Cronache

Indossa il velo islamico: donna incinta picchiata

La donna, incinta di otto mesi, è stata aggredita mentre camminava per il centro di Barcellona con il marito e i due figli

Indossa il velo islamico: donna incinta picchiata

Due tifosi di estrema destra sono stati arrestati con l'accusa di aver aggredito una donna incinta perchè indossava il niqab, un tipo di velo islamico che copre l'intero corpo lasciando scoperti solo gli occhi.

La donna, in attesa di otto mesi, stava camminando nel centro della città di Barcellona insieme al marito e ai due figli quando due giovani hanno cominciato a insultarla a causa del suo abbigliamento. Il marito si è intromesso nella conversazione per difendere sua moglie ma è stato subito aggredivo dalla coppia. A questo punto è stata la donna a cercare di intervenire per proteggere il coniuge ma uno dei due aggressori le ha dato un calcio sullo stomaco. Immediato il ricovero in ospedale per controllare il feto, che sembra non aver subito danni.

I due aggressori sono stati arrestati dalla polizia e accusati di crimine d'odio, discriminazione e lesioni personali. Secondo gli inquirenti i due giovani appartengono alle brigate Blanc-i-Blaves, un gruppo di tifosi di estrema destra collegati alla squadra di calcio Espanyol di Barcellona.

Commenti