Si rompe una tubatura di metano, Cortina rimane al gelo

Sono in corso le attività per riattivare la rete che potrebbero durare fino a sera: "Si tratta di un intervento delicatissimo"

Si rompe una tubatura di metano, Cortina rimane al gelo

Abitazioni, alberghi, negozi, case di cura: tutti al freddo. Questa mattina Cortina D'Ampezzo si è svegliata al gelo, con i riscaldamenti che non funzionavano più. Nel corso di alcuni lavori di manutenzione, la ditta che operava per conto dell'Anas ha accidentalmente rotto la tubazione della condotta principale del gas metano che alimenta tutto il comune.

Come riporta il Gazzettino, Bim Belluno Infrastrutture, società che gestisce la rete di distribuzione del metano in provincia di Belluno, ha attivato le necessarie misure di intervento per la messa in sicurezza della condotta e dell’area e per la riparazione del guasto. "Non appena possibile si provvederà alla progressiva riattivazione della rete e delle singole utenze a partire da quelle sensibili (ospedali, eccetera) - hanno spiegato dalla società -. Un intervento delicatissimo per dimensione della condotta (200 mm) ed elevata pressione del gas in rete".

Al momento sono in corso le necessarie attività che potrebbero durare fino a sera. Nel frattempo è stata riaperta al transito la Statale 51 Alemagna, chiusa a causa della rottura del tubo.

Commenti