Solo 2 scienziati e zero virologi: ecco chi sono i tecnici di Conte

Tra i membri del Cts quasi nessuno è considerato uno scienziato. Ci sono geriatri, ma non virologi. E chi aveva le carte in regola non è stato scelto da Conte

L'h-index, o indice di Hirsch è un criterio internazionale per quantificare l'impatto scientifico di un autore, basandosi sul numero delle pubblicazioni e delle citazioni ottenute. Bene. Ci si aspetterebbe che per prendere le decisioni da cui dipende la salute delle persone si scelgano i migliori sul campo, quelli con una caratura, e quindi un h-index, internazionale di peso. Peccato che, come fa notare Il Tempo, quasi nessuno dei membri del Comitato tecnico scientifico (Cts) arruolati dal premier Conte, di fatto, abbia le carte in regola per definirsi "scienziato". Eccetto due, che però sono quasi sempre assenti alle riunioni cruciali del Cts. Gli altri, con indici rasoterra, si piazzano al livello di ricercatori all'inizio della carriera.

La numero uno con h-index a quota 109 è Elisabetta Dejana. Esperta del sistema vascolare, professore ordinario di Patologia generale presso l’Università di Milano e coordinatrice di un gruppo di 20 persone all’Istituto FIRC di Oncologia molecolare (IFOM). Testimonial della associazione italiana per la ricerca sul cancro e ricercatrice di Telethon, molto nota all’estero dove ha lavorato a lungo. Insomma, una "scienziata" in piena regola.

L'altra testa di serie del Cts è Franco Locatelli. Il presidente del Consiglio superiore di Sanità, con 101, è l'unico oltre la Dejana ad avere un h-index superiore a 100. Tolti Locatelli e Dejana si mette male. Il totale degli h-index degli altri 24 componenti piomba a 611. E con una media che supera di poco il punteggio di 25, fuori dall'Italia, è difficile definirli "scienziati". Pochi i componenti con valori "accettabili". Tra loro Roberto Bernabei, geriatra (80), Massimo Antonelli, direttore della rianimazione del Gemelli (73), Giuseppe Ippolito, direttore scientifico dello Spallanzani (62) e il pneumologo Luca Richeldi (58). Per tutti gli altri si scende, e molto. E nove di loro non arrivano nemmeno a 10. Il record, in negativo, è del segretario generale del ministero della Salute Giuseppe Ruocco che, oltre a disertare quasi sempre le riunioni del Cts, può vantare un misero 8.

Ma non è finita. Tra chi decide sulla salute e le libertà di 60 milioni di italiani mancano proprio gli esperti nelle materie chiamate in causa dalla crisi pandemica. Ci sono geriatri, esperti del sistema vascolare, pediatri, chimici, fisici, ma nessun virologo. A questo punto sorge spontanea la domanda: ma Conte e Speranza non potevano scegliere qualcosa di meglio? Eppure non mancherebbero esperti delle materie chiave per combattere il coronavirus stimati dalla comunità scientifica internazionale. Come il professore Alberto Mantovani (h-index 171), il professore Giuseppe Remuzzi (164), il professore Carlo La Vecchia (138), le professoresse Silvia Franceschi (136) ed Eva Negri (116). In pratica, i loro h-index sommati superano quelli dell'intero Cts.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di giangol

giangol

Mar, 12/01/2021 - 13:47

e per chiudere tutto così bastava anche mio nonno a 2000 euro al mese

fabioerre64

Mar, 12/01/2021 - 13:47

Questo si sapeva già da tempo, è ovvio che loro non guardano certo le capacità ed il curriculum, scelgono gli amici degli amici e poi quando sei incapace tendi a circondarti di incapaci.

DOC59

Mar, 12/01/2021 - 14:21

bisogna aggiungere che il loro misero h-index è anche ottenuto con pubblicazioni che non hanno nulla a che fare con le problematiche scientifiche, cliniche e sociali della pandemia COVID-19. E sono certo che non sanno neanche sostenere un discorso scientifico su quello che hanno pubblicato, visto che sono inseriti "d'ufficio" nelle pubblicazioni dai loro collaboratori. Infine, invito tutti a fare un giro nei laboratori dell'ISS. Non dimenticatevi un casco, rischiate di essere colpiti dai calcinacci che cadono dai soffitti

Ritratto di sbuciafratte

sbuciafratte

Mar, 12/01/2021 - 14:29

Si spera che Conte cada dal palazzo e trasporti con sé il comitato dei tecnici fai da te, che è ormai dimostrato nei fatti non essere all'altezza di questa brutta storia, ma fanno comodo a conte e maggioranza perché fanno da parannanza parac... adute. Eh già

Calmapiatta

Mar, 12/01/2021 - 14:45

Mi sembra giusto che in un comitato di tecnici siano proprio i tecnici a mancare. Sicchè scopriamo che il futuro del paese è stato scritto da persone con scarse competenze politiche, sociali economiche e, ahimè, anche tecnico scientifiche.

Ritratto di Smax

Smax

Mar, 12/01/2021 - 14:59

Quelli che fanno rinchiudere gli italiani hanno un nome inequivocabile, lottizzati. Questo è il merito.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 12/01/2021 - 15:30

Si vede che d igente capace a sinisrta ne hann otrovati pochissimi.

ulio1974

Mar, 12/01/2021 - 15:35

ci dite anche i nomi di tutti gli altri e cosa fanno?? sapete, non ho voglia di mettermi a cercare in rete. grazie.

Ritratto di bandog

bandog

Mar, 12/01/2021 - 16:51

perchè ci vogliono anche dei virologi??? non bastano 2 scienziati(?) ed il resto di ciaparatt???XD

Italianocattolico2

Mar, 12/01/2021 - 18:16

L'apprendista stregone ha piazzato i suoi scagnozzi nei posti meglio remunerati e quindi se ne è guadagnata la fedeltà assoluta ed incondizionata. Alla faccia dei 5Stelle che volevano demolire la casta dei burocrati e dei raccomandati. Assaggiata la gratuita ed inesauribile pacchia non se la faranno mai scappare di mano. Che siano poi scienziati, DJ, bibitari o amministratori di condominio non ha nessuna importanza.