Lo stomaco "esploso" dopo la grigliata. Il medico: "Ecco perché"

Il 43enne ha rischiato la vita per aver bevuto acqua e bicarbonato

Lo stomaco "esploso" dopo la grigliata. Il medico: "Ecco perché"

Un caso incredibile quello avvenuto a Modena, dove un uomo di 43 anni si trova ora senza stomaco dopo aver ingerito un mix letale composto da acqua gassata e dei cucchiai bicarbonato di sodio.

A spiegare la situazione al Corriere di Bologna è la dottoressa Micaela Piccoli, primario di Chirurgia generale e d’urgenza all’Ospedale di Baggiovara (Modena). Passato il giorno di Pasquetta, il 43enne aveva assunto due cucchiai interi di bicarbonato di sodio nel tentativo di agevolare la digestione. Purtroppo, però, solo poco tempo prima l'uomo aveva bevuto parecchia acqua gassata, unita al cibo consumato nel giorno di festa. Il risultato è stato che nella notte il suo stomaco è letteralmente esploso a causa dei gas.

Un evento molto raro e spesso letale, come spiegato dalla dottoressa Piccoli. A quanto pare solo 30 episodi riportati in tutto il modo, secondo la letteratura medica. Fortuna ha voluto che l'uomo sia stato salvato dal personale sanitario dell'Ospedale di Baggiovara.

Prima di tutto, il medico spiega che il bicarbonato deve essere assunto in maniera moderata: basta mezzo cucchiaino sciolto nell'acqua per adempiere al suo compito. "Il nostro paziente, invece, preso da una sensazione di pesantezza in seguito a una grigliata in cui aveva mangiato abbondantemente, ha prima bevuto un litro di acqua frizzante e poi assunto due cucchiai di bicarbonato", racconta la dottoressa.

Per quanto l'uso del bicarbonato sia molto comune, è bene fare attenzione, perché anche in piccole quantità è capacissimo di rilasciare una enorme quantità di gas se messo a contatto con acqua gassata. Si genera, infatti, un vero e proprio effetto bomba. Se poi lo stomaco è già teso a causa del pasto pesante, i risultati sono disastrosi. "L'organo si squarcia a livello della piccola curva. Non un piccolo buco, ma una lacerazione che rende lo stomaco irrecuperabile", continua Piccoli. "La sensazione è quella di una tensione fortissima a livello dello stomaco, come se dovesse scoppiare da un momento all’altro. Se non diagnosticato precocemente, questo problema nel 75% dei casi porta al decesso della persona. Anche perché tutto il contenuto dello stomaco si riversa all’interno della cavità addominale e causa la sepsi, uno choc".

Il 43enne è stato dunque salvato in tempo. Adesso dovrà affrontare lo stesso percorso di coloro a cui viene asportato l'organo in caso di tumore, con trapianto ed eventuale ricostruzione dell'esofago. Attenzione, dunque, a unire sostanze come bicarbonato e bevande gassate. La lacerazione dello stomaco è un evento raro, ma certi mix è meglio evitarli.

Commenti