Per soddisfare tutte le esigenze ci vuole un servizio tagliato su misura

Tassi bassi, volatilità e difficoltà dell'immobiliare con il valore delle case sempre più basso: è questa la realtà con cui oggi si confrontano i risparmiatori. Per questo, prima di investire, è bene affidarsi a consulenti preparati e a società che supportano i loro professionisti con strumenti creati per soddisfare tutte le esigenze di gestione del patrimonio personale, familiare e aziendale. Quindi, è fondamentale affidarsi a realtà che hanno elevato il livello delle competenze medie a disposizione della clientela. Oggi la ricerca di rendimento non deve, infatti, avvenire più solo attraverso asset class tradizionali, ma necessita di un approccio più diversificato ed efficiente, con un'esposizione tattica a nuove asset class e stili gestionali. «Materie prime, valute, high yield , bond ibridi dovranno sempre più far parte dei portafogli. La loro gestione e quella dei titoli non quotati (come Club deal, Spac o private equity) deve essere affidata a gestori professionali che uniscano una gestione attiva e un forte controllo del rischio.

Questi due elementi saranno alla base degli investimenti per migliorarne le performance», sottolinea Paolo Martini, direttore commerciale di Azimut. La multinazionale del risparmio gestito, guidata da Pietro Giuliani, ritiene quindi centrale la ricerca della qualità della performance, che per Azimut da inizio anno è del 5% (superiore del 2% a quella dell'industria).

«Questa continua ricerca e la conseguente innovazione di prodotto sono tra i fattori di successo di Azimut, che forte della costante raccolta (quasi 4 miliardi da inizio anno) e della crescita delle masse (oltre 35 miliardi) continua a investire, aggiungendo competenze gestionali e sfruttando le opportunità della normativa per offrire ai clienti prodotti unici e pensati per soddisfare esigenze concrete», prosegue Martini. Come il recente AZ Fund Arbitrage, che adotta una strategia alternativa, investendo in un insieme di titoli azionari soggetti a operazioni di finanza straordinaria.

Azimut può fare questo grazie al suo modello fondato sull'indipendenza e sulla forte integrazione tra gestione e integrazione, che permette di reagire velocemente ai cambiamenti dei mercati e alle esigenze del singolo risparmiatore. Questo modello «ci consente di attrarre i migliori professionisti sul mercato che, lavorando nel gruppo, Azimut, possono servire i clienti attraverso una piattaforma di prodotti e servizi aperta a favore del loro patrimonio. Hanno, quindi, la libertà di consigliare l'apertura di conti su diverse banche, offrire opportunità di lending estero e differenti soluzioni di private insurance attraverso più società assicurative internazionali, proporre sia i fondi Azimut che fondi di altre società internazionali, oltre a un'innovativa soluzione di consulenza a pagamento personalizzata in titoli». A questo si aggiungono i servizi come Crowdfunding, Venture Capital, Private Equity o Investment Banking del progetto Libera Impresa.

Commenti