Su Famiglia Cristiana la lettera dell'immigrata. Ma Salvini li liquida: "Amen"

Il sito del settimanale aveva dedicato spazio alla lettera di una immigrata africana. Il ministro: "Vabbé, amen..."

La copertina di Famiglia Cristiana contro Matteo Salvini
La copertina di Famiglia Cristiana contro Matteo Salvini

Matteo Salvini risponde a Famiglia Cristiana. Si rinnova lo scontro tra il settimanale e il ministro dell'Interno, da tempo in polemica. Ricorderete forse il "vade retro Salvini" pubblicato in prima pagina come se il leghista fosse Satana.

Questa volta la questione riguarda l'intervento di una donna migrante proveniente della Nigeria la cui storia è stata pubblicata dal sito di Famiglia Cristiana. "Sono una profuga economica - aveva scritto - come dite voi, una di quelle persone che non hanno alcun diritto di venire in Italia e in Europa". La donna ha spiegato di essere originaria Port Harkourt, la capitale dello Stato del Delta del Niger. Una regione ricca di petrolio, solo che "quel petrolio arricchisce poche famiglie di politici corrotti, riempie le vostre banche del frutto delle loro ruberie, mantiene in vita le vostre economie e le vostre aziende". E ancora: "Al potere sono sempre andati, caso strano, personaggi obbedienti ai voleri delle grandi compagnie petrolifere del suo mondo, anche del suo paese. Avete potuto, così, pagare un prezzo bassissimo per il tanto che portavate via. E quello che portavate via era la nostra vita".

A questo nuovo affondo del settimanale, Salvini risponde con poche parole: "Famiglia Cristiana... Vabbè... Amen...". E l'immancabile hashtag: "Tutta colpa di Salvini".

Commenti