"Speriamo muoiano altri profughi come Aylan", identificato il commentatore

La questura ha segnalato l'autore di un commento su Facebook in cui ci si augurava che morissero altri migranti

Sulla foto del piccolo Aylan Kurdi, morto a 3 anni mentre cercava di raggiungere le coste greche dalla Turchia, si è detto di tutto. Oltre a chi si è commosso e a chi si è chiesto se l'immagine fosse autentica e non costruita, c'è anche chi si è lasciato andare a commenti decisamente meno opportuni.

"Con la politica italiana ci sarebbe costato 50 euro al giorno. Meglio così: non ci costa nulla e speriamo che succeda ancora", ha scritto cinicamente su Facebook un anonimo commentatore. La questura di Bolzano lo ha però identificato. "Ravvisando gli estremi di una violazione della legge Mancino, il predetto è stato deferito all’autorità giudiziaria", scrivono dalla questura. "

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di Alsikar.il.Maledetto

Alsikar.il.Maledetto

Lun, 07/09/2015 - 18:25

Evidentemente alla Questura di Bolzano non hanno niente da fare. E per vivacizzare le giornate noiose s'inventano scemenze simili. Se in tanti anonimi scrivessero le stesse cose di notte sui muri dei palazzi, questi imbecilli di inquisitori del 2015 che farebbero?

piero.leonorp

Mar, 08/09/2015 - 08:33

strano che la questura sia riuscita in questo ,perche ci hanno abituati al fatto che i veri delinquenti non vengono mai presi oppure perche'dei veri delinquenti hanno paura

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Mar, 08/09/2015 - 09:50

Non conosco la legge Mancino. Ma questa prevedrebbe per caso il reato d'opinione, quale che sia? Penso che un'opinione come questa può anche essere di cattivo gusto, ma è pur sempre un'opinione. E allora che si fa? Le questure d'Italia si danno ora da fare a scoprire gli opinionisti non in linea col "politically correct", invece di perseguire i criminali, di qualsiasi sorta ed a qualsiasi livello? Allora viva il sistema democratico sinistro!

Ritratto di Svevus

Anonimo (non verificato)

Ritratto di 51m0ne

51m0ne

Ven, 11/09/2015 - 05:10

alla faccia della liberta' di opinione

franco-a-trier-D

Mar, 26/01/2016 - 15:37

MA ANDATE A CERCARE I DELIQUENTI E GLI STUPRATORI NON QUELLO CHE SCRIVONO DEI OMMENTATORI.AVETE DEI POLITICI CORROTTI E LADRONI QUESTI SONO DA ARRESTARE ELIMINARE.