 - 18:50

Accanimento terapeutico o alimentazione forzata? Chi la chiama crescenza, chi lo chiama stracchino, ma voi chiedete sempre Certosa e Certosino.

thepaul

Ven, 31/08/2012 - 19:11

Troppe chiacchiere: rispettiamo una persona che se ne è andata. Certo, il parallelo con Eluana è troppo forte, da un lato una persona (il card.) che, avendo capito che l'ora era giunta, ha volontariamente rifiutato cure mediche e alimentazione, capendo che l'accanimento terapeutico non l'avrebbe salvato; dall'altro una giovane donna che più volte aveva espresso la volontà, se mai le fosse capitato di rimanere in vita soltanto grazie a macchinari (poverina, quasi se lo sentiva), che venisse staccata la spina. Qual'è la differenza? L'unica differenza è che il card. ha potuto far sentire la sua voce, Eluana no. Ma la situazione è la stessa. Purtroppo in Italia esistono troppe persone che, incapaci di vivere la propria vita, pretendono di (far) vivere le vite degli altri...Pace all'anima di entrambi...

caberme

Ven, 31/08/2012 - 19:13

Mi si deve spiegare perchè la Chiesa Cattolica Apostolica Romana ha permesso al Cardinale Carlo Maria Martini di rifiutare l'accanimento terapeutico e invece non concede a chi è attaccato ad una macchina per vegetare e null'altro di esprimere, tramite il suo tutore legale, la scelta di essere staccato dalla apparecchiatura che lo mantiene in vita, soprattutto quando non si ha più la minima speranza che il malato possa tornare a ripetere la storica frase "cogito ergo sum" La morale o l'etica di questa chiesa non la comprendo, anzi mi è rivoltante perchè si vedono applicare sempre due pesi e due misure,soprattutto quando si tratta di loro (ricordiamoci del Papa Buono, Giovanni XXIII).

FRANCK56

Ven, 31/08/2012 - 19:19

La fine della vita e'l'unico momento in cui tutti siamo uguali,poveri, ricchi,belli,brutti,credenti,non credenti,e cosi'via.Ognuno va giudicato in vita,da morto non ha piu' senso,ogni vita che se ne va'merita rispetto.....condoglianze.

astice2009

Ven, 31/08/2012 - 19:26

saltovitale : sulla cartella di Eluana c'era anche scritto che era pronta per fare figli, aveva 39 anni ma ne dimostrava 20 e che aveva un appuntamento con te per procreare? Ma fammi il piacere, buffone

Bozzola Paola

Ven, 31/08/2012 - 19:33

Ho letto tante di quelle stronzate che di più non si può. Non so quanti di voi hanno avuto un malato di parkinson e possono sapere come funziona la malattia. prima di scrivere scemenze informatevi. Io ho avuto mio padre e posso dirvi che con questa malattia praticamente si è vigili ed in piena coscienza anche se si è piegati in due e quindi non si riesce più a respirare, si muore soffocati praticamente. Inoltre non si riesce più a deglutire, a masticare, non ci si può più nutrire normalmente.E finquà uno pensa alla nutrizione passiva. Ma quando non si respira NON SI RESPIRA, MA SI E'PRESENTI, SIPUO'BENISSIMO FAR CAPIRE LE PROPRIE INTENZIONI.Per Eluana era diverso in quanto lei non era cosciente, era un vegetale e non c'era accanimento in quanto non le davano medicine. La nutrivano e bast in quanto da sola non poteva.E' STATO IL PADRE CHE HA DECISO PER LEI.Lei non ha potuto dire " scusate ho cambiato idea". E' STATO IL PADRE CHE L'HA PRATICAMENTE FATTA MORIRE DI FAME NON FACENDOLA PIU' NUTRIRE. Mi sembrano due cose diverse. Poi dato che è di moda buttarla a dx o a sx o sulla religione, vengono fuori i commenti vomitevoli di oggi.Vi auguro di non dover mai passare momenti del genere. Il Signore vi conservi in salute.

Roberto Casnati

Ven, 31/08/2012 - 19:56

Leggo un sacco di stupidi messaggi che invece di rimpiangere un grandissimo uomo di chiesa si perdono in idiote ottuse e persino offensive disquisizioni sull'accanimento terapeutico. Che ignoranza! Quanta povertà di spirito! Eppure questo grandissimo cardinale ha retto la diocesi con saggezza, è stato davvero il cardinale di tutti, mentre altrettanto non si può dire del suo successore che non fu mai messo in discussione da nessuno di quei "sapientoni" che ora disquisiscono di accanimento terapeutico, di funerali religiosi e via discorrendo, senza avere la benchè minima idea di ciò di cui scrivono o, forse meglio, blaterano.

Ritratto di huckleberry10

huckleberry10

Ven, 31/08/2012 - 20:00

Se ci fosse stato ancora il deplorevole ministro Sacconi, al porporato avrebbero innestato a forza un sondino nel naso, come alla povera Eluana!

squalotigre

Ven, 31/08/2012 - 20:31

aliberti. Ma perchè parla di cose che ignora? Un individuo muore quando l'encefalogramma è piatto ed evidentemente non era il caso di Eluana altrimenti non sarebbe sopravvissuta per tanti anni. L'encefalogramma piatto è infatti, secondo la scienza medica,l'unico modo per stabilire la morte del paziente e in questo caso può, dietro consenso dei familiari, essere espiantato. La deontologia medica impedisce l'accanimento terapeutico e il medico che la praticasse potrebbe anche essere sanzionato dall'Ordine di appartenenza. Altra cosa è l'idratazione e l'alimentazione del paziente che non costituiscono, secondo dottrina non religiosa ma scientifica, accanimento ma impediscono la morte per disidratazione e fame.Sono medico e per formazione non posso che essere contrario all'eutanasia ma soprattutto trovo inacettabile che un collega possa procurare volontariamente la cosiddetta dolce morte dietro richiesta. Noi siamo medici. I killer fanno un'altra professione..

luigi civelli

Ven, 31/08/2012 - 20:40

Almeno fino alla sepoltura non si potrebbero evitare i commenti faziosi, volgari e pure imbecilli? Da non credente piango la morte di un grande Uomo. Sit tibi terra levis

Ritratto di Zio Gianni

Zio Gianni

Ven, 31/08/2012 - 21:26

***Io so soltanto che, in Piazzeta San Fedele - Milano, regno sovrano dei Gesuiti,(Il Generale Gesuita è consigliori del Papa) al terzo piano esiste una "clinica" che ho visto con i miei occhi già negli anni settanta, tra le più all'avanguardia per tecnoligia e sperimentazione. Ite, ite a guardà! Popolino bue e fottuto di malinkonia!*

Ritratto di Farusman

Farusman

Ven, 31/08/2012 - 21:31

Il lutto per la scomparsa del Cardinale sta diventando, come spesso accade, motivo di propaganda: cosa vuol dire che Martini ha rifiutato l'accanimento terapeutico? Nessun Medico può infatti praticarlo: lo impedisce la legge e, soprattutto,la deontologia professionale. Si vuol forse dire che Martini ha praticato l'Eutanasia, evitando di affrontare pratiche invasive per l'alimentazione artificiale? Non diciamo sciocchezze: queste sono decisioni assolutamente legittime e che rientrano nella normale gestione del paziente terminale. Utilizzare termini impropri non farà che rinfocolore le polemiche tipo caso Eluana che, come era tutt'altra cosa. Ma probabilmente, è proprio questo l'intento.

tanax

Ven, 31/08/2012 - 21:43

@ povera_italia....stai pur certo che se il loro eventuale paente, fa riscuotere loro una più che congrua pensione....beh lo terranno in vita il più a lungo possibile...naturalmente perchè sono per la vita.

tanax

Ven, 31/08/2012 - 21:52

Voglio chiedere: il rifiuto della terapia,da parte di martini,è come l'eutanasia? E nel caso di Eluana, il rifiuto di continuare col sondino,è paragonabile al rifiuto(preventivo e diretto)del card. Martini? Secondo me, sì, è paragonabile.Ma nessun bigotto è andato con paanini e acqua,a manifestare sotto la clinica.

tanax

Ven, 31/08/2012 - 22:00

Saltovitale. non dire castronerie, ha detto "mamma" ? no risparmiaci ste cose....siamo ancora scioccati dalla frase del cav."può procreare" (come la began). Accanendosi sul cardinale,avremo uno stato vegetativo,ma col cervello meno morto di quello di Eluana...ma l'inutilità della cura,è sempre la stessa, sia il sondino imposto a Eluana che quello rifiutato dal cardinale.

Bianchetti Andreino

Ven, 31/08/2012 - 22:10

C'è una Chiesa "Carismatica" e c'è una Chiesa "Istituzionale". Nella prima c'è spazio per tutti, anche per i non credenti. Nella seconda, il potere si manifesta attraverso gli eletti, discendenti di Pietro e discendenti dagli Apostoli. Carlo Maria Martini è in mezzo; lui parla, scrive, studia, insegna...soprattutto prega; è come l'uomo della Bibbia che Dio invia al suo popolo. Non è esente da errori, ma la sua umiltà lo porta a relazionare con tutti e a confidare coi lontani. Oggi Dio se lo porta con sè, quale fiore di campo, nel Regno dei giusti. Carisma ed Istituzione trovano tra le righe dei suoi libri le semplici risposte di un prete, di un uomo abituato a credere al suo Pastore, pronto a marcire nel solco della storia, per ritornare pianta di Dio.

Nadia Vouch

Ven, 31/08/2012 - 22:42

Quello che mi lascia sconvolta nello scorrere i vari commenti è come, alcune persone abbiano, così è stato il Cardinale Martini, dedicato la loro intera vita a cercare di dare spazio a tutto e a tutti, e di quanto tutto ciò possa soffocare nello spazio di poche, terribili, frasi.

biagio

Ven, 31/08/2012 - 22:45

Il cardinal Martini non era un gran biblista; era un buon biblista, con uno spiccato complesso d'inferiorità nei confronti dei suoi colleghi protestanti. Un atteggiamento che, peraltro, apparertiene a molti esegeti cattolici. Il cardinal Martini non è stato un grande arcivescovo: ha creato, nel semplice popolo di Dio, confusione e sconcerto con iniziative e affermazioni arrischiate e, in qualche caso, obiettivamente apostatiche. Affermazioni forse spendibili in un cenacolo intellettuale ma certo pericolose se pronunziate da un pastore di anime. Il cardinal Martini era - così credo - personalmente un santo. Ma la santità individuale non protegge da errori nel governo di una diocesi e della Chiesa stessa. La vicenda di Giovanni Paolo II è lì a dimostrarlo. Egli vive nella gloria dei Santi. Ma le sue scelte hanno devastato, impoverito, rattrappito la Chiesa. Solo in casi rarissimi, un santo è anche un uomo capace di guidare un gregge vasto e bisognoso di sentir parlare di Dio, della vita eterna, delle cose ultime. Del bene e del male. Non di ascoltare dotte dissertazioni sulla differenza tra "pregare insieme" e "insieme per pregare". O simili, sconsolanti sottigliezze. Albino Luciani - Giovanni Paolo I - aveva il raro dono della santità, della sapientia cordis e, insieme, di una umile ma sicurissima dottrina. Ma Dio, nei Suoi disegni misteriosi, lo ha mostrato ma non abbastanza concesso alla Chiesa.

Totonno58

Ven, 31/08/2012 - 22:56

A dire il vero stiamo facendo un po' di confusione tra eutanasia, accanimento terapeutico (che la Chiesa rifiuta da tempo) ecc...quello che conta è la Grandezza di quest'uomo, prima che Grande religioso...uomo della pace e del dialogo...GRAZIE A LUI:)

fiflo59

Ven, 31/08/2012 - 22:56

poche righe x una persona di alto profilo che x vent'anni ha accompagnato la diocesi di milano da buon pastore!!!!

Totonno58

Ven, 31/08/2012 - 23:28

Marforio...per quante ore al giorno ti senti sostituto di Dio?

Ritratto di thewall

thewall

Sab, 01/09/2012 - 01:16

Dopo aver letto alcuni commenti mi rendo conto dell'ignoranza di molti. Il caso Eluana è molto differente da quello del cardinal Martini. Il cardinal Martini, malato di Parkinson, anche se fosse stato nutrito forzatamente sarebbe vissuto forse 1 settimana in più, Eluana invece sarebbe forse ancora viva. Con Eluana i medici hanno ammazzato una persona, tra la'ltro molto giovane.

Peppe Cap

Sab, 01/09/2012 - 02:25

Il Cardinale ha rifiutato l'accanimento e' vero , lo ha datto perche' era capace di intendere e di volere , lo era anche Eluana?

Peppe Cap

Sab, 01/09/2012 - 02:34

Quando si parla di Chiesa e di preti , siamo tutti pronti a giudicare ad inveire aspramente e a volte senza pensare. Il Cardinale Martini ha deciso da solo , di sua iniziativa , in quanto capace di intendere e di volere , che rifiutava qualunque tipo di accanimento terapeutico. Ora vorrei chiedere a tutti quelli che hanno lasciato commenti , su Welby e su Eluana , visto che siete difensori indefessi dei diritti dei malati , saprete sicuramente quali erano i desideri di Eluana e di Welby in merito alla loro malattia , sfido chiunque di voi , in caso di una forte emicranea a cuhiedere a chiunque di prendere una decisione per voi , su prendere o non prendere una aspirina , non vorreste essere voi , ad avere l'ultima parola sulla vostra vita? Volete farmi credere che la lascereste nella mani di un medico , o di un politico , che per farsi bello si venderebbe anche la madre?

Ritratto di tantoquanto

tantoquanto

Sab, 01/09/2012 - 08:23

pOVERA SINISTRA è RIMASTA ORFANA. Martini sarà pianto moltoper i favori alla sinistra e sarà ricordato molto dai tradizionalisti per il danno fatto alla Chiesa

atropo05

Sab, 01/09/2012 - 08:23

Quanti disinformati gonfi di odio pontificano dall' alto della loro terza media che li ha resi dottissimi in tutto. Complimenti

Ritratto di jasper

jasper

Sab, 01/09/2012 - 08:25

Ma chi se ne frega de 'sto Martini? Era un progressista simpatizzante dei cialtroni sinistri. Che vada al Diavolo!

Gianfranco Rebesani

Sab, 01/09/2012 - 09:13

ho letto una decina di commenti sulla morte del cardinale Martini. Che tristezza ! Anche il sottoscritto non condivideva parte di quanto Martini ha operato quando guidava la diocesi di Milano, ma da questo a "buttarla" in politica sul pro o contro l'accanimento terapeutico citando il caso di Eluana mi sembra troppo. Se i commenti sono stati scritti da cattolici ... che tristezza.Rispolverare una polemica che sembrava sopita "accanendosi" con commenti anche caustici e poco caritatevoli mi lasciano "basito" ed uso un eufemismo. Vergogna!

Ritratto di aliberti.

aliberti.

Sab, 01/09/2012 - 09:46

Rosella Meneghini - Eluana è morta come persona molti anni fa nel momento in cui a seguito dell'incidente è caduta in coma vegetativo irreversibile ovvero morte cerebrale...il problema di nutrirla dunque è cessato il giorno della sua morte tanti anni fa...ripeto che in questi anni successivi alla sua morte gli unici a soffrire sono stati il padre, la sua famiglia e tutte le persone che credono in una morte dignitosa al fine della loro vita

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Sab, 01/09/2012 - 10:11

LEGGO SUL CORSERA DI OGGI 1° Settembre 2012, la testimonianza sul Beato Card. Martini, depositata dal nostro Capo del Governo Mario MONTI. Non mi è stato possibile trattermi dal borbottare - : i p o c r i t a : - .... Ha influenzato i miei orientamenti e le mie scelte sull'Europa.- .... Giù le mani dalla nobile anima di Carlo Maria Martini. !!! Tutto il panegirico commemorativo montiano è avvitato sulla speculazione che la religiosissima circostanza gli fornisce per esaltare le Banche e l'Europa, personalissimo feudo di affermazione narcisistico-solipsistica. Nessun riferimento all'abbattimento (indispensabile quale unica via di salvezza)delle prebende liquidatorie e redditizie dei gozzovigliatori Emiri di Stato. Nessun cenno alla AMORALITA' della spartizione delle risorse erariali, così come simboleggiata dal 'Verbo' del Beato Martini. A 'LUI' interessa l'Europa e i suoi salotti 'BUONI'. ECCOLO, ALLO SCOPERTO, CON QUESTA SUA LETTERA AL CORSERA DI OGGI, CHE E' TUTTO UN 'PRESENTARE IL CONTO AGLI ITALIANI' CHE SI ACCINGONO A RIPRENDERE CON I LORO SACRIFICI A VERSARE BRANDELLI DELLE 'LORO CARNI', PER SFAMARE IL MOLOCH MARIO MONTI.

Valerio64

Sab, 01/09/2012 - 10:32

UNA PREGHIERA PER LUI ANCHE SE HA FATTO SOFFRIRE TROPPO CRISTO E LA SUA CHIESA,FACENDO TERRA BRUCIATA PER SACERDOTI NELLA SUA DIOCESI PER UN VENTENNIO. x Imbry: se legge il Catechismo delle Chiesa Cattolica,questa non è favorevole all'accanimento terapeutico.Ma agli omicidi si (vedi caso Eluana) x astice: continua a dire scemenze e falsità.Si sya agiudicando il premio con miglior falsario d'Italia.Complimenti...lo diro ai suoi amici p.m.

Ritratto di ADM

ADM

Sab, 01/09/2012 - 10:59

Il Cardinale Martini: grande uomo di una Chiesa Vera,il suo stile non si dimenticherà facilmente! Un grande studioso, scrittore e profondo interprete di Dio-Uomo e della Bibbia. Ha saputo parlare a tutti...carcerati compresi. Abbiamo estremo bisogno di persone come lui...ma, i migliori, se ne vanno sempre per primi. L'età e le malattie...non perdonano! Preghiamo.

curatola

Sab, 01/09/2012 - 11:53

si era montato la testa e si comportava come un papa senza essere eletto. Ora finalmente tocca la terra come un umile mortale.

tonino1959

Sab, 01/09/2012 - 13:04

Il Cardinale Martini ha applicato alla lettera quanto prevede il Catechismo della Chiesa Cattolica al n.2278: " L'interruzione di procedure mediche onerose, pericolose, straordinarie o sproporzionate rispetto ai risultati attesi può essere legittima. In tal caso si ha la rinuncia all'« accanimento terapeutico ». Non si vuole così procurare la morte: si accetta di non poterla impedire. Le decisioni devono essere prese dal paziente, se ne ha la competenza e la capacità, o, altrimenti, da coloro che ne hanno legalmente il diritto, rispettando sempre la ragionevole volontà e gli interessi legittimi del paziente.". Lo ha deciso consapevolmente quando gli è stato fatto presente che ormai qualsiasi cura non gli avrebbe evitato la morte. E' diverso da chi, se non è alimentato, muore non per la malattia, ma perchè non è nutrito. Chi dice il contrario o dice il falso o non conosce.

andrea24

Sab, 01/09/2012 - 13:05

L'ennesima farsa modernista si agita attorno alla vicenda Martini,un relativista e un modernista,mentre la Chiesa paga il relativismo e il modernismo seminato,basta dare,infatti,uno sguardo a cosa succede in ambienti (s)clericali USA.Ognuno raccoglie quel che semina.Oggi solo perché uno muore è santo.Avanti il prossimo.

Ritratto di ADM

ADM

Sab, 01/09/2012 - 13:36

Vi divertite...anche voi...a cancellarmi...dalla faccia della terra ? Buon divertimento, allora.

Ritratto di marforio

marforio

Sab, 01/09/2012 - 14:28

xtotonno 58- Perche uno come te crede in Dio ?

Totonno58

Sab, 01/09/2012 - 14:58

Si', marforio, credente e praticante...e vado, perchè sto rileggendo alcuni ALTISSIMI scritti del Caro Card.Martini, che la Chiesa tutta ne tragga esempio di umiltà e senso del dialogo..:)

tzilighelta

Sab, 01/09/2012 - 15:12

I commenti più allucinanti sono quelli scritti da coloro che si definiscono cattolici! Quelli che l'amore vince sul l'odio! Si si come no, da Marforio in giù è trionfo di minchiate che neanche un talebano, siamo alle solite, l'ignoranza non ammette deroghe neanche di fronte alla morte di un uomo di chiesa che, secondo alcuni viene descritto come un diavolo! Le stesse persone che si opponevano al distacco di Eluana, in quanto la ragazza era ancora giovane e in salute quindi poteva procreare! Cazzate apocalittiche che gli ignorantoni da Marforio in giù hanno fatto proprie in nome di dio! Ma buttatevi a mare!

andrea24

Sab, 01/09/2012 - 15:17

L'ennesima farsa relativisto-modernista si sta consumando attorno alla vicenda Martini.Martini anche lui era un relativista uscito da ambienti modernisti.Nella Chiesa di oggi,si raccoglie ciò che si è seminato.Un esempio è ciò che sta accadendo in USA in ambienti ribelli e sempre più anticlericali.