Suv fuori controllo sulla spiaggia: terrore a Forte dei Marmi

Un'auto di grossa cilindrata fuori controllo è piombata in un noto stabilimento balneare della zona, sventrando cabine, sdraio e strutture in legno. Nessun ferito a eccezione della donna al volante, sotto choc

Suv fuori controllo sulla spiaggia: terrore a Forte dei Marmi

Il Suv è piombato sulla spiaggia all'improvviso e a tutta velocità, sventrando cabine e tettoie. "Poteva scapparci il morto", assicura chi ha assistito alla scena. Quelli vissuti a Forte dei Marmi nel primo pomeriggio odierno sono stati attimi di vero terrore: un'auto di grossa cilindrata fuori controllo è entrata nel Bagno Piero, noto stabilimento balneare della località versiliese, travolgendo le strutture presenti sulla propria traiettoria. A causare l'incidente, secondo quanto ricostruito, sarebbe stato la conseguenza di un errore della guidatrice, una 70enne, o forse di un suo malore improvviso.

Tutto avrebbe avuto inizio in un incrocio sul lungomare antistante allo stabilimento balneare. La donna anziana al volante della Range Rover con targa svizzera avrebbe schiacciato l'acceleratore al posto del freno, perdendo il controllo della vettura. Ma la dinamica è ancora al vaglio delle forze dell'ordine. Non si esclude che la guidatrice abbia sbandato a seguito di un malore. Il suo Suv, a quel punto impazzito, ha così preso velocità, dirigendosi proprio verso la spiaggia in quel momento affollata di turisti e bagnanti. L'impatto con le strutture del Bagno Piero è stato fragoroso e devastante: come documentano alcune immagini, il veicolo ha sventrato anche alcune cabine e ha travolto tavoli, sedie, sdraio, fioriere e strutture in legno, per poi fermare la propria corsa in mezzo ai gazebo che ospitano gli avventori. In pochi secondi si è così sfiorata la tragedia.

Fortunatamente, non si sono registrati feriti a eccezione della guidatrice, soccorsa in stato di choc e trasferita in ospedale dagli operatori sanitari prontamente sopraggiunti. La zona è stata transennata e le forze dell'ordine stanno ora ricostruendo l'accaduto anche con l'aiuto di alcuni testimoni oculari. "È stata una cosa tremenda, l'auto ha ditrutto tutto e sembrava non fermarsi più. Per miracolo non c'erano persone davanti, sennò le avrebbe uccise", ha raccontato una cliente dello stabilimento versiliese, attività storica nota anche per essere frequentata da ospiti vip e da nomi altisonanti dell'imprenditoria.

Già, poteva finire decisamente peggio. Peraltro, l'incidente è avvenuto all'ora di pranzo - attorno alle 14 - ovvero in un momento particolarmente affollato. La concomitanza ha però fatto sì che, per fortuna, molti avventori si trovassero vicini al ristorante e non nella parte di spiaggia sulla quale il Suv è piombato a velocità sostenuta.

Commenti