Taranto, pensionata truffata per "amore"

Credeva fosse amore, invece era solo truffa. Ecco come una donna di Taranto è stata raggirata da quello che riteneva essere il suo compagno

Taranto, pensionata truffata per "amore"

Taranto - Credeva fosse amore, invece era solo truffa. Si può così sintetizzare la spiacevole disavventura che ha visto protagonista una pensionata di circa 70 anni residente nel capoluogo ionico. La donna - di cui è stata accertata la capacità di intendere e di volere - ha subito un vero e proprio raggiro da parte del suo compagno, un 59enne di origini siciliane ma da tempo stabilitosi in Puglia.

Come accertato dagli inquirenti, l'uomo - prima di entrare a gamba tesa nella vita della sua vittima - ne ha studiato attentamente sia la psicologia, sia le abitudini. Una volta individuati i punti deboli dell'anziana, si è presentato alla stessa sotto mentite spoglie. Il corteggiamento è stato lungo e minuzioso. Regali, attenzioni, aiuti concreti nella gestione della quotidianità. Con il passare dei giorni l'intimità fra i due si è consolidata a tal punto da far assumere alla loro relazione connotati differenti da quelli di una semplice amicizia. Nel giro di qualche mese il truffatore si è trasferito nell'appartamento della donna e un po' alla volta l'ha privata di qualsivoglia potere decisionale, in particolar modo quello inerente questioni economiche. Il 59enne, infatti, più volte è riuscito ad impossessarsi di somme di denaro prelevate direttamente allo sportello bancomat con il consenso della malcapitata.

Ad accorgersi che qualcosa non andava, sono stati i figli della pensionata stupiti dai repentini cambi di umore della madre e dalla sua frequente irritabilità. Insospettiti poi dalla convivenza e da quello che appariva come un amore di convenienza - il 59enne non esercitava alcun lavoro - gli stessi hanno deciso di rivolgersi alla Polizia, presentando un esposto nel quale esprimevano dubbi circa la natura di tale rapporto. La situazione è stata presto chiarita dalle riprese delle telecamere di videosorveglianza di alcuni sportelli postali acquisite dagli agenti di Taranto. Nelle immagini si vedeva il raggiratore - accompaganto dall'anziana - prelevare più volte il denaro di quest'ultima. In totale l'ha derubata di una somma pari a 6200 euro. Mentre le indagini continuano, nei confronti dell'uomo è scattata la misura di allontanamento dai luoghi frequentati dalla vittima.

Commenti