La targa in memoria di Peppino Impastato oltraggiata a Palermo

Ieri a Palermo è stata affissa una targa nella villetta intitolata a Peppino Impastato. La targa inaugurata ieri è stata ritrovata questa mattina vandalizzata

È stata danneggiata a Palermo la targa in memoria di Peppino Impastato, l'attivista di Cinisi ucciso da Cosa nostra il 9 maggio del 1978. I vandali sono entrati in azione nella villetta a lui intitolata nel quartiere San Giovanni Apostolo. La targa era stata sistemata proprio ieri nello spazio verde dedicato a Impastato.

A denunciare il nuovo raid vandalico è stato il presidente della VI circoscrizione, Michele Maraventano. "A distanza di poco più di un mese dalla ricorrenza della morte di Peppino impastato, vittima di mafia, ci ritroviamo a commentare una notizia triste per Palermo. Ieri, nel quartiere Cep, è stata affissa una targa nella villetta intitolata a Peppino Impastato. La targa inaugurata ieri è stata ritrovata questa mattina vandalizzata. È ancora lungo il percorso di crescita culturale da portare avanti e per combattere realmente la mafia dobbiamo impegnarci tutti affinché i cittadini reagiscano davanti a eventi del genere".

Intanto è stata indetta una seduta straordinaria del Consiglio di circoscrizione che si riunirà proprio nella villetta. "Chi può partecipi affinché tutti sappiano che non ci arrenderemo e continueremo la nostra lotta per la legalità e contro ogni infamia che sia di stampo mafioso o di semplice atto vandalico", conclude Maraventano.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.