Cronache

Morto il cardinal Martini

Il cardinale si è spento all'età di 85 anni. Le sue condizioni erano apparse molto critiche già da ieri sera e nel pomeriggio sono peggiorate. Nato a Torino nel 1927, per 23 anni ha guidato una delle più grandi diocesi del mondo, quella ambrosiana

Morto il cardinal Martini

E' morto all'età di 85 anni. Il cardinal Carlo Martini non ce l'ha fatta. Le sue condizioni erano già apparse molto critiche nel pomeriggio. "Il cardinale Carlo Martini è in una fase terminale della sua malattia. Non ci sarà accanimento terapeutico", aveva dichiarato, parlando al telefono con l’Ansa, Gianni Pezzoli, direttore dell’unità di Neurologia del Centro Parkinson degli Istituti clinici di perfezionamento di Milano, che sta seguendo Martini, affetto dal morbo di Parkinson da molti anni.

"Dopo un’ultima crisi, cominciata a metà agosto, non è più stato in grado di deglutire né cibi solidi né liquidi. Ma è rimasto lucido fino all’ultimo e ha rifiutato ogni forma di accanimento terapeutico", ha aggiunto Pezzoli.

Benedetto XVI è stato informato già ieri sera sull’aggravamento delle condizioni di salute del cardinale e "segue la situazione" da vicino, ha riferito il vice direttore della Sala Stampa vaticana, padre Ciro Benedettini.

Nato a Torino nel 1927, Martini per 23 anni ha guidato una delle più grandi diocesi del mondo, quella ambrosiana. In seguito ha trascorso un lungo periodo in Terra Santa, rientrando poi in Italia nel 2008 per curare il morbo di Parkinson da cui è affetto. Da allora risiede all'Aloisianum di Gallarate (Varese). Gesuita, grande studioso di fama mondiale dei testi biblici, ha saputo incarnare un cattolicesimo che guardava al rinnovamento senza però tradire mai il pensiero ufficiale della Chiesa.

Commenti