Il sindaco di Cesano Boscone: ""Non volevo offendere I marò non sono eroi"

Si giustifica dopo il post su Facebook che ha fatto discutere: "Era solo una battuta non pensavo di destare tutto questo clamore, purtroppo come tutte le persone sarcastiche non so trattenermi"

Il sindaco di Cesano Boscone: ""Non volevo offendere I marò non sono eroi"

"Era solo una battuta non pensavo di destare tutto questo clamore, purtroppo come tutte le persone sarcastiche non so trattenermi". Si giustifica così Alfredo Simone Negri, sindaco di Cesano Boscone, per il suo post su Fb sui marò ritenuto offensivo da Fdi-An. "Certo potevo starmene zitto, ma non pensavo di provocare tutta questa agitazione - ha aggiunto il Negri, 36 anni - Sono ovviamente contento che tutti e due i marò ora siano in Italia, ma francamente non ritengo meritino di essere onorati come due eroi".

"Quel post io lo avevo scritto sul mio profilo personale, e lì doveva restare, perchè era un’affermazione scherzosa - ha aggiunto - Poi qualcuno lo ha condiviso ed ha cominciato a girare". "Sono un sindaco di provincia, da noi non si vota - ha detto ancora - vorrei che tutto questo non venisse strumentalizzato". Negri, che è primo cittadino a Cesano Boscone da due anni a capo di una giunta di centrosinistra, oggi ha pubblicato un altro post in cui precisa la sua posizione. "Capisco che alle Forze Armate si debba dedicare un’attenzione particolare ma siamo di fronte a una vicenda controversa, dove sono morti civili inermi - ha scritto - Ha fatto bene il governo a spendersi per riportarli a casa ma penso che sia anche giusto che la nostra opinione pubblica ne possa parlare, discutendo anche degli aspetti poco chiari della vicenda".

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti