Cronache

Sui binari mentre arriva il treno: il "gioco" folle dei giovani

Due adolescenti stavano cimentandosi a turno nel salto della corda sui binari della stazione di Assisi, in un "gioco mortale": dovevano ripetere l'esercizio il più a lungo possibile, scansandosi solo in extremis con l'arrivo del treno (mentre l'altro riprendeva la scena e pubblicava il video sui social)

Una volante della Polizia ad Assisi, nei pressi della stazione
Una volante della Polizia ad Assisi, nei pressi della stazione

Sfidarsi a giocare al salto della corda sui binari, aspettando l'arrivo del treno per poi scansarsi il più tardi possibile. Questo il gioco folle al quale hanno preso parte nelle scorse ore un paio di adolescenti, nell'ambito di una sfida da condividere sui social network che da tempo ha ormai preso piede in tutto il mondo (specie negli Stati Uniti e in Inghilterra, a quanto pare) e che sembra stia facendo lo stesso anche in Italia. La vicenda si è svolta nelle scorse ore in Umbria, ad Assisi, nei pressi della stazione ferroviaria.

Stando a quanto riportato dai media locali, i due giovanissimi erano impegnati a confrontarsi in una gara semplicemente assurda e decisamente pericolosa: a turno tutti e due, superavano la linea gialla della banchina per scendere sul binario. Una volta arrivati sulle rotaie, iniziavano a saltare la corda, tentando di prolungare l'esercizio per il maggior tempo possibile sino a quando non scorgevano il primo treno in transito. In quel momento, lo sfidante doveva dar prova di coraggio rimanendo il più a lungo possibile sulla rotaia, prima di evitare l'impatto con il mezzo gettandosi di lato. Il tutto mentre l'altro riprendeva l'intera scena con lo smartphone, per poi pubblicare il video dell'"impresa" sui social. Una vera e propria idiozia, che i ragazzi avrebbero portato avanti nonostante i rimproveri dei (pochi, visto che erano circa le 23) utenti presenti.

Il fermo dei due

Gli stessi che li avrebbero più volte invitati a smettere, senza fortuna. E che con tutta probabilità hanno allertato la polizia, mettendo le forze dell'ordine al corrente di quel che stava avvenendo. Gli operatori dell’Ufficio Controllo del Territorio del commissariato, giunti immediatamente sul posto, sono riusciti ad individuare i due teenager e a fermarli prima del transito del treno. Alla loro vista, i giovani si sono dati rapidamente alla fuga, facendo perdere le rispettive tracce. I poliziotti hanno nel frattempo informato di quel che stava avvenendo anche la polizia ferroviaria, affinchè potesse informare a sua volta anche il capotreno. E dopo aver compiuto questa operazione, hanno perlustrato la zona alla loro ricerca, anche al fine di scongiurare eventuali incidenti.

Sempre per questa ragione, dopo aver terminato la perlustrazione, gli agenti si sono appostati lungo la banchina, per consentire al mezzo di transitare in tutta sicurezza. Nelle ore immediatamente successive al loro intervento infine, i ragazzi non sono più tornati alla stazione, abbandonando la "challenge" che avrebbe potuto dare vita ad un dramma.

Commenti